La Chiesa di San Carlos de Borromeo (Karlskirche in tedesco) in Vienna È un magnifico edificio barocco che si distingue per la sua grande cupola greco-romana e le sue due colonne in bassorilievo. L'edificio ha un'altezza di 80 metri per una larghezza di circa 60 e costituisce il secondo tempio più grande della capitale dopo il Cattedrale di Santo Stefano.

Fu costruito nel 1739 grazie a una promessa dell'imperatore Carlo VI. Il monarca giurò che non appena la città fosse stata liberata dalla forte epidemia di peste, avrebbe fatto costruire una chiesa in onore di San Carlo Borromeo, Arcivescovo di Milano e guaritore degli ammalati nell'epidemia del 1576.

All'esterno le due colonne con rilievi a spirale che mostrano periodi della vita di San Carlo di Borromeo. La colonna di sinistra rappresenta la costanza; il giusto, il valore. Sopra il portico sono presenti rilievi che descrivono le sofferenze della città durante la peste del 1713. La statua del Santo Patrono corona quest'opera.

All'interno sono presenti sculture e pale d'altare realizzate da artisti dell'epoca. La cupola in cui si può vedere «L'apoteosi di San Carlo Borromeo«, Un affresco dipinto da Johann Michael Rottmayr. Rappresenta l'intercessione di Carlos Borromeo con il sostegno della Vergine Maria. L'altare maggiore presenta un rilievo con San Carlos su una nuvola, che sale al cielo.

Il prezzo di ingresso è di 6 euro. Pensionati e studenti pagano 4 euro. I bambini sotto i 10 anni non pagano. Se vai in un gruppo di più di sei persone, paghi 5 euro a persona. La chiesa apre le sue porte ai visitatori dal lunedì al sabato dalle 09:00 alle 18:00. La domenica e i giorni festivi chiude alle 17:45. L'ultimo ingresso è alle 17:30.

La chiesa si trova nella parte meridionale del distretto di Karlplatz. Per arrivarci è meglio prendere la metro (U-Bahn) sulle linee U1, U2 e U4 fino alla stazione Karlsplatz / Oper.