Visitare Roma è un'ottima idea per gli amanti della storia e dell'architettura. È una città ideale da visitare in qualsiasi periodo dell'anno. In questa guida turistica in spagnolo troverai consigli utili, nonché i luoghi essenziali e gli itinerari più consigliati in città.

Di seguito hai un indice con tutti i punti che tratteremo in questo articolo.

Informazioni

Gli antecedenti storici del turismo ci portano nella Roma Imperiale, in quanto fu uno dei primi luoghi dove iniziò a praticare. Non sorprende quindi che il turismo sia uno dei grandi pilastri di Roma, visto che ogni anno riceve quasi 9 milioni di visitatori.



I requisiti per visitare l'Italia variano a seconda del luogo di provenienza. Nel caso della Spagna, è necessario solo il DNI, ma altri paesi come la Colombia hanno bisogno di un passaporto, mentre altri devono richiedere anche un visto. Per saperne di più, consulta il seguente articolo: Suggerimenti, documentazione e requisiti per viaggiare in Italia.

Se decidi di visitare Roma e vuoi conoscere la città nel miglior modo possibile, dovresti sapere che ci sono un gran numero di guide turistiche in spagnolo. Alcuni sono anche gratuiti e tenuti su una base di mancia. Pertanto, puoi conoscere Roma senza conoscere l'italiano.

È una buona idea visitare la città in famiglia, poiché è una destinazione interessante niños e adolescenti. Inoltre, i bambini sotto i 9 anni viaggiano gratis sui mezzi pubblici, così come in alcuni musei.

Se viaggi con un bambino, tieni presente che le strade sono acciottolate e alcune zone sono di difficile accesso, pertanto è consigliabile non portare un passeggino. Per quanto riguarda gli anziani e i disabili, anche loro possono avere qualche difficoltà, ma ci sono itinerari speciali, così come autobus adattati.

Né è necessario lasciare il proprio animale domestico a casa, poiché in alcuni hotel è consentito stare con un cane. Possono anche prendere la metropolitana, a patto che siano di piccola o media taglia e abbiano il proprio biglietto. Purtroppo non possono accedere ai musei e alle attrazioni.

Roma è una destinazione molto ambita, quindi le grandi agenzie di viaggio, come Halcón Viajes o Nautalia, offrono interessanti viaggi programmati. Tuttavia, è anche facile organizzare il viaggio per andare da solo.

Dovresti sapere che a Roma ne paghi uno tasso di turismo, che è di 3 € a notte se soggiorni in un hotel a quattro o cinque stelle e di 2 € se soggiorni in una categoria inferiore.

Nonostante sia una città relativamente costosa, poiché è la capitale del paese e un importante centro turistico, è possibile viaggiare con pochi soldi, e anche come backpacker, visto che troviamo una buona offerta di ostelli e stabilimenti a basso costo.

Per quanto riguarda i trasporti, Roma dispone di metro, autobus e tram. I turisti possono acquistare la carta Roma pass, con cui è possibile usufruire di trasporti illimitati. Il suo prezzo è di 28 € per 48 ore e di 38,5 € per 72. Comprende anche sconti e pass per i musei.

Per tutto il 2016 l'Italia ha subito alcuni terremoti. Nessuno, però, ha causato danni a Roma, quindi puoi continuare a viaggiare nella capitale in tutta sicurezza.

Le opinioni delle persone che hanno già visitato la città lo sono positivo. Spiccano la gastronomia ei monumenti storici, poiché è una destinazione con un patrimonio importante, quindi alcune persone la preferiscono rispetto ad altre capitali come Parigi o Londra.

Se vuoi ricevere informazioni in Spagna, puoi rivolgerti all'Ufficio del Turismo di Madrid, che si trova in Via Serrano 120. Barcellona Non ci sono sedi centrali e l'unico edificio ufficiale è il Consolato Generale, che si trova in 270 Mallorca street.

Inoltre, ce ne sono diversi applicazioni (app) per il tuo cellulare e tablet. Puoi anche trovare diverse guide in formato ePub, ideale da portare nel tuo eBook.

Nella seguente mappa turistica è possibile vedere la posizione del Colosseo a Roma, nonché le attrazioni vicine e i collegamenti della metropolitana. Puoi acquistarne uno presso gli uffici turistici della città o sul sito ufficiale di cui ti abbiamo parlato.

Cosa vedere e cosa fare

Roma è ricca di edifici di grande valore, sia per gli amanti della storia che dell'architettura. Sebbene sia difficile sceglierne alcuni, ecco i 10 luoghi turistici da non perdere durante la tua prima visita in città.

Colosseo

È l'edificio più famoso. Fu costruito nel I secolo e fu utilizzato per quasi 500 anni. Aveva una capacità di 50.000 persone e si tenevano combattimenti di gladiatori.

Gli orari di chiusura variano di mese in mese, ma l'edificio apre tutti i giorni alle 08:30. Il prezzo per gli adulti è di 12 € e, per i giovani dell'Unione Europea tra i 18 ei 24 anni, di 7,5 €. Per i minori di 17 anni nella Comunità Europea l'ingresso è gratuito.

Foro Romano

Sono i resti della zona centrale dell'Impero Romano. In questa parte c'erano il mercato, i luoghi di culto e le istituzioni governative.

I suoi edifici comprendono l'Arco di Tito e la Via Sacra, un percorso che attraversa il Foro e raggiunge il Colosseo.

Piazza Navona

È una piazza ricca di sculture, fontane ed edifici importanti. La fontana più importante è quella dei Quattro Fiumi, costruita dal Bernini. Fino all'Ottocento in estate la piazza veniva allagata per trasformarla nel cosiddetto "Lago di Piazza Navona".

Pantheon di Agrippa

Si tratta di un grande tempio circolare costruito nel II secolo, in cui furono applicate importanti innovazioni architettoniche. Spicca la sua grande cupola. Il re Vittorio Manuele II vi è sepolto.

L'ingresso è gratuito e aperto tutti i giorni: dal lunedì al sabato dalle 8:30 alle 19:30 e la domenica dalle 09:00 alle 18:00. Pertanto, ha orari lunghi, perfetti per i turisti.

Fontana di Trevi

Si distingue per le sue dimensioni, essendo largo quaranta metri. È la fontana più monumentale del barocco. Si trova in quello che era la fine di un importante acquedotto della città.

La fontana è guidata da una scultura di Nettuno su un carro guidato da due tritoni. I turisti gli lanciano da una a tre monete, il che significa che ogni anno viene raccolto dall'interno circa un milione di euro.

Piazza di Spagna

È una delle piazze più belle di Roma. Si trova nel quartiere con le migliori vie per lo shopping: Campo Marzio. La sua lunga scalinata è impressionante, sulla quale di solito siedono turisti e gente del posto. In esso c'è anche una sfilata di moda.

Al centro della piazza troviamo la Fontana del Barge, anch'essa realizzata dal Bernini, questa volta con l'aiuto del figlio, Gian Lorenzo Bernini.

Città del Vaticano

Nonostante si trovi all'interno di Roma, dal 1929 è uno stato indipendente. Il Vaticano è la sede della Chiesa cattolica. Ha un totale di 900 abitanti e il 20% del suo territorio è occupato dalla Plaza de San Pedro.

Questa piazza è il centro della Città del Vaticano. In esso è stato collocato un grande obelisco egizio. Le sue misure sono lunghe 320 metri e larghe 240 metri.

È circondato da colonnati, in cui possiamo trovare un totale di 140 statue realizzate dal Bernini. Da qui è possibile accedere alla Basilica di San Pedro. Oltre ai grandi edifici, i suoi giardini sono bellissimi. È un luogo di pellegrinaggio e il centro del turismo religioso.

Monumento a Vittorio Manuel II

Questa grande costruzione in marmo, completata all'inizio del XX secolo, misura 135 metri di larghezza e 70 metri di altezza. Da sempre è motivo di dibattito, per il suo contrasto con i monumenti vicini.

Questo grande monumento è anche conosciuto come il Altare della Patria. In essa c'è la tomba di un milite ignoto in cui c'è una fiamma di fuoco che non si spegne mai.

A 450 metri si trova la Colonna Traiana, un monumento di 38 metri di altezza e 40 tonnellate di peso. In esso si narrano due vittorie contro i Daci conseguite dall'imperatore Traiano.

Piazza del Campidoglio

Questa piazza è stata progettata da Miguel Ángel. Al centro si trova la statua equestre di Marco Aurelio. Per accedervi è necessario salire una scala denominata «La Cordonata Capitolina«.

Basilica di San Pietro in Vincoli

Al suo interno si trova una delle sculture più importanti della storia dell'arte, il Mosè di Michelangelo, che corona il mausoleo di Papa Giulio II. Questo Mosè ha le corna in testa, che si dice siano state causate da un errore di traduzione.

Altre attrazioni e attività

Se questa è la tua seconda visita in città, o vuoi scoprire un luogo non turistico che quasi nessuno vede, ti consigliamo di andare a Giardino degli aranci, che si trova sul monte Aventino, uno dei sette colli che compongono Roma. Da qui ci sono panorami privilegiati, ideali per godersi il tramonto.

Un'altra attrazione poco conosciuta è la Piramide Cestia, costruita nel 12 aC Si tratta di una piramide in stile egizio che misura 36 metri di altezza e 30 metri di larghezza e ospita la tomba di un pretore, un alto funzionario dell'Impero Romano.

Inoltre, il coraggio di visitare il Bocca di verità e mettici dentro la mano. È una scultura in marmo a forma di maschera gigante. Secondo la leggenda, quando qualcuno veniva accusato di mentire, si metteva la mano in bocca. Se avesse mentito, la parte superiore sarebbe caduta e avrebbe rotto la mano del bugiardo.

I più avventurosi non possono mancare di visitare il catacombe, alcune gallerie sotterranee e in cui furono sepolti alcuni abitanti tra il II e il V secolo, in cui sono ancora conservate iscrizioni e affreschi. Ce ne sono cinque aperte al pubblico. Quelle di San Sebastián hanno un'estensione di 12 km.



Roma è una città con importanti musei. I Musei Capitolini e il Musei Vaticani, dove troviamo sculture come "Laocoonte ei suoi figli" e il famoso affresco "La scuola di Atene" di Raffaello. Inoltre, puoi cogliere l'occasione per entrare nella Cappella Sistina.

Sebbene sia necessario incollare un biglietto per accedere a molte attrazioni, ci sono anche luoghi a cui è possibile accedere Libero, come Villa Borghese o il Circo Massimo, dove non è nemmeno necessario fare la fila.

Si prega di notare che l'ultima domenica di ogni mese, i Musei Vaticani sono gratuiti. Il resto della domenica restano chiusi. D'altra parte, il resto dei musei chiude il lunedì.

Quando il sole tramonta a Roma, le cose da vedere e da fare non si fermano. Diverse sono le passeggiate alla scoperta delle zone più belle di notte. Se vuoi un po 'di festa, ti consigliamo il quartiere Testaccio, dove si concentrano pub e locali di intrattenimento.

I più piccoli di solito sono sorpresi dai grandi edifici come il Colosseo. Tuttavia, ci sono siti dedicati esclusivamente a loro, come Esplorare, un museo a misura di bambino. Un'altra opzione è fare un percorso in bicicletta con tutta la famiglia.

Barrios

Roma è composta da un totale di 17 quartieri. Tuttavia, i principali per la tua visita in città, oltre a quelli già citati, sono i seguenti:

Trastevere,

È l'area bohémien. In essa spicca la piazza di Santa Maria. Le sue strade strette e acciottolate gli conferiscono un fascino speciale. I migliori ristoranti della città si trovano lì.

È un quartiere in cui vivono molte persone straniere, poiché ospita l'Academia de España e due università private americane: John Cabot University y L'Università americana di Roma.

Parione

Il suo centro è Piazza Navona, di cui abbiamo già parlato. Non puoi perderti neanche il Plaza Campo de 'Fiori, in cui ogni mattina, dal lunedì al sabato, c'è un mercato.

Questa piazza è così chiamata perché fino al XV secolo al suo posto si trovava un prato fiorito. Fu costruito perché doveva diventare luogo di passaggio di personaggi illustri e potenti, poiché vicino ad esso furono costruiti importanti edifici.

Ghetto ebraico

Dal 1555 fino al XNUMX ° secolo, gli ebrei furono isolati in questo quartiere, il che portò all'affollamento delle case. I suoi ristoranti sono noti kosher e la Fontana delle Tartarughe.

Al confine c'è il Plaza Largo di Torre Argentina, luogo in cui Giulio Cesare fu assassinato nel 44 aC Inoltre, in questa piazza troviamo i resti del Teatro di Pompeo e quattro templi romani repubblicani.

palatino

È la collina più centrale e una delle parti più antiche. Secondo la leggenda, qui si trova la grotta della lupa che allattò Romolo e Remo. Si conservano alcune case dell'alta borghesia dell'Impero Romano, come quella di Ottaviano Augusto.

Un'altra collina è quella del Monte Sacro, conosciuta e visitata dai venezuelani, da quando il militare Simón Bolívar ha prestato giuramento per la libertà del Venezuela.

Monti

La zona preferita dai giovani. È pieno di gallerie d'arte e laboratori artigianali. In essa spiccano la Basilica di Santa María Mayor e quella di San Pedro Advíncula.

È considerato il primo quartiere o rione Da Roma. Il suo nome è dovuto al fatto che anticamente quattro differenti colline facevano parte del suo territorio, che in italiano si dice Monti.

Dintorni

Occorre trascorrere tanti giorni a Roma per conoscerla a fondo. Tuttavia, se hai tempo, puoi cogliere l'occasione per visitare altri punti interessanti in Italia.

A soli 25 chilometri dalla capitale si trova Tivoli, dove troviamo Villa Adriana, che apparteneva ad Adriano ed era la villa più grande di tutti gli imperatori. Un'altra destinazione vicina è Civitavecchia, che impiega un'ora di treno.

Se vuoi andare oltre, ci sono una moltitudine di pacchetti turistici in cui visitare le più importanti città italiane: Firenze, Venezia, Pisa e Pompei. Ci sono anche tour che fanno un giro dell'Italia e della Terra Santa (Galilea, Gerusalemme, ecc.).

Un'altra opzione è passare la giornata a il Napoli. Dalla stazione Termini Ci sono treni che impiegano meno di due ore per arrivare. In questo modo potrete cogliere l'occasione per visitare anche l'Isola di Capri.

Un'ulteriore alternativa è quella di Reggio Calabria. Il viaggio in treno è di almeno cinque ore, poiché la distanza tra Roma e questa città costiera è di 700 chilometri.

Se vieni da lontano e vuoi approfittare del tuo soggiorno per conoscere meglio il Mediterraneo, un paese vicino è la Grecia. Da Roma lì voli ad Atene, Salonicco e Creta, tra le altre destinazioni.

Itinerari

A seconda del tempo che trascorrerai in città, hai alcune possibilità o altre. Se stai per trascorrere un weekend di due o tre giorni, il nostro consiglio è di visitare i 10 luoghi essenziali di cui abbiamo parlato sopra.

Se rimani cinque o sei giorni in città, puoi fare qualcosa di più diverso, come visitare le catacombe. Se hai più di una settimana, fai un'escursione per Roma.

D'altra parte, se vieni da crociera E trascorrerai solo poche ore in città, poi prendi un autobus turistico per conoscere le cose più importanti, che ti porteranno solo una mattina o un pomeriggio.

A seconda dei tuoi gusti, puoi anche organizzare un itinerario più specifico. Per gli amanti della storia è facile, poiché un tour del centro urbano consente di vedere i gioielli architettonici più importanti.

Roma è visitata anche da praticanti di turismo religioso. Se questo è il tuo caso, queste sono le chiese più importanti della città:

  • Basilica di Santa Maria Maggiore
  • Basilica di San Pietro
  • Basilica di San Clemente
  • Basilica di Santa Maria de los Angeles e los Mártires
  • Basilica di San Paolo fuori le mura
  • Basilica di san giovanni

Se quello che cerchi è un turismo alternativo e vuoi fare un itinerario diverso, a Roma ci sono molti edifici moderni. Tra questi spicca il Maxxi, Museo Nazionale d'Arte del XXI secolo. Inoltre, puoi vedere il file graffiti di MURo, il Museo d'Arte Urbana, e quelli dei quartieri Torpignattara e Ostiense.

Inoltre è possibile conoscere le zone più sostenibili della città, i suoi parchi. Ci sono molti giardini rispettosi dell'ambiente. Quelli che si distinguono di più sono i seguenti:

  • Villa Borghese
  • Villa Ada
  • Villa Torlonia
  • Villa Pamphili
  • Villa Cleimontana

Come arrivare

Come si suol dire, tutte le strade portano a Roma, quindi puoi viaggiare in città con mezzi diversi. Non è consigliabile andare in macchina, poiché il centro è limitato ai residenti ed è difficile parcheggiare, a meno che non lo si faccia in periferia.

Se hai intenzione di entrare casa mobile, la capitale dispone di diverse aree di parcheggio e campeggi collegati al centro turistico con mezzi pubblici. Se arrivi in ​​treno da un'altra città, arriverai alla stazione Termini, perfettamente collegata con il resto della città.

Inoltre, Roma ha due aeroporti: l'aeroporto internazionale Leonardo da Vinci, noto come Fiumicino, e l'aeroporto Giovanni Battista Pastine o Campino, dove arrivano le compagnie a basso costo come Ryanair.

Se vieni da Spagna, un buon numero di città ha voli diretti. Tra loro troviamo Madrid, Alicante, Barcellona e Valencia. Da altri come Sevilla o Saragozza, a volte è necessario trasferire.

Dal Sud America, a seconda del Paese, possiamo trovare voli diretti, come nel caso di Buenos Aires (Argentina), oppure voli con scalo, come da Montevideo (Uruguay).

La maggior parte delle navi da crociera che transitano per l'Italia, tra cui spiccano quelle della compagnia Grimaldi, fanno scalo a Civitavecchia. Come abbiamo già detto, l'opzione migliore per arrivare dal porto a Roma è prendere un treno alla stazione Termini, sebbene sia disponibile anche l'opzione bus.

Quando viaggiare

Roma vanta un clima mediterraneo. Le temperature più miti si verificano in primavera e in autunno. Tuttavia, in questo momento ce ne sono abbondanti lluvias. Alcuni piani per i giorni di pioggia sono di visitare un mercato coperto come Eataly, acquista in Galleria alberto sordi o entrare in un museo.

L'inverno è mite, anche se occasionalmente si verificano cambiamenti estremi e neve. Inoltre, i venti forti sono comuni. Per questo motivo, dovresti indossare abiti caldi e scarpe comode e isolanti.

Per quanto riguarda l'estate, fa caldo, ma molto umido. È meglio indossare abiti puliti, ma tieni presente che per entrare in Vaticano c'è un codice speciale di abbigliamento. Non dimenticare di avere l'acqua a portata di mano per idratarti.

Pertanto, i mesi migliori per visitare Roma sono maggio, giugno, settembre e ottobre, poiché le temperature sono miti e non ci sono tanti turisti come a luglio e agosto. Puoi anche approfittare di alcune festività, come Pasqua e Natale, per goderti la città con un'atmosfera speciale.

Questo articolo è stato condiviso 54 volte. Abbiamo impiegato molte ore a raccogliere queste informazioni. Se ti è piaciuto condividilo, per favore: