L'Italia di oggi è uno dei paesi che più suscita la curiosità sulla sua cultura e costumi. Inoltre, gli immigrati italiani arrivati ​​in paesi come Argentina, Perù, Cile, Uruguay, Venezuela e Messico hanno contribuito all'espansione di questa cultura nel mondo. In questo articolo vi mostriamo un elenco delle usanze popolari più importanti, oltre ad alcune delle più rare.

Di seguito hai un indice con tutti i punti che tratteremo in questo articolo.

architettura

L'architettura d'Italia si riferisce alla vasta gamma di stili architettonici di cui gode il paesaggio italiano, che non sono solo classificati per periodo ma anche per regione.



L'Italia si è sempre distinta in quest'area per i suoi ampi progressi tecnici, che già in passato potevano essere osservati attraverso la costruzione di cupole, archi e la ricreazione di strutture simili a quelle del Impero romanoUn esempio di questo è la famosa Torre di Pisa.

L'Italia ha diverse opere monumentali rappresentative dell'architettura occidentale, tra cui la Colosseo romano, Duomo di Firenze, Duomo di Milano, Basilica di San Pietro e un lungo eccetera.

L'importanza dell'architettura italiana è tale che l'uso dell'espressione si è diffuso Architettura italiana o italiano e questo è qualcosa di cui gli italiani sono enormemente orgogliosi.

Arte

La passione per le Belle Arti in Italia è ben nota ed è una delle sue più antiche usanze. Già nel Roma Antica era l'arte ellenistica, di cui sono sopravvissute diverse copie fino ad oggi.

I dipinti tipici di quest'epoca mostravano paesaggi, caricature, ritratti, vita e costumi, imitazioni architettoniche, ecc. In breve, questa usanza artistica raggiunse il Rinascimento, quando è stato chiamato grottesco.

La pittura rinascimentale ha portato con sé l'evoluzione del arte scultorea, che raggiunse il suo massimo splendore dal XV secolo al XVI e XVII secolo. Da parte sua, la passione per la scultura è ereditata anche da Antigua Roma.

Le sculture tipiche italiane erano preferibilmente realizzate in marmo, sebbene ci siano anche sculture in bronzo e avorio, sebbene la maggior parte di quelle che si conservano oggi siano deteriorate. I motivi tipici delle sculture italiane sono la natura e l'adozione di forme e usi classici della Grecia e di Roma.

Matrimonio

Come in Spagna e in altri paesi in cui predomina la religione cattolica, in Italia il matrimonio è un evento, qualcosa di simile a un simbolo di ciò che ciascuno vuole nella vita e un indicatore di status sociale. Sebbene la forma di celebrazione più tradizionale avvenga nell'Italia meridionale, come regola generale, il matrimonio si divide in due fasi: il prima e il dopo.

Quindi, prima che abbia luogo il matrimonio vero e proprio La promessa o, che è lo stesso, la celebrazione prematrimoniale, che avviene settimane prima della festa.

In questa fase, il parroco formula una serie di domande agli sposi nella chiesa dove poi avranno il matrimonio. Per concludere questa giornata, è consuetudine cenare in grande stile con la famiglia e gli amici degli sposi (solitamente circa 80-100 persone).

Nei due o tre giorni prima del matrimonio, facile letto, cioè, il letto è fatto. Ciò significa che la famiglia e gli amici della futura coppia si incontrano a casa loro e decorano la stanza degli sposi in modo da renderla pronta per la prima notte di nozze. Questa decorazione include fiori, cioccolatini, caramelle, bottiglie di champagne e, soprattutto, denaro.

Questa usanza di celebrare l'unione matrimoniale circondato da folle di persone può essere osservata già durante il Fidanzamento, che, a differenza di altri paesi del mondo, è una fase a gironi.

Il giorno del matrimonio stesso, il primo passo è incontrarsi a casa degli sposi per salutare e congratularsi sia con gli sposi che con i loro parenti più stretti. Fatto ciò, l'usanza è che gli ospiti seguano l'auto della sposa mentre si recano in chiesa.

In cerimonia ecclesiastica, la sposa arriva mano nella mano con il padre e, uscendo, viene lanciato del riso agli sposi, proprio come nei matrimoni spagnoli. Il banchetto finale è una festa che dura per ore e in cui l'obiettivo è chiaro: mangiare senza fermarsi.

Caffè

Se prima abbiamo detto che pasta e pizza sono due delle principali icone italiane, il caffè merita un discorso a parte. Molti sono coloro che affermano che, in Italia, il caffè è "nel sangue" e questo paese ha visto nascere tipi di caffè popolari come l'espresso, il macchiato, cappuccino, il ristretto ... Per gli italiani il caffè è un atto sociale, cioè un mezzo per interagire con gli altri.

Esiste una vasta gamma di tipologie di caffè in Italia, tutte adatte ad ogni palato. Tuttavia, hanno tutti due caratteristiche in comune che li rendono così speciali: da un lato, il qualità del grano e, dall'altra, l'arte degli italiani di prepararlo.

Esistono circa due modi per preparare il caffè. Uno di questi è l'espresso, che consiste nell'utilizzare la pressione del vapore acqueo, che produce un risultato frizzante e più intenso rispetto al caffè filtrato. Il secondo modo è quello utilizzato per il cappuccino, per il quale si usa il latte per cuocerlo a vapore.

Carnevale di Venezia

Quando si tratta di citare le feste e le sagre più tipiche d'Italia, senza dubbio la prima che viene in mente è il carnevale di Venezia o, in altre parole, il carnevale italiano per eccellenza.

Questa imponente festa ha origine nel 1296, quando veniva celebrata come festa pubblica di per sé per la prima volta. Il carnevale inizia 12 giorni prima della Quaresima e termina il martedì grasso.

L'usanza durante questa festa è quella di vestirsi, ma qualsiasi costume non va bene: i costumi del carnevale di Venezia seguono una serie di schemi, il più semplice è una maschera.

In effetti, questi costumi distintivi rappresentano i personaggi del Commedia dell'Arte (Commedia dell'Arte in italiano) del XVI secolo, che era il teatro del popolo, cioè della classe inferiore.

I costumi erano tradizionalmente intesi deridere ai personaggi sopra citati, quindi i costumi più tipici sono quelli di:

  • arlecchino
  • pantalone
  • Punchinel
  • Colombina
  • Pierrot
  • Brighella

Tutti affermano di rappresentare personaggi arroganti, ambiziosi, ricchi, avidi, romantici, ecc. La maschera, da parte sua, si chiama nobile maschera e consiste in una maschera bianca, un cappello a tre punte e abiti di seta nera.

Famiglia

Per gli italiani, il ruolo della famiglia è molto importante e questo si può osservare nel forti legami di unione che esistono tra genitori e figli. L

a stragrande maggioranza delle famiglie italiane risponde al prototipo di famiglia "vecchio stile", cioè ogni membro del nucleo familiare risponde a un ruolo specifico e al rispetto è dato dal ruolo che è stato assegnato a ciascuno.

Ciò si riflette dal corteggiamento attraverso il matrimonio, come parleremo più avanti, e in altri contesti, solitamente legati alla religione, come battesimo, comunione o cresima, usanze italiane legate ai bambini.

Ad esempio, l'importanza del battesimo è tale che la festa che si svolge prima e dopo è simile a quella che si prepara per il giorno del matrimonio, cioè di natura massiccia.

Gastronomia

La Gastronomia italiana costituisce una delle icone più tipiche degli usi e costumi dell'Italia, nonché riflesso della diversità culturale esistente in questo paese europeo.

I suoi piatti tipici sono inclusi all'interno del famoso Dieta mediterranea e la sua preparazione richiede una serie di usanze culinarie tra le più caratteristiche.

Senza dubbio, il primo piatto che ti viene in mente quando ci pensi cibo tipico d'Italia è pizza, un piatto che ha fatto il giro del mondo e di cui esistono infinite varietà.

Ovviamente, dopo la pizza, il prossimo piatto per eccellenza è pasta con le sue infinite versioni, ingredienti e accessori. La pasta italiana è aperta all'immaginazione di chi la cucina, anche se sono state alcune ricette specifiche ad aver trionfato nel tempo.



Normalmente la pasta è sempre accompagnata da un sugo e da varie spezie come l'origano o il basilico. Piatti di pasta così come la pizza sono serviti come primo piatto o il primodopo l'antipasto o antipasto se si segue la struttura tipica del menù italiano.

Tra le paste più tipiche segnaliamo le seguenti:

  • cannelloni
  • ravioli
  • Tagliatelle
  • Spaghetti
  • maccheroni

Va detto che gli italiani non solo hanno una passione per la loro gastronomia, ma hanno anche una serie di usanze fondamentali quando si tratta di sedersi sul tavolo e quando si mangia.

Nonostante ci siano diverse abitudini, le regole di base sono duplici: primo, tagliare la pasta con un coltello è considerato un atto di estrema maleducazione; in secondo luogo, è piuttosto malvisto accompagnare un piatto di pasta con il pane.

Musicale

Gli italiani hanno due generi musicali tipici: il Ópera e musica strumentale. Tuttavia, questi stili variano a seconda di ciascuna regione del paese, dove è inclusa anche la musica popolare e romantica.

In breve, la musica, come il cibo e altri aspetti, è stata il simbolo più rappresentativo dell'identità culturale italiana dalla fine del XVI secolo, quando la musica classica e l'opera europea iniziarono a svilupparsi.

Opera, una parola dalla lingua italiana e cosa significa pezzo musicale, risale al 1800 e ottenne subito un'ottima accoglienza tra la popolazione nazionale.

Gli italiani di oggi continuano ad essere molto orgogliosi del loro genere musicale per eccellenza, soprattutto in riferimento al canto lirico grazie a figure come il compianto Luciano Pavarotti.

Tra tutti i paesi europei, l'Italia è uno di quelli che offre la più varietà in termini di tradizioni in questo momento. A prima vista, il turista può vedere che le strade non sono illuminate o decorate tanto quanto in altri paesi.

Continuando con l'usanza di essere molto famiglia, Gli italiani hanno un detto per Natale: Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi, Significato Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi. In questo modo puoi vedere che la maggior parte delle celebrazioni natalizie si svolgono a casa, insieme a quelle a te più vicine.

Il 24 dicembre, il Vigilia di Natale con la tradizionale cenone, che letteralmente significa grande cena. Inizia con antipasti oppure gli antipasti, a cui seguono gli spaghetti alle vongole, pesce, verdure, frutta, torrone, ecc.

Il 25 ° giorno di Natale si celebra con pasti abbondanti, visite a parenti, incontri con gli amici e scambi di regali.

En Vigilia, la cena preparata è nota come notte di capodanno, in cui, ancora una volta, mangi e bevi in ​​abbondanza. Quando arriva la mezzanotte, è consuetudine uscire sui balconi per salutare l'anno che sta partendo e dare il benvenuto al nuovo anno.

In alcune regioni d'Italia, in questo periodo, tra i membri della cena vengono regalate vesti rosse come simbolo di buona fortuna per il prossimo anno, mentre a Napoli, Sicilia e Calabria viene mantenuta un'antica usanza che consiste nel gettare mobili e utensili in disuso vicino alla finestra, come simbolo del distacco di tutto ciò che di brutto sarebbe potuto accadere l'anno precedente.

Pasqua e Pasqua

Come il Natale, anche la Pasqua rappresenta una data speciale nel calendario italiano. La Settimana Santa viene celebrata in modo simile alla Spagna attraverso antiche processioni e rituali che percorrono le strade di paesi e città e in cui è possibile vedere devoti di tutte le età.

Le processioni italiane corrispondono alle credenze e ai valori funerari dell'Italia nel senso che rappresentano a atto molto sentimentale.

Le processioni più straordinarie si svolgono prima nella Città del Vaticano con la messa guidata dal Papa nella Basilica di San Pietro a lume di candela. In secondo luogo, spiccano anche le celebrazioni che si svolgono a Roma.

In Sardegna, ad esempio, le confraternite di Cagliari organizzano una serie di processioni che sono diventate le più seguite d'Italia e che iniziano con la Domenica delle Palme.

A Firenze la domenica di Pasqua è sinonimo di pace e perdono. Per questo motivo, quel giorno la Piazza del Duomo, una delle arterie principali della città, si riempie di fuochi d'artificio e dello spettacolo noto come auto scoppio, Significato esplosione di auto.

El uovo ha anche un significato curioso durante la Pasqua italiana. È un simbolo dell'inizio della vita e viene utilizzato anche nei giochi per bambini come il famoso Punta e cul, ampiamente praticato nella provincia di Pesaro, in Umbria. Allo stesso modo, ci sono diversi piatti tipici della Pasqua italiana che incorporano l'uovo nella loro ricetta.

Religiosità

Secondo un'indagine dell'Eurispes, ente italiano dedito allo studio dei diversi valori politici, economici e sociali, oltre 87% della popolazione Gli italiani si dichiarano cattolici e quasi il 40% praticanti.

Tra gli intervistati nella ricerca precedente, il 30,8% delle persone tra i 18 ei 24 anni partecipa alla messa ogni domenica, mentre solo il 28,5% dei soggetti tra i 34 ei 44 anni lo fa ogni domenica. Così, con queste cifre, possiamo avere un'idea dell'importanza della religione per la società italiana, dove l'età non è un fattore determinante.

Date queste cifre, non è un caso che il Vaticano, dove il Santa Sede (istituzione più alta della Chiesa cattolica), è in Italia.

Pertanto, eventi come il matrimonio, il battesimo, la comunione e la celebrazione di feste religiose come il giorno di San Francesco d'Assisi, tra molti altri, riflettono il significato della fede italiana.

saluti

Tra i costumi sociali più caratteristici della comunità italiana, colpisce il modo in cui si salutano.

Il saluto più comune è stringere la mano e poi dare Un bacio sulla guancia dell'altra persona senza toccarla con le labbra.

Questo saluto è simile all'usanza spagnola di dare due baci sulle guance, con la differenza che gli spagnoli offrono prima la guancia destra e gli italiani la sinistra.

Tuttavia, è noto grazie a diversi studi comparativi che gli italiani non si sentono troppo a loro agio quando eseguono questo saluto con uno spagnolo perché, secondo loro, quest'ultimo mostra troppa effusività nel farlo.

La forma più informale di saluto è il popolare Ciao, che è usato così tanto per dire hola come addio.

D'altra parte, in contesti che richiedono un po 'più di formalità, le formule più utilizzate sono buongiorno y buona sera dire good morning y buon pomeriggioRispettivamente.

Da parte sua, il nostro Buonanotte è uguale a buonanotte ed è usato solo quando la persona in questione sta letteralmente andando a dormire. A livello regionale c'è una forma molto diffusa che è buondi ' e significa lo stesso di buongiorno, tranne per il fatto che viene utilizzato in qualsiasi momento della giornata.

D'altra parte, quando si tratta di salutare estranei o di rivolgersi a un gruppo, la solita è da dire Unguento.

Questo articolo è stato condiviso 538 volte. Abbiamo impiegato molte ore a raccogliere queste informazioni. Se ti è piaciuto condividilo, per favore: