Tra gli abiti tradizionali del continente europeo spiccano i costumi regionali per donna, con i loro colori vivaci, le stampe floreali ei caratteristici ricami a mano. Il modo in cui gli europei si vestono per feste o occasioni speciali risale in molti casi a prima del XIX secolo, anche se oggi è fortemente influenzato dallo stile occidentale moderno.

Di seguito hai un indice con tutti i punti che tratteremo in questo articolo.

Indice degli articoli

Com'è l'abbigliamento tipico europeo per uomini e donne?

paesi nordici

Nel Nord Europa o nel Nord Europa troviamo tutti i paesi nordici, dove le basse temperature e il freddo hanno determinato lo stile del loro abbigliamento tradizionale. Quindi dentro Norvegia di cui parliamo bunad (al plurale: Bunader), il cui progetto originale risale al XVIII e XIX secolo.



El bunad Si caratterizza per i suoi ricami, solitamente con motivi floreali, e per la sciarpa che la donna porta legata intorno alla testa. Inoltre si coprono le spalle con uno scialle per proteggersi dal freddo. Come accessorio di solito indossano gioielli in argento o oro. Viene utilizzato durante le feste regionali del 17 maggio, in occasione di matrimoni o altre feste popolari.

Se passiamo a Islanda, lì hanno tre tipi principali di guardaroba:

  • El Skautbuningur o Faldbuninger, utilizzato nei periodi festivi
  • El Peysuföt, un completo semplice e comodo realizzato in lana nei toni scuri (gonna nera e cardigan con finiture in velluto)
  • El Upphlutur, per un uso quotidiano e caratterizzato dal suo corpetto color oro lucido

El Skautbuningur, insieme a un'altra chiamata Kyrtill, è stato progettato appositamente per le donne nel XVIII secolo. Lui Faldbuninger, il cui nome significa letteralmente vestito orlato, è stato utilizzato tra il s. XVII e XIX, e consisteva in un cappello a forma di foglia ricurva, mentre i tessuti dell'abito erano colorati e decorati con ricami d'oro. L'hanno combinato con cinture d'argento.

En Danimarca, l'abbigliamento è distribuito tra le sue diverse regioni. Nell'isola di Lolland è tipico un indumento maschile che un tempo veniva utilizzato per svolgere i lavori agricoli. Consisteva in un cappello bianco, un gilet a righe nei toni del verde e dell'arancio, una camicia bianca, pantaloni beige e calzini bianchi.

La tecnica di creazione del ricamo chiamata Hedebo È quello solitamente utilizzato per realizzare il costume più popolare nel paese. I suoi colori sono bianco, nero e rosso. Gli uomini includono un cappello e un gilet rossi, pantaloni blu scuro e calzini bianchi.

Altre regioni danesi i cui costumi attirano anche l'attenzione sono:

  • Aero: gli abiti sono adattati al clima, quindi le donne solitamente indossano un cappello di paglia che le aiuta a resistere alle lunghe giornate di raccolto. Include anche un fazzoletto da collo, gilet nero a collo chiuso, grembiule verde con stampa scozzese, camicia bianca sotto il gilet e la gonna.
  • Copenhagen: Nelle zone costiere della capitale danese, i marinai indossano un abito dove il colore predominante è il rosso, oltre al bianco e nero.
  • Amager: il costume più caratteristico risale alla metà dell'Ottocento ed era utilizzato dall'alta società per andare in chiesa la domenica. Nel caso delle donne, i colori che lo compongono sono due: rosso e nero. Si compone di un berretto nero e un grembiule rosso plissettato, nonché un fazzoletto con motivi floreali in entrambi i colori, una camicetta nera e una sciarpa per capelli neri.

El costume tradizionale finlandese per le donne è costituito da una gonna lunga colorata che arriva ai piedi. Oltre a questo, viene aggiunta una specie di grembiule bianco o kaki, mentre la parte superiore è una camicia a maniche lunghe con un ampio collo coperto da un gilet rosso o scozzese.

En Svezia, l'abbigliamento tipico è conosciuto con il nome di Nationalella dräktencioè costume nazionale. Fu progettato dal re Gustavo III e iniziò ad essere utilizzato intorno al 1778 dalla nobiltà e dalla classe media. Il suo scopo era promuovere il consumo e l'importazione di prodotti tessili di lusso.

Isole britanniche

Le isole britanniche comprendono il territorio occupato dalla Gran Bretagna e dall'Irlanda, così come diverse isole minori vicine. Il Regno Unito è composto da quattro nazioni: Scozia, Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord. Sebbene a causa della sua vicinanza possa sembrare che non lo sia, il folclore e l'abbigliamento tradizionale di ciascuno di questi paesi sono molto diversi.

De Scozia, l'abito più famoso al mondo è il famoso gonnellino, caratterizzato dal fatto che gli uomini indossano gonne. Viene utilizzato anche in Irlanda, anche se in misura minore. Viene utilizzato principalmente in occasioni speciali, come matrimoni, lauree e convegni di questo tipo. Lui gonnellino Si distingue per la sua tipica stampa tartan.

Storicamente, si dice che il colore del tartan differenziasse un clan da un altro in Highlands. Allora si chiamava feileadh mor e consisteva in una tunica lunga circa 5 metri che veniva raccolta e annodata intorno alla vita. Attualmente misura 8 m ed è costituito da un tessuto plissettato.

Quanto all'Inghilterra, la verità è che non si può parlare di "costume regionale" in quanto tale. Tuttavia, l'abbigliamento del Morris ballerini è forse quello che più rappresenta il folclore inglese. Per Morris dance o Morris Dance, un gruppo di ballerini esegue la coreografia con strumenti come bastoni, fazzoletti o spade.

Ci sono sei stili diversi, quindi il costume cambierà a seconda della mostra:

  • Cotswold: tra 6 e 8 membri ballano con fazzoletti o bastoncini, accompagnati solo dai movimenti che fanno con le mani. È tipico del Gloucestershire e dell'Oxfordshire.
  • Confine: i ballerini hanno i volti dipinti di nero e gli abiti sono semplici, a volte anche di carta. Non indossano la sciarpa ed è tipico delle zone di confine con il Galles. Nel seguente video possiamo vedere in cosa consiste esattamente:
  • Sabbia- Tipica variante del South Durham e dello Yorkshire, con 8 membri che usano spade di legno. L'abbigliamento è bianco, con un tessuto rosso che viene incrociato lungo il busto dalla spalla alla vita.
  • Nord Ovest: Attualmente, il più comune è che i ballerini indossano zoccoli, sebbene ammetta anche stivali o scarpe. Possono essere uomini, donne o bambini e indossare pompon o campanelli. È ballato in diverse zone del nord dell'Inghilterra.
  • mumming: i membri usano costumi fatti in casa, di vari temi, ma legati al Natale, poiché di solito viene eseguito durante queste date nelle aree di Northumberland e Durham.
  • Molly, Cambridgeshire dance: uno dei ballerini, tutti maschi, si veste da donna. Viene eseguito in inverno per scopi di beneficenza durante il Festival Orsetto di paglia Whittlesea in 1980.

I gallese mettono in relazione i loro costumi regionali con gli abiti che i contadini usavano durante i secoli XVIII e XIX.

Quello che attira maggiormente l'attenzione è quello per le donne, che consisteva in un abito lungo chiamato betgwn. Il tessuto era decorato, solitamente rosso scarlatto. Nella parte superiore indossavano uno scialle e, sulla testa, il noto "cappello gallese", caratterizzato dalla sua alta corona.

L'abbigliamento tradizionale del Repubblica d'Irlanda e Irlanda del Nord È lo stesso, poiché un tempo erano lo stesso territorio. Il primo costume di origine irlandese è stato fortemente influenzato dalla cultura gaelica e norrena.

Consisteva in pantaloni scozzesi nel caso degli uomini, mentre entrambi i sessi indossavano una tunica corta. Questo vestito fu bandito nel XVI secolo per consentire agli irlandesi di superare la loro paura di far parte del Regno Unito.

Da segnalare anche quella utilizzata dalle ragazze per sviluppare la danza tradizionale irlandese, dove, oltre al costume, è caratteristica l'acconciatura a base di boccoli molto marcati. Si possono utilizzare due tipi di scarpe: Ghillies o "morbido" e "duro".

Penisola Iberica

Nell'Europa meridionale ci sono il Portogallo, la Spagna e il resto dei paesi situati nel Mar Mediterraneo, come Andorra, Grecia, Italia o Malta, tra gli altri. Indubbiamente, uno dei paesi in cui il folklore spicca a livello internazionale è la Spagna, con il famoso vestito da flamenco o l'abito sivigliano in testa.

El vestito da flamenco o gypsy è quello usato da ballerini di flamenco durante le loro esibizioni, e lo stesso accade con quello di Siviglia. Tuttavia, la fama che ha acquisito in territorio spagnolo lo ha reso un simbolo della Spagna in generale. Queste sono le sue principali caratteristiche:

  • È un capo aderente e lungo fino alla caviglia
  • È adornato con balze o farfallini sia sulle maniche che sulla gonna
  • I colori vivaci sono usati per la sua confezione o anche per stampe a pois
  • Di solito è completato da uno scialle, il tipico Scialle di Manila
  • La donna porta i capelli raccolti in una crocchia
  • Le scarpe sono a tacco largo

Nell'Europa atlantica, l'abbigliamento tipico di Portogallo È quello usato per ballare la musica lusitana, specialmente nella regione settentrionale del Minho. Conosciuto come Lavradeira, si distingue per la sua ampia gonna, il cui obiettivo è quello di permettere al ballerino di muoversi più comodamente.

I portoghesi si riferiscono a questo abbigliamento con il termine minhota moda alludere all'abito di gala di Viana do Castelo, che ricorda molto quelli della Galizia (Spagna).

Penisola balcanica

Nella penisola balcanica ci sono paesi come l'Italia, la Grecia, la Croazia, la Slovenia o la Repubblica di Macedonia. Lui costume tradizionale greco per gli uomini, ad esempio, si distingue per le sue origini, poiché veniva utilizzato da guerrieri e diplomatici. Il suo nome è fustanella ed è considerato un costume nazionale maschile.



Questo nome è dovuto alla gonna bianca con lo stesso nome, che è realizzata con un tessuto chiamato langolia, che è cucito in diagonale. Il design presenta 400 pieghe per commemorare coloro che hanno combattuto a le Rivoluzione greca del 1821. È accompagnato da fermeli, indumento simile al gilet, che può essere blu, nero o marrone.

El fustanella Era l'abito ufficiale dei soldati Evzones, cioè il corpo militare d'élite della Grecia. Oggi continua ad essere il Uniforme della guardia presidenziale, che ogni domenica alle 11:00 del mattino fa il cambio della guardia in piazza Syntagma ad Atene.

Per quanto riguarda l'Italia, attualmente il Paese non ha una tuta ufficiale in quanto tale. In ogni caso, gli italiani si riferiscono a questo aspetto della loro cultura attraverso l'uso dei diversi abiti indossati dalla società italiana nei secoli precedenti, soprattutto durante il XV secolo.

Questo può essere visto durante il famoso Carnevale di Venezia, in cui i partecipanti indossano abiti che ricordano in gran parte l'Italia medievale. L'epoca più simbolica è senza dubbio il Rinascimento, con la popolare gonna plissettata e tanto volume. Nella parte superiore, la donna indossava un corpetto per cerimonie importanti.

L'abito nazionale di Croazia è molto simile a quello di altri paesi vicini come Bosnia ed Erzegovina, Serbia e alcune comunità minoritarie in Montenegro, Ungheria e Romania. L'abbigliamento regionale può essere visto soprattutto nelle feste o nei balli tipici, come il ballo chiamato Arrotondare.

Uno degli eventi più importanti della cultura croata è la famosa processione primaverile del Ljelje / Kraljice o "regine" di Gorjani (regione della Slavonia, Croazia), dichiarata Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità dall'Unesco nel 2009.

Gran parte del folklore di questo paese ha radici di origine austriaca, ungherese, italiana, tedesca e turca, da qui la somiglianza tra il suo repertorio di costumi tipici e quelli di questi paesi. Il design e i materiali utilizzati sono simili, sebbene variano in base alla regione.

D'altra parte, nel Regione di Lika spicca l'abito da uomo, dove il colore predominante è il bianco. Di solito indossano un giubbotto in toni scuri che arriva sotto l'anca. Le giovani donne indossano un cappello da uomo e sono armate di sciabole che rappresentano i re o kraljevi.

Europa dell'Est

I costumi popolari sono uno degli aspetti più sorprendenti della cultura popolare bulgara. Inoltre, il suo ornamento In passato si sapeva a quale famiglia apparteneva, da quale regione del paese proveniva, ecc. In breve, era un modo per stabilire la posizione sociale di ogni individuo.

Uno dei più popolari è il Saya vestito (capispalla), dove abbondano decorazioni e ricami, soprattutto nella zona del collo e delle maniche. I capi principali sono: grembiule, camicia e cintura. È stato utilizzato soprattutto nel sud e nel sud-ovest della Bulgaria.

El Festival delle rose, che si tiene a Kazanlak, nei Balcani meridionali, è una delle occasioni in cui le donne indossano spesso questo vestito. Inoltre, per la testa e il collo fanno corone di rose come parte del contenuto della sfilata.

De Slovacchia evidenzia l'abito femminile, il cui nome è kroj. Tradizionalmente, l'uomo indossava pantaloni di lana bianca con ricami rossi. La donna indossava una camicia di lino o una camicetta adornata con nastri multicolori e ricami.

Uno dei souvenir più tipici di Ungheria sono le sue famose bambole, che sono uno dei migliori esempi di com'è il guardaroba tipico di questo paese. Si tratta di un abito a due pezzi: da un lato la gonna a fiori senza svasatura e, dall'altro, un corsetto rigido con maniche che arrivano al gomito.

Il design del vestito di solito include i colori della terra. In testa indossa un mantello bianco, con frange e fiori ricamati. Questo costume può essere visto durante le festività religiose del paese, come Pasqua o Pentecoste.

Vyshyvanka è il nome del Abbigliamento nazionale ucraino sia maschio che femmina. La sua traduzione più vicina è "ricamo" ed è dovuta, in effetti, ai ricami e ai disegni che lo caratterizzano. La sua origine risale al XNUMX ° secolo, quando l'Ucraina decise di creare il proprio abbigliamento patriottico. È molto simile all'abito regionale di Russia.

Da parte sua, l'abbigliamento maschile è costituito da ampi pantaloni di raso, oltre a una camicia a maniche lunghe, solitamente bianca con alcuni dettagli ricamati e frange. Per quanto riguarda le calzature, di solito sono stivali per combattere il clima freddo di questi paesi.

In Repubblica della Georgia, spicca soprattutto il chokha, abito da uomo utilizzato in eventi speciali come matrimoni, feste o spettacoli popolari. Era l'uniforme della milizia georgiana del Caucaso. In precedenza, quello nero rappresentava l'élite georgiana.

Europa centrale

Nell'Europa centrale, due dei paesi più importanti per il loro abbigliamento tipico sono Germania e Austria. Il Dirndl È l'abito con cui sono solitamente rappresentate le donne austriache e tedesche, queste ultime soprattutto quando vanno al Oktoberfest.

Sebbene la sua origine risalga alle zone rurali, iniziò ad essere utilizzato dalla borghesia dal 1870, motivo per cui venne considerato un capo di alta moda. Si caratterizza per il corsetto e la blusa scollata che indossano in alto.

Per quanto riguarda gli uomini, il più caratteristico è il cosiddetto Lederhosen, che letteralmente significa "pantaloni di pelle". È in uso dal XV secolo, nonostante fosse originariamente utilizzato semplicemente per lavoro. Viene chiamato l'intero set di abbigliamento tradizionale lottare.

Scorrendo fino a poloniaI costumi che risaltano di più sono quelli della tradizionale cultura contadina. Come in molti altri paesi dell'Europa centrale e orientale, il più sorprendente dei suoi disegni sono i ricami ricchi di dettagli e colori. Attualmente, sono più una mostra d'arte che un elemento dei contadini.

Il costume polacco era usato nelle sue origini per partecipare a cerimonie religiose, statali, familiari, ecc., Ma era particolarmente rilevante per partecipare alla Festa del raccolto, chiamata dożynki in polacco. In questi eventi, l'abbigliamento ha dimostrato lo stato economico e civile di ogni persona.

L'abito popolare di Repubblica Ceca varia in base alla regione. Va notato che il suo utilizzo è raro ed è limitato solo a feste, carnevali o feste popolari. Quello della donna Blata si distingue per la sua ostentazione, dove ricami e perline sono ciò che più attira l'attenzione.

Questo articolo è stato condiviso 54 volte. Abbiamo impiegato molte ore a raccogliere queste informazioni. Se ti è piaciuto condividilo, per favore: