I balli popolari provenienti da diverse parti del mondo sono così popolari che attualmente vengono organizzati molti festival internazionali per scoprirli. In questo articolo vi forniamo i nomi e le informazioni di una parte di questi balli, ordinati per continenti.

Di seguito hai un indice con tutti i punti che tratteremo in questo articolo.

Indice degli articoli

Danze tipiche del mondo: danze tradizionali dei paesi

America del Nord

A partire dai balli emersi di recente, Stati Uniti è la culla di break dance. Questa danza urbana ha avuto origine nel NY negli anni '70, in particolare nei quartieri del Bronx e di Brooklyn. Fanno parte della cultura hip hop.



Per ballarlo è necessario avere flessibilità, forza e un controllo importante sul corpo, poiché vengono eseguiti movimenti di grande difficoltà. Ha influenze da danze africane, salsa e mambo. Uno dei migliori gruppi di break dance del mondo è Jabbawockeez, vincitore di un famoso concorso televisivo.

Emerse anche l'hip hop popping o la robot dance, altro street style caratterizzato da movimenti e tensione precisi. È accompagnato da musica elettronica o dubstep. Alcuni spettacoli moderni combinano questo stile con costumi luminosi.

D'altra parte, diversi tribù indigene del paese, come i Cherokee, aveva un rituale chiamato «danza della pioggia«. Gli abitanti indossavano piume e maschere e danzavano in cerchio per attirare le precipitazioni. Si credeva che con questi arrivassero gli antenati, che combattevano contro gli spiriti maligni. Pertanto, è considerata una danza religiosa.

Alcune canzoni tradizionali degli Stati Uniti sono solitamente accompagnate da una coreografia, come Bei vecchi tempi, popolare negli anni '20 e Jingle Bells. Quest'ultimo, in origine, non aveva nulla a che fare con il Natale, ma con le corse di cavalli. Nel seguente video puoi ascoltare la canzone:

https://www.youtube.com/watch?v=1bPFUpjjopE

Un altro ballo tipico di questo paese è il nazione, che è popolare soprattutto nelle regioni rurali. Un esempio è la canzone Oh susana, che fa parte di ballo di linea e, quindi, è gruppo.

America Latina e Caraibi

I balli folcloristici abbondano in questa zona. In caso di Perù, la Marinera È la loro danza nazionale. È ballato in coppia e rappresenta elegantemente l'incrocio tra le culture spagnola, nera e indigena. A gennaio, nella città di Trujillo si tiene un importante concorso internazionale.

La salsa è originaria dei Caraibi, più precisamente da Cuba y Porto Rico. È una fusione tra musica europea e ritmi afro-caraibici. Puoi ballare individualmente o in coppia. Oggi è diffuso in tutto il resto del mondo, soprattutto negli Stati Uniti e in Sud America.

En Argentina è tipico il Piccolo carnevale. La sua storia è antecedente alla colonizzazione del continente. Si balla in un gruppo di coppie, che saltano e formano forme diverse come la ruota o la fila. È praticato anche in Bolivia.

Tuttavia, il ballo più rappresentativo in Argentina è il tango, sebbene sia anche originario dell'Uruguay. Non deriva da uno stile particolare, ma è influenzato da varie correnti. Emerse alla fine del XIX secolo tra le classi popolari e marginali. La sua coreografia è energica e seducente.

En Messico evidenzia il Zucca Butternut, sviluppato dai cowboy della Baja California negli anni 'XNUMX. I partecipanti colpiscono il terreno e scalciano, imitando così i movimenti degli animali della fattoria.

La bachata viene da Repubblica Dominicana. È iniziata come musica marginale negli anni '60 e, sebbene inizialmente fosse una sorta di bolero, a poco a poco è diventato diverso. È dagli anni '80 quando è diventato popolare e si è diffuso in altri paesi come l'Ecuador.

La danza nazionale di Brasile è samba. Viene praticato durante le festività importanti, come il carnevale. Ha la sua origine in Africa, poiché è stata introdotta dagli schiavi nel XIX secolo. È caratterizzato da movimenti sensuali.

En Colombia abbiamo trovato la cumbia, iniziata nella regione dei Caraibi. È un mix tra cultura indigena, africana e ispanica. Il suo nome deriva dalla parola africana cumbé, che significa "celebrazione". Rappresenta il corteggiamento dell'uomo alla donna.

L'ultimo ballo a diventare popolare è stato il reggaeton o reggaeton. È formato in Panama y Porto Rico alla fine del XX secolo grazie alla comunità giamaicana. È cambiato nel tempo. Prima che prendessi musica reggae e facessi una denuncia sociale. Attualmente è influenzato dall'hip hop e il tema centrale è il sesso. Fino ad oggi, ha fama internazionale.

Asia

Cina è un paese che aveva un gran numero di minoranze etniche. Tuttavia, ci sono due balli popolari in tutto il suo territorio, che vengono eseguiti durante le celebrazioni del capodanno cinese.

Uno di questi è il il ballo del leone. Due ballerini vengono introdotti in un costume da leone ed eseguono movimenti agili e acrobatici. Si ritiene che questo animale attiri la fortuna. L'altro è il file danza del dragone, in cui dodici interpreti tengono il costume del drago e lo fanno andare su e giù.

Come possiamo vedere nella foto, il costume del drago è colorato e di dimensioni impressionanti:

La cultura ebraica ha varie danze, che vengono praticate in Israele. Uno di questi è Samoth, un ballo di gruppo. I partecipanti si stringono la mano e formano un cerchio. Inoltre colpisci il suolo con i piedi e dai calci.

Altre due coreografie lo sono Zimer atik y Il saggio e il matto, che si basa su un passaggio biblico. Queste danze ebraiche sono ideali per insegnare ai bambini della scuola primaria poiché incoraggiano il lavoro di gruppo e introducono altre culture.

Nel Mondo arabo evidenzia la danza del ventre, il cui nome ufficiale è Danza orientale. È interpretato dalle donne. Ha avuto origine in Egitto mille anni fa. È caratterizzato dal movimento dei fianchi. In origine era un culto della fertilità, sia dell'essere umano che della terra.



En Giappone trovare l' Nihon buyou, una combinazione di danza e pantomima. La sua unica funzione è quella di intrattenere, quindi si pratica sul palco. È interpretato da geishe, ragazze formate per intrattenere feste e riunioni.

La cultura indù è composta da otto danze tradizionali. Uno di questi è il bharatantyam, che è stato creato a sud di India. Si balla da solo e presenta grandi difficoltà tecniche.

Nel seguente video puoi vedere una donna indù che esegue questa bellissima danza:

Un altro è il file Kathak, appartenente al nord del paese. Con loro le storie vengono raccontate attraverso il movimento del ballerino, che fa rapidi giri. Ha alcune influenze dall'impero mongolo. Puoi conoscere altri balli dell'India in questo articolo: Danze folcloristiche ed esotiche dell'India.

Africa

Nel corso dei secoli, tribù africane hanno sviluppato la propria cultura e le proprie danze. Questi sono solitamente legati alle fasi della vita e della natura, come il passaggio dalla giovinezza alla maturità o alle stagioni dell'anno.

En Sudafrica abbiamo trovato una coreografia moderna, chiamata stivale di gomma o isicathlo. Gli uomini indossano stivali di gomma e li sbattono contro il suolo. Deriva dall'epoca di apartheid, in cui ai lavoratori era vietato parlare nelle miniere, quindi comunicavano attraverso i suoni prodotti con queste scarpe.

La danza dei cacciatori è rappresentata in Costa d'Avorio. Due ballerini sono vestiti da cacciatori, mentre un altro indossa un costume da antilope. Ricreano la caccia, rendendola una danza zoomorfa. Allo stesso tempo, la batteria suona, che inizia a suonare dolcemente e aumenta di intensità.

I Maasai, che vivono a Kenia y Tanzania, sono caratterizzati dalla loro famosa danza. Gli uomini stanno facendo salti incredibilmente grandi, mentre gli altri cantano. Più in alto saltano, significa che sono in migliori condizioni fisiche. È un rito per impressionare le donne e per loro scegliere chi sposare.

Nelle immagini seguenti possiamo vedere gli uomini Maasai eseguire questo rituale:

https://www.youtube.com/watch?v=ZA4bAuAoEsU

En Ghana, la tribù Krobos rappresenta la danza Klama in un rituale chiamato Dipo, per il quale le giovani donne si preparano per una stagione. Indossando abiti colorati e collane, le ragazze avanzano a piccoli passi ea testa bassa, eseguendo movimenti con mani e piedi.

Europa

En Romania abbiamo trovato il ballo chiamato Alunelul, una parola che significa "piccola nocciola". Per rappresentarlo, i partecipanti formano righe e piccoli cerchi. È facile da rappresentare poiché, in generale, consiste nel compiere tre passi a sinistra e tre a destra.

La Danza di Ramón appartenente al Belgio. Si formano due linee: una di donne, che mettono le braccia a forma di brocca. L'altro, degli uomini, che si aggrappa alle spalle. Entrambe le parti hanno colpito il suolo con i piedi.

En Francia troviamo numerosi balli. Uno di essi è Il Badoise, che viene interpretato in coppia, che si picchiano sulle cosce e battono le mani. Un altro è la chiamata Danza dei pastori.

Il flamenco è uno dei balli più famosi nel mondo ispanico. È stato sviluppato in Spagna, più precisamente in Andalusia, Extremadura e Murcia. Di solito è attribuito al gruppo etnico zingaro, anche se sembra che la sua origine sia moresca.

Il Candil È anche una danza di questo paese, evidenziata soprattutto a Badajoz, in Extremadura. È rappresentato principalmente da giovani e ha influenze dal Portogallo. Se vuoi sapere il resto, ti consigliamo il seguente articolo: Danze tipiche della Spagna: scopri le loro danze regionali.

En Grecia abbiamo trovato la vecchia danza Stous pera Kambous pera, che significa "Nelle lontane pianure". I partecipanti formano un cerchio stringendosi la mano. Anche il Sirtaki uscì da un film del 1964 intitolato Zorba il greco. Questa coreografia prende i movimenti da Hasapiko, una danza greca tradizionale.

La danza Ceili di Irlanda Viene eseguito in un gruppo ed è accompagnato da strumenti regionali come il tamburo irlandese o il violino. I ballerini vanno in punta di piedi ea volte uno di loro detta i passi.

La tarantella È un ballo di origine napoletana tipico di Italia. La sua origine risale al Medioevo e significa "tarantola". I contadini pensavano che quando uno di questi insetti li mordeva, dovevano ballare o sarebbero morti. Oggigiorno è comune rappresentarla anche ai matrimoni.

En Danimarca trovare I sette salti, coreografia che viene eseguita in cerchio, saltando a sinistra ea destra. Di solito viene insegnato nelle scuole danesi.

De Russia evidenzia il troika, una parola che in spagnolo si traduce come "squadra di tre". I ballerini sono un uomo e due donne e imitano i cavalli che trainano le carrozze.

El Jopak appartiene al folclore dell'Ucraina. Viene dal termine jopati, che è "saltare". In questa attività, svolta da uomini, vengono eseguiti salti e acrobazie. Ha influenze dall'addestramento dei cosacchi, una sorta di militare del Medioevo.

Questo articolo è stato condiviso 88 volte. Abbiamo impiegato molte ore a raccogliere queste informazioni. Se ti è piaciuto condividilo, per favore: