Il burrito è uno dei cibi messicani più popolari insieme al taco. Questo piatto tipico è composto da una tortilla di farina di grano tenero ripiena di fagioli e carne arrosto -in alcuni casi si accompagna anche a verdure saltate- e viene arrotolata in una forma cilindrica per essere servita.

L'origine

Le prime notizie della parola "burrito" in Messico compaiono in un dizionario di messicani degli anni novanta e dove è indicato che questo termine ha origine da Guanajuato, avendo come varianti il ​​cocito nello Yucatan e il taco a Cuernavaca.

All'interno di tutte le presunte origini di questo nome, ci sono due teorie molto popolari, una indica che ha questo nome perché quando la tortilla viene arrotolata assume la forma di un orecchio d'asino, e la seconda indica che è dovuto alla sua somiglianza. con la forma dei pacchi o dei fagotti che portano gli asini.

Ingredienti per preparare i Burritos

- Otto tortillas di farina di grano
- Mezzo chilo di agnello
- Trecento grammi di fagioli cotti
- Ketchup
- Succo di un limone
- Un ramo di coriandolo
- Cumino macinato, origano essiccato, sale, pepe e peperoncino in polvere, a piacere.

Preparazione dei Burritos passo dopo passo

- Mettere in una ciotola la carne di agnello tagliata a listarelle, l'origano, l'aglio tritato, il succo di limone, il peperoncino e un filo d'olio. Procediamo a mettere il tutto in una pentola e lasciamo cuocere fino a quando la carne non sarà dorata.
- In una padella mettiamo a scaldare i fagioli cotti.
- Mentre i fagioli si scaldano, in un'altra padella procediamo a scaldare le tortillas (solo con qualche goccia d'acqua), e quasi quando stiamo per servire in modo che siano calde (possiamo scaldarle anche nel microonde per un tempo massimo di 10 secondi ciascuna) un).
- Su ogni tortilla mettiamo la carne, i fagioli e cospargiamo un po 'di coriandolo, infine procediamo a piegare la tortilla in una forma rettangolare.