L'abbigliamento tipico della cultura tedesca si caratterizza per la sua origine rurale. Attualmente è utilizzato nei festival più importanti in Germania, come Okftoberfest. Questo abbigliamento varia in ogni regione, ma in tutti ha alcune caratteristiche comuni. Qui troverai le caratteristiche di questi costumi tradizionali.

Di seguito hai un indice con tutti i punti che tratteremo in questo articolo.

Indice degli articoli

Quali sono i costumi tipici tedeschi per uomini e donne?

Dirndl

Si chiama l'abito tradizionale delle donne Dirndl. La sua storia ha origine nelle zone rurali. È nel XIX secolo che i servi della città iniziarono a trasportarlo. Tuttavia, dal 1870, la borghesia iniziò a usarlo, quindi divenne un indumento di couture.



La parte superiore è composta da una camicetta e un corsetto. Tradizionalmente, la camicetta era tinta in modo naturale, quindi i colori tenui erano indossati in primavera e in estate e i colori scuri nei mesi freddi, così come i tessuti più spessi.

A questi indumenti vengono aggiunti una gonna, calzini bianchi e un grembiule. In origine, la gonna arriva fino alle caviglie. Tuttavia, l'altezza di questo varia a seconda della moda del momento.

Il modo in cui il grembiule è annodato è carico significato. Se la cravatta è allacciata a destra, significa che la donna ha una relazione. Se se n'è andata, è single. Se la cravatta è fatta nella parte anteriore centrale, simboleggia che è una vergine, mentre legata dietro riflette che è una vedova.

Le scarpe tipiche hanno un tacco spesso e sono decorate con fibbie. Il colore di questi va di pari passo con quello del Dirndl. Il tessuto utilizzato per l'abito è cotone o lino, sebbene attualmente si possa trovare anche in poliestere.

È comune che una piccola tasca sul davanti o sul lato venga portata in basso, così come le donne si adornano con una collana, un braccialetto e una borsa.

A seconda della regione, il Dirndl può variare. In caso di Baviera, i colori tipici sono rosso, marrone, bianco, verde e rosa. Nella Foresta Nera, il Bollenhut, un grande cappello rosso.

Lederhosen

Il pezzo più importante dell'abbigliamento maschile tipico tedesco è il Lederhosen, che in spagnolo significa «pantaloni di pelle«. Sono stati utilizzati dal XV secolo, quando iniziarono ad essere indossati per lavorare.

Esistono tre tipi di pantaloni: quello sopra il ginocchio, utilizzato principalmente dai giovani (kurze Lederhose), quello che arriva fino al ginocchio (Kniebundlederhose) e quello che arriva alla caviglia (lange Lederhose).

El pantaloni di pelle di solito ha una tasca sul lato destro. Insieme a questi pantaloni, gli uomini indossano una camicia semplice o scozzese e calze di lana spessa che raggiungono il polpaccio (collant).

Si chiamano scarpe tradizionali Haferlschuhe. Si dice che il suo inventore sia stato il calzolaio Franz Schratt, che nel 1803 realizzò i primi ispirati agli zoccoli del capre.

A volte indossano anche il Tractenhut, un cappello di feltro che ha la sua origine nelle Alpi. Di solito sono decorati con un nastro e un Gamsbart, una ciocca di capelli a forma di spazzola che iniziò ad essere indossata dalla classe inferiore nel XVI secolo.



Nella regione bavarese, i pantaloni sono neri o marroni, mentre la maglietta è solitamente rossa, verde o blu. Inoltre, in alcune zone della Germania il Gamsbart è blu solo nei giorni festivi.

lottare

Viene chiamato l'intero set di abiti tradizionali, sia uomini che donne lottare. Nel caso degli uomini, per finire l'uniforme, viene solitamente aggiunta una giacca, la Giacca tradizionale.

Questo abbigliamento, derivato dai costumi regionali della Baviera, viene utilizzato in importanti festival in Germania, come il Oktoberfest. Inoltre, ci sono ancora persone che decidono di sposarsi con questo vestito.

La popolarità di indossare questo abbigliamento riemerse nel 1853, quando il governo dell'Alta Baviera decise di far rivivere lo spirito di patriottismo riprendendo alcune tradizioni.

Anche i bambini indossano questo abbigliamento, poiché per loro sono fatte taglie speciali. Nel caso delle ragazze, di solito indossano Dirndl in colori più allegri e sorprendenti.

Oggi questi abiti possono essere acquistati sia in negozi specializzati che nei grandi magazzini o su Internet. Tale è il successo di questi abiti che hanno ispirato una linea di abbigliamento, la Landhausmode.

Tedeschi del Volga

Persone dalla Germania che sono emigrate nella zona del Volga inferiore, in Russia, dal 1763. Lo fecero in seguito all'offerta dell'imperatrice Caterina II di occupare queste terre.

Queste famiglie, negli anni, hanno sviluppato un proprio modo di vestirsi. Nel caso degli uomini, gli indumenti più utilizzati erano gli stivali di feltro (Filtzstifel) e pellicce (Schafpelz). Le camicie erano abbottonate e senza colletto.

Quanto alle donne, erano più fedeli alla tradizione tedesca, ma i loro vestiti erano più grigi e più scuri. Allo stesso modo, si coprivano la testa con una sciarpa e non indossavano un cappotto, ma invece confezionavano abiti con tessuti spessi come la lana.

A metà del XIX secolo, alcuni abitanti del Volga iniziarono ad emigrare Sudamerica, soprattutto Uruguay e Argentina. Con il passare del tempo, si sono adattati all'abbigliamento locale, sebbene le donne fossero più conservatrici con i loro vestiti.

Attualmente, nelle popolazioni di discendenti tedeschi del Volga, come nel caso del villaggio di San Antonio, a Entre Ríos, in Argentina, si celebrano feste per riprendere i costumi e gli abiti tipici della Germania.

Questo articolo è stato condiviso 59 volte. Abbiamo impiegato molte ore a raccogliere queste informazioni. Se ti è piaciuto condividilo, per favore: