Il folclore colombiano è un mix tra le culture del Comunità indigene sudamericane, Cultura spagnola e culture africane importate durante l'era coloniale. Tutto ciò può essere osservato se analizziamo i costumi tipici di ciascuna delle regioni della Colombia, che elenchiamo di seguito.

Di seguito hai un indice con tutti i punti che tratteremo in questo articolo.

Regione amazzonica

La regione amazzonica o, semplicemente, l'Amazzonia è l'area che si trova nel sud del paese. Complessivamente, comprende il 41% dell'intero territorio nazionale, quindi è la regione meno popolata di tutte, sebbene abbia diversi dipartimenti: Amazonas, Caquetá, Guainía, Guaviare, Meta, Putumayo, Vaupés e Vichada.



Città di Yagua

Così, ad esempio, uno dei gruppi etnici con il maggior numero di abitanti è il e acqua o ñihamwo, che ha anche poca popolazione nell'Amazzonia peruviana. Questo gruppo è fortemente radicato nelle sue credenze sciamaniche e, per questo, valorizza soprattutto l'armonia con la natura, oltre ad altri aspetti come il cibo e la salute.

Hanno numerosi rituali per i quali è essenziale un abbigliamento specifico, sebbene il loro abbigliamento quotidiano sia realizzato a mano con fibre di palma, diversi tipi di cesti e amache, sia il costume femminile che quello maschile.

Festività di Yapurutú

A livello storico, gli abitanti del dipartimento di La Guainía iniziarono a vestirsi solo intorno al 1950; Fino ad allora erano nudi o al massimo usavano perizoma in corteccia d'alberomentre le donne avevano tutto il busto scoperto.

Oggi, invece, le usanze delle popolazioni indigene sono state modificate. Tuttavia, i costumi cerimoniali del passato sono spesso usati come un modo per mantenere viva la memoria tradizionale. Sono usati soprattutto nei periodi festivi, per praticare i balli principali, suonare musica o eseguire i propri rituali, dove la mitologia gioca un ruolo abbastanza rilevante.

Il costume tradizionale di questi gruppi indigeni per i suoi rituali è costituito da una fibra estratta dalla corteccia degli alberi che crescono in Amazzonia. Una volta raccolta, la corteccia dell'albero viene modellata e successivamente il costume risultante viene utilizzato, soprattutto, per le festività Yapurutú, tipiche del Gruppo etnico Guarequena, di cui si può vedere una dimostrazione nel seguente video:

Inoltre, questi costumi presentano diversi elementi tipici dei simboli ancestrali, come i dipinti vegetali realizzati con inchiostro estratto da cespugli selvatici. L'uso di una corona piumata è comune anche nel caso degli uomini, così come dipingere il viso e talvolta l'intero corpo, in quest'ultimo caso disegnando forme che rappresentano elementi storici e culturali per la loro comunità.

Regione Andina

La Cordillera de los Andes è una catena montuosa situata in Sud America che attraversa diversi paesi, tra cui Cile, Perù, Bolivia, Ecuador, Colombia e Venezuela. Si tratta di un vasto territorio dove spicca l'eredità del gruppo etnico Quechua, una città indigena che abitava questa zona nell'era dell'Impero Ancaico.

Tuttavia, oggi ci sono ancora comunità quechua in questa zona. Nel territorio colombiano, la più alta concentrazione di abitanti di questo gruppo etnico vive nel Ande della Colombia meridionale.

Così, la lingua e, in ultima analisi, la cultura dei quechua è arrivata ai nostri giorni, qualcosa che ha notevolmente segnato i balli, la musica e, naturalmente, i costumi tipici di questa regione colombiana. La regione andina della Colombia è divisa in un totale di 13 dipartimenti: Antioquia, Caldas, Boyacá, Cauca, Cundinamarca, Nariño, Huila, Norte de Santander, Quindío, Risaralda, Tolima, Santander e Valle del Cauca.

Sebbene costumi tipici della regione andina della Colombia variano a seconda del dipartimento, poiché ognuno di essi ha le sue festività, la verità è che esiste un capo comune: il cosiddetto Ruane. È un capo di abbigliamento simile a un mantello che ricorda da vicino il tipico poncho della abito tradizionale messicano.

La Ruane È realizzato in lana e, per indossarlo correttamente, deve essere avvolto strettamente intorno alle spalle. C'è anche la possibilità di farlo attorno ad una singola spalla, mentre pende leggermente dall'altra. Si dice che la sua origine risalga agli indigeni Muisca, i cui abitanti usavano il cosiddetto poncho chibcha, e anche il classico mantello spagnolo.

Sanjuanero Huilense

La danza huilense sanjuanero o bambuco è una danza tipica della zona che iniziò ad essere praticata per la prima volta nel 1961. Sebbene sia la sua versione maschile che quella femminile spiccano, è vero che il costume femminile è il più sorprendente ed elaborato di tutti. . Questo è composto fondamentalmente dai seguenti pezzi: gonna con fiori ricamati, camicetta bianca e sneakers dorate.

La blusa, che deve essere bianca, è aderente al corpo e ha una cerniera sul retro. Il collo di questa camicia ha la forma di un vassoio, in modo che le spalle e il collo siano scoperti, ed è solitamente adornato con pizzo di poliestere bianco. Il video seguente ci mostra un esempio di come è la danza del sanjuanero di Huila:

Per quanto riguarda la gonna, come si è visto nel video, si tratta di un capo molto elaborato se optiamo per la versione in cui il fiori, di diverse dimensioni, sono stampate in raso.

Tuttavia, ci sono versioni più semplici in cui i fiori (sia foglie che boccioli) sono semplicemente dipinti sul tessuto. Non esiste un colore predeterminato per questo capo, quindi i colori di questo capo possono variare e andare dai toni del rosa a quelli più arancioni.

È importante notare che il modo in cui sono distribuiti i fiori sulla gonna non è casuale, ma deve seguire uno schema preciso: devono esserci cinque mazzi davanti e altri cinque dietro. In ogni bouquet ci sono fino a tre tipi di diverse dimensioni. Così, i mazzi grandi includono tra i 10 ei 12 fiori, quelli medi 4-5 fiori e quelli più piccoli tra 9 e 12.

Cappello Paisa

Un accessorio indispensabile è il famoso cappello paisa o cappello antioqueño, un capo di abbigliamento che viene tradizionalmente prodotto nella regione andina della Colombia e che è diventato un simbolo regionale, soprattutto nei dipartimenti di Eje Cafetero e Antioquia.

Una delle caratteristiche più sorprendenti di questo capo è che non esiste un modello standard, quindi mentre i modelli più vecchi avevano una tazza molto alta, che oggi è molto apprezzata dai collezionisti, oggi non è più disponibile. produce questo modello, anche se alcune delle caratteristiche originali come la tesa molto corta o molto larga sono ancora conservate e il colore di base è essenzialmente bianco.

Chapolera

Anche il carattere della chapolera è molto popolare, molto rappresentativo in tutta la regione andina colombiana. Questo costume femminile è costituito da un'enorme gonna nera che arriva fino a 20 cm sopra la caviglia e include nastri multicolori, accompagnati da tessuti stampati in una varietà di colori.

Tradizionalmente, il carattere della chapolera è associato a valori come ricchezza e status ed è considerato il miglior design del suo tempo. La blusa che accompagna questa gonna è sempre bianca con alcuni ornamenti (ricami, pizzi, ruches, pinces ...), realizzata in tessuto di cotone, collo alto e solitamente maniche corte. Sotto la gonna, la chapolera indossa uno o anche due boleri e indossa sempre sottovesti (intimo femminile). Come calzature, la chapolera indossa espadrillas.

La storia del personaggio chapolera risale all'inizio del XX secolo. È un personaggio tipico della regione del caffè che in passato era dedito al raccolta del caffè. Le chapoleras vivevano nei dipartimenti di Quindío, Caldas, Risaralda e alcuni comuni isolati nel nord della Valle del Cauca. Il nome di chapolera viene dal termine Chapora, che si riferisce a una farfalla della zona che di solito migrano verso le piantagioni di caffè al momento del raccolto.

La regione dei Caraibi

La regione caraibica della Colombia è l'area più settentrionale del paese, il cui nome è dovuto al fatto che è circondata dal Mar dei Caraibi a nord. Formata da nove dipartimenti, è un'area che ha molti costumi, danze e stili musicali.

Palenqueras

Il termine palenquero vale sia per gli abitanti di San Basilio de Palenque (costa nord della Colombia) che per i famosi palenqueras, donne che sono diventate uno dei simboli più rappresentativi non solo di questa comunità ma della Colombia in generale.



In questa zona, abitata nella sua stragrande maggioranza da discendenti di schiavi giunti dall'Africa nel corso del XV secolo in poi, è qualcosa di quotidiano incontrare donne vestite con abiti colorati o con i colori della bandiera di Colombia, portando sempre una bacinella piena di frutti sulla testa.

Balli tipici

Anche a Palenque, come dicevamo all'inizio di questa sezione, la musica è molto presente nella vita dei suoi abitanti. In questa zona, infatti, sono presenti numerose scuole di musica e danza. Tuttavia, la danza del bullrengue Il colombiano è forse il ballo più diffuso a Palenque e Cartagena.

Altri che hanno una grande popolarità sono il figlio de negros, il figlio palenquero e il chulapa. Questi ritmi musicali sono caratterizzati dall'essere il risultato di un mix tra musica africana e latina, nonché dall'utilizzo di strumenti tipici come il tamburo, il bongo, la timba e la grancassa, tra gli altri, per la loro composizione.

Un altro dei balli tipici di Cartagena de Indias che, ovviamente, è accompagnato da un costume tipico è il mapale colombiano, una danza che ricorda molto anche i ritmi tradizionali del Etnie africane. L'abbigliamento tradizionale per ballare il mapalé consiste, soprattutto, in abiti semplici sia per uomo che per donna.

Pertanto, l'abito maschile comprende pantaloni lunghi (fino ai tacchi) che sono adornati con frange o rondelle. La donna, da parte sua, indossa una gonna più o meno corta anch'essa adornata da frange o balze per esaltare il movimento dei fianchi.

La cumbia È anche una delle danze per eccellenza in Colombia. In effetti, c'è una canzone chiamata "La Pollera Colorá", considerata da molti il ​​secondo inno nazionale del paese. Per ballare la cumbia le donne indossano gonne ampie e due tipi di camicette: da un lato, chiuse, con maniche a tre quarti con rouches, e scollate, che di solito vengono utilizzate nelle zone con climi più caldi. Per gli uomini l'abito è totalmente bianco, con maglia girocollo e maniche lunghe con polsini chiusi, come vedremo nel seguente video:

El Fandango colombiano È un altro dei balli più sorprendenti in termini di costumi della regione caraibica della Colombia. Si balla in coppia, quindi sia gli uomini che le donne devono indossare un costume specifico. Il guardaroba femminile è composto da una canotta o camicetta corta, una gonna ampia e lunga fino alla caviglia con taglio carré o arricciata in vita. Inoltre, è adornato con trecce, copricostume e altri elementi decorativi. Le calzature devono essere comode per facilitare i movimenti di danza.

Barranquilla

L'abbigliamento tipico di Barranquilla è morbido e fresco, come nella maggior parte delle aree della regione caraibica colombiana. Di giorno in giorno, gli uomini di solito si vestono con i barraquilleros camicie in tessuto pregiato e pantaloni di lino, molto adatti al clima caldo della zona. Ma c'è un capo che, come il cappello paisa, è un simbolo di Barranquila: è il cappello vueltiao, largamente utilizzato sia dagli uomini che dalle donne. Inoltre, è abbastanza comune indossare una sciarpa legata al collo.

Probabilmente, dove si può vedere il maggior numero di costumi tipici colombiani è nel famoso Carnaval de Barranquilla, un evento che si tiene ogni anno e che oggi costituisce la festa popolare più importante della Colombia. In esso, l'obiettivo è rappresentare tutte le varietà culturali della costa caraibica colombiana, in modo che i balli, i costumi ei ritmi musicali della regione possano essere visti e ascoltati in essa. Ha diversi costumi tipici, come Marimonda o Garabato.

El cappello vueltiao È particolarmente popolare a Córdoba, Bolívar e Sucre ed è diventato uno dei principali pezzi di artigianato della Colombia. In realtà, questo cappello deve la sua origine al comunità indigena Zenú, che abita la regione del fiume Sinú. Nello specifico, il comune di Tuchín è considerato il luogo di nascita del cappello vueltiao, realizzato con foglie di canna a freccia, cioè una specie di erba originaria della regione. Dal 2004, il cappello vueltiao è un simbolo culturale della nazione. Questo cappello è composto dalle seguenti parti:

  • Sagoma: la realizzazione di questo cappello inizia con questa parte orizzontale che incorona il cappello.
  • essere: chiamato anche primo round o anello del cappello, è la parte centrale del modello.
  • Coppa o rivestimento: è composto da cinque trecce, le prime quattro dipinte e l'ultima bianca.
  • Ala: con una media di dodici giri, è l'ultimo passaggio nel processo di realizzazione del cappello vueltiao. Inizia con una treccia nera e poi si alterna ad altre colorate. L'ultimo giro è noto come ultimo giro.

Regione insulare

La regione insulare è l'insieme delle isole marine appartenenti alla Colombia che sono lontane dalle coste continentali. È composto da San Andrés e Providencia, Bolívar (Isole del Rosario e Isole San Bernardo), Cauca (Isola di Gorgona) e Valle del Cauca (Isola di Malpelo).

Nonostante la piccola area che copre questa regione della Colombia, è una parte del paese culturalmente diversificata in cui i costumi tipici sono definiti dal suo clima secco e dai periodi di pioggia definiti.

L'abbigliamento femminile per eccellenza della Regione Insulare è costituito da a una camicetta bianca maniche lunghe e collo alto, abbinate a una gonna lunga che solitamente arriva fino alle caviglie. Inoltre, a questo abito vengono solitamente aggiunti accessori come un foulard di un colore brillante.

Per quanto riguarda l'abito da uomo, anch'esso è composto principalmente da una camicia, quasi sempre bianca. I pantaloni sono generalmente grigi, anche se si possono vedere anche in crema, o addirittura neri, sempre abbinati a scarpe nere.

Tuttavia, i costumi tradizionali di questa zona sono quelli associati alle sue danze popolari, come il valzer, la navata laterale, la mazurka, la polka, la danza vallenato, il calipzo, il mentó, lo yaya yaga, ecc. Nel seguente video possiamo vedere una rappresentazione del famoso ballo di sala:

Regione di Orinoquía

La regione di Orinoquia, conosciuta come Orinoquia senza altro, si trova nella parte orientale del paese ed è anche conosciuta come Pianure orientali, così gli abitanti sono chiamati llaneros e llaneras. La regione è composta dai seguenti dipartimenti: Arauca, Casanare, Guaviare, Meta e Vichada. Il significato dei loro costumi tipici risiede nella cultura dei llaneros, che si definiscono lavoratori, dediti all'allevamento del bestiame.

Per questo motivo, in questa zona, i costumi tipici sia per uomo che per donna si basano sul fornire il massimo comfort possibile durante il lavoro. Così, l'abito da uomo, chiamato liquido, Si tratta di un costume semplice, fresco e soprattutto leggero, anche se attualmente viene utilizzato solo negli eventi sociali, nei periodi festivi e per il ballo del joropo, cioè la tradizionale danza llanera. Si compone di pantaloni, giacca ed espadrillas che si possono trovare sia in bianco che in colori vivaci.

Il tradizionale abito femminile è costituito da un'ampia gonna svasata che arriva fino alla caviglia. Per la sua preparazione vengono impiegate fino a sette bacchette di tessuto con le quali possono essere di colori chiari o rosse o addirittura stampate con fiori.

Come in altri costumi tipici, viene utilizzata una sottoveste e un'ampia combinazione. La camicetta ha un collo alto, maniche a tre quarti ed è solitamente adornata con nastri e bottoni sul retro. Questo è l'abito tradizionale, anche se oggi vengono utilizzate anche camicette larghe con scollo e maniche corte. Nei capelli, capelli sciolti con a fiore di cayenna come decorazione.

Regione del Pacifico

La regione del Pacifico della Colombia è composta dalle città di Tumaco, Quibdó, Chocó e Buenaventura. In questa regione convivono diverse comunità nere che ancora oggi conservano intatte le loro tradizioni originarie dell'Africa, come il modo di vestirsi e le danze tradizionali. Anche in gastronomia si possono osservare tratti culturali tipici degli afro-discendenti.

I costumi tipici di questa zona, da cui provengono principalmente gli abitanti classe umileSono quindi semplici e, soprattutto, realizzati con tessuti morbidi e pregiati adatti a resistere alle alte temperature.

Balli tipici

Uno dei balli per eccellenza della regione del Pacifico della Colombia è il currulao. Questo ritmo musicale nativo di questa regione colombiana ha attraversato i confini e diverse versioni possono essere osservate in diverse regioni ecuadoriane.

Anche conosciuto come vecchio bambuco, il currulao è una danza tradizionalmente orientata al corteggiamento ed è strettamente correlata alla cultura afro-discendente della regione. È una danza per la quale tutti i dettagli devono essere curati nei minimi dettagli, sia nell'abbigliamento femminile che in quello maschile. Vediamo nel seguente video quali sono gli abiti per entrambi i sessi:

Ballare un altro ballo di origine spagnola noto come la Jota colombiana, danza che i colonizzatori spagnoli portarono nella zona diversi secoli fa, il costume femminile, da parte sua, è solitamente bianco, anche se si trova anche in vari colori come il rosa o il giallo. Sebbene prevalga la semplicità, alcune donne preferiscono adornarla con nastri colorati, ricami o balze.

Questo articolo è stato condiviso 197 volte. Abbiamo impiegato molte ore a raccogliere queste informazioni. Se ti è piaciuto condividilo, per favore: