I costumi tipici del Messico sono il risultato di un mix tra cultura indigena e spagnola, così come vestigia di indiani, aztechi, maya e altri. gruppi indigeni ancestrale. Gli abiti tipici rappresentano non solo la cultura del paese, ma le abitudini degli oltre 60 milioni di abitanti che il Messico ha.

Di seguito hai un indice con tutti i punti che tratteremo in questo articolo.

Indice degli articoli

Costumi tipici del Messico per regioni

Aguascalientes

Aguascalientes è uno stato del Messico in cui il Fiera nazionale di San Marcos, che si tiene ogni anno tra i mesi di aprile e maggio.



In esso si svolgono gare che premiano il miglior costume e, quindi, i costumi che si vedono a questa festa sono i più elaborati, colorati e suggestivi. Spiccano i costumi femminili, in quanto sono quelli che passano più tempo e quelli che partecipano a questi concorsi.

Sebbene tu possa trovare i costumi più vari, il costume più tipico è stato disegnato da Jorge Campos Espino e indossava un grande varietà di ornamenti, il che significa che nessuno di questi abiti manca di una grande varietà di disegni che rappresentano tutto, dagli animali ai frutti, tutti realizzati sempre a mano.

L'abito da donna ha sempre il collo alto, le maniche larghe sulle spalle ed è molto stretto in vita.

Chiapas

Il costume più tipico del Chiapas è quello di Chiapas, originario del comune messicano di Chiapa de Corzo. Si ritiene che il costume, composto da fiori colorati su sfondo nero o scuro, fosse originariamente concepito come mezzo attraverso il quale rappresentare la giungla e la sua affascinante flora, in cui risaltano i colori.

L'abito è composto da una blusa in raso con scollo semicircolare che lascia scoperte le spalle. La parte inferiore, la gonna, è tutta ricamata con fiori colorati, tra i quali predominano l'arancio, il rosa, il blu e il bianco.

Per il ricamo floreale viene utilizzato filo di seta, motivo per cui il processo di produzione è di lunga durata e richiede molta pazienza. È anche tipico quechquémel, una sorta di coperta o poncho che viene posto sulla parte superiore del corpo e attraverso il quale viene inserita la testa.

Degno di nota è anche il tessuto e i motivi del tradizionale abito da sposa del comune di Zinacantán, anch'esso situato in Chiapas, che si possono vedere nella foto sotto.

Chichén Itzá

Il sito archeologico di Chichen Itzá si trova nella penisola dello Yucatan e fa parte dell'eredità indigena sopravvissuta fino ad oggi. Per questo motivo gli abitanti dei dintorni hanno costumi indigeni risultato della cultura tribale che è stata preservata nella zona.

Pertanto, l'abbigliamento è caratterizzato da abiti in cui non mancano ricamo floreale con un'ampia tavolozza di colori su sfondi bianchi. Gli abiti da donna si possono trovare in molti colori, ma si distinguono sempre per una caratteristica principale: vanno stretto in vita.

Guadalajara

Nella città di Guadalajara (Jalisco, Messico) si chiamano abiti da uomo e da donna vestito charro, anche se questo nome è conosciuto in tutto il paese perché questi costumi hanno fatto il giro del mondo.

Per quanto riguarda la donna, questa è costituita da un groviglio di coperta la cui lunghezza arriva quasi alle caviglie. La gonna è ricoperta da ricami realizzati con la tecnica del punto croce in modo lineare e con fili di una grande varietà di colori.

Quello maschile può essere il tipico mariachi, che è nero, aggiunge alcuni dettagli di colore e include un cappello charroOppure può includere una specie di poncho di pecora, lama, alpaca o altra lana animale.

Questo poncho ha un'apertura al centro attraverso la quale è inserita la testa e di solito ha strisce spesse o altri disegni di colori diversi. Nelle sue origini, il poncho, che oggi è usato in tutta l'America Latina, era usato da indiani, meticci, bianchi, gauchos, ecc. ed è ancora conservato oggi.

Hidalgo

Nello stato messicano di Hidalgo si possono distinguere tre regioni in cui predomina un'identità culturale che si distingue per avere tradizioni e costumi propri, tra i quali spicca l'abbigliamento.

Quindi, troviamo tre regioni differenziate: Sierra Tepehua, la Valle Mezquital e della Huasteca.

I Tepehua sono un gruppo etnico il cui abbigliamento tradizionale si caratterizza per essere concepito per un clima temperato, quindi è una coperta che include quasi sempre ricami in rosso, anche se si può usare anche filo verde.

Per quanto riguarda la Valle del Mezquital, l'abito è abbastanza simile a quello della regione della Sierra Tepehua, poiché è fatto anche di coperta, ma il ricamo che indossa si chiama pepenado e può essere trovato fatto di filo nero, rosso, blu, verde, ecc.

Questo ricamo rappresenta valori indigeni come il Nahui Ollin o lo Xinicuilli. Infine, la regione di Huasteca comprende Veracruz settentrionale, Tamaulipas meridionale, parti di San Luis Potosí e Hidalgo e la Sierra Gorda de Querétaro.

In quest'ultima predomina un clima caldo e umido allo stesso tempo, per questo il costume tipico è costituito da una blusa bianca a maniche corte su cui sono tessuti ricami a forma di fiori in un'infinità di colori.

Michoacán

La cultura dello stato messicano di Michoacán è conosciuta come cultura tarascana o purépache, che esisteva già in epoca precolombiana, intorno al 1200 aC

Così, l'attuale popolo Purépecha ha tradizioni indigene specifiche, tra le quali non mancano abiti tipici, frutto delle varie attività artigianali svolte dagli abitanti di questa comunità.



Una menzione speciale merita l'abito da donna, che si compone di gonna e camicia. Per quanto riguarda le gonne, ci sono due tipi:

  • Sabanilla: consiste in una sorta di tela rettangolare realizzata con lana e tessuta a mano. La sua ampiezza serviva in origine a ripararsi durante le fredde notti invernali, da cui il nome di tovaglia d'altare. Durante il giorno, questa gonna viene utilizzata come gonna ed è allacciata in vita con una cintura.
  • Zagalejo: è anch'essa in lana e si distingue dalla sabanilla perché nella parte superiore presenta una fascia di cotone dal colore forte, che contrasta con la fascia nella parte inferiore, che è di colore chiaro.

Le camicie si possono trovare di diversi tipi, anche se forse la più comune è quella che consiste in una camicia che è piegata sul petto e sulla schiena, ed è ricamata con dettagli bianchi o colorati.

Nayarit

I Indiani Coras e Huichol Hanno mantenuto la loro tradizione per migliaia di anni e, attualmente, il costume maschile tipico di Nayarit è quello dell'Huichol, derivato dalla cultura creativa e dalle abilità artigiane caratteristiche di questo comunità indigena.

Le donne Huichol sono note per essere le migliori tessitrici del Messico, principalmente per le loro capacità artistiche e le loro destrezza manuale risultando in capi di lana straordinari con disegni unici.

L'abito da uomo è caratterizzato dall'utilizzo di una coperta bianca e di una camicia che ha il fondo delle maniche aperto ed è ricamata con disegni simmetrici di diversi colori.

Per quanto riguarda il costume femminile, è costituito da una camicetta di un unico colore che comprende naguas esterne ed interne e su cui è aggiunto un mantello che copre la testa e collane di perline.

Oaxaca

Sebbene tutti i costumi tipici del Messico siano caratterizzati dall'essere molto colorati, forse l'abbigliamento utilizzato dalle donne di Oaxaca è il più colorato di tutti.

In questi vestiti a mix di tradizioni indigene e tecniche di elaborazione coloniale, come il merletto a tombolo o gli holanes di flamenco, tra gli altri.

Nello specifico nel distretto di Jamiltepec, gli abiti hanno una vasta gamma di simboli indigeni, come il sole, le stelle e altre forme geometriche che spesso ricordano ragni o lucertole.

Si chiama la tipica gonna o rotolo posahuanco.

Puebla

Il tipico costume femminile per eccellenza nello stato di Puebla (Messico) è conosciuto con il nome di cina poblana, che si compone, nella parte superiore, di una camicetta bianca scollata, in modo da mostrare parte del collo e del petto.

Il suo colore è bianco e vi sono tessuti ricami colorati, che di solito hanno la forma di un fiore. In fondo, la donna indossa una gonna che si chiama rotella, a causa del tessuto con cui è realizzato.

Detto gonna, che può anche essere chiamato zagalejo È costituito da due strati: il primo, lo strato superiore, che misura circa 25 cm ed è realizzato in calicò o seta verde (noto come tribunale); in secondo luogo, lo strato inferiore, che è ricoperto da motivi fatti di paillettes e raggiunge le caviglie.

Saltillo

La città di Saltillo è la capitale dello stato di Coahuila de Zaragoza (Messico) e il cui tipico costume maschile è conosciuto con il nome di serape o gobbo.

Consiste in una sorta di poncho che è stato utilizzato sin dalle origini per ripararsi, poiché è realizzato in fibra di cotone o lana di pecora. Il filo, come in quasi tutti gli indumenti tipici messicani, è di più colori ei disegni che vengono tessuti sono unici e aperti all'immaginazione.

Per quanto riguarda l'abbigliamento femminile, è caratterizzato da camicette ricamate e sfilacciate Si possono trovare in innumerevoli colori e ricamati con fiori o altre forme geometriche.

Yucatan

Si chiama il tipico costume femminile dello Yucatan tuta per i tre pezzi che lo compongono: fustán, huipil e doppietto. Il fustan (chiamato bit in Maya) è la parte inferiore ed è costituita da una sorta di gonna che si attacca in vita e arriva ai piedi.

Questa gonna risale al tempo delle donne Maya. Il doppietto è il collo quadrato che è posto sopra l'huipil, che è l'abito bianco stesso. Inoltre, questo abito è completato da una sorta di scialle che viene chiamato scialle di Santa Maria e rosario in filigrana, realizzato a mano da orafi yuctaechi.

Veracruz

Il costume tipico di Veracruz (Messico) si distingue perché è dominato dal bianco, sia nel caso di abbigliamento maschile che femminile, ed è chiamato vestito jarocho.

L'abito da donna ha una gonna lunga e ampia che copre le caviglie e, sul colore bianco neutro, vengono cuciti dei pizzi o ricami in vari colori. Un grembiule o un grembiule è posto su questa gonna, che di solito è nera, bordeaux o bordeaux e il tessuto è di velluto.

Questo grembiule può anche avere alcuni dettagli ricamati in diversi colori. La parte superiore è dello stesso colore e può avere o meno le maniche. Infine, include anche uno scialle di seta che di solito è giallo con dettagli bianchi e può avere frange o altri elementi decorativi.

L'outfit maschile, intanto, ha pantaloni bianchi e una camicia anch'essa di questo colore, che deve avere sempre quattro tasche (chiamate borse di studio nella zona) e quattro pieghe o pieghe davanti e altre sei dietro.

Questo articolo è stato condiviso 474 volte. Abbiamo impiegato molte ore a raccogliere queste informazioni. Se ti è piaciuto condividilo, per favore: