In Nicaragua troviamo varie usanze, alcune diffuse in tutto il paese e altre tipiche, ad esempio, dei granadini o dei leonesi. In questo articolo vi parleremo delle tradizioni più importanti e vi indicheremo quali dipartimenti e regioni sono più rappresentative.

Di seguito hai un indice con tutti i punti che tratteremo in questo articolo.

Indice degli articoli

I costumi e le tradizioni del Nicaragua

Famiglia

Nelle famiglie nicaraguensi, tradizionalmente è l'uomo che prende le decisioni importanti e instilla nei bambini il comportamento che dovrebbero avere. Molti membri della famiglia tendono a vivere insieme, come nonni e zii, in parte a causa della mancanza di alloggi.



Allo stesso modo, le famiglie nicaraguensi sono piuttosto numerose e di solito hanno una media di cinque o sei figli. Tuttavia, c'è un'alta percentuale di famiglie senza padre.

In questo caso è la madre ad avere la responsabilità economica, quella della casa e quella della cura dei figli, così si instaura una sorta di matriarcato.

Festival

In tutto il territorio del Nicaragua troviamo festività eccezionali, soprattutto religiose, legate al cristianesimo. Ad esempio, in tutto il paese il Purísima viene celebrato il 7 e l'8 dicembre in onore dell'Immacolata Concezione di Maria.

En Managua Di particolare importanza sono le feste patronali in onore di Santo Domingo. Questi vengono celebrati tra il 1 ° e il 10 agosto dal 1885 ° secolo. Secondo la tradizione, nel XNUMX una piccola immagine di Santo Domingo de Guzmán apparve all'interno di un albero.

Una festa che può essere strana per i visitatori è quella che si tiene a Masaya per onorare San Lázaro. In esso, i cani sono travestiti da costumi colorati e vanno in processione per ringraziare per una richiesta che è stata soddisfatta o per chiedere un favore. In questo video puoi saperne di più su questo curioso appuntamento:

Inoltre, un'altra festa che si celebra in tutto il paese è il Carnevale, che viene organizzato prima della Quaresima e dopo la Pasqua. Le sfilate si svolgono nelle grandi città, cui partecipano migliaia di persone.

Il Natale è una delle date più importanti per i nicaraguensi. A Estelí, Jinitepe e Diriamba si tengono le Pastorelas, in cui i bambini si travestono da Maria, José e i pastori e percorrono le strade. La prima volta che fu prodotto nel paese fu a León nel 1888.

A Estelí vengono organizzati i nove giorni prima del 24 dicembre le locande, in cui si commemora la ricerca di un luogo per la nascita di Gesù. Dopo la messa, la gente va in processione cantando canti natalizi nella casa che accoglie la gente quel giorno.

Il 24 dicembre, in Vigilia di Natale, cenare in famiglia. I bambini hanno scritto una lettera a Gesù Bambino per chiedere dei doni e l'hanno messa dietro le nascite. Il 25 dicembre è quando compaiono i doni.

D'altra parte, a Capodanno, vengono eseguite diverse usanze, come bruciare per strada una bambola che simboleggia l'anno che sta per finire. Le persone spesso mettono monete e banconote nelle scarpe per attirare denaro nel nuovo anno.

Matrimonio

Durante i voti nuziali, ai matrimoni nicaraguensi è consuetudine mettere un rosario chiamato anello tra i colli della coppia per riflettere l'unione di entrambi. Questo viene rimosso una volta che la cerimonia è finita.

Nelle popolazioni indigene del corotega, un'antica tradizione era quella di celebrare le nozze per tre giorni. Dopo questo, la sposa è rimasta a casa per tre mesi.

Nel Pacifico, invece, l'etnia Monimbó, a Masaya, vegliava e benediceva l'abito della donna la sera prima del matrimonio, quando la madre piangeva la partenza della figlia.

Bailes

Uno dei punti salienti della cultura nicaraguense sono le sue danze. In ogni reparto ne troviamo uno caratteristico. Per esempio, il Güegüense Viene ballato a Carazo e Masaya, dove viene rappresentata una commedia in cui i partecipanti sono travestiti.

Se vuoi conoscere il resto dei balli importanti di questo paese, ti consigliamo di visitare questo articolo: I balli tipici del Nicaragua.

In relazione a questo, nel 1969 è stato fondato il Nicaraguan Folk Ballet, una compagnia di danza che mira a recuperare tutti questi balli e che rappresenta uno spettacolo a cui partecipano un gran numero di ballerini.



Usanze culinarie

Il Nicaragua ha una gastronomia ricca e varia. Il suo piatto più rappresentativo è il gallo pinto, che consiste in una miscela di riso e fagioli. Ha la sua origine negli schiavi africani che abitavano il paese in passato.

Il cibo varia a seconda della zona in cui ci troviamo. Mentre carne, frutta e verdura abbondano sulla costa meridionale del Pacifico, cocco e frutti di mare abbondano sulla costa settentrionale dei Caraibi.

Un piatto tradizionale di Granada è vigoron, una specie di insalata i cui ingredienti principali sono cavolo cappuccio, cipolla, pomodoro, peperoncino, aceto e sale.

Abitudini sportive

Lo sport più importante per i nicaraguensi è il baseball. Ha migliaia di follower in tutto il paese. La Federazione nicaraguense di baseball amatoriale (FENIBA) è incaricata di organizzare la competizione più importante del paese.

Tuttavia, non è l'unico sport a cui il popolo del Nicaragua è interessato, poiché anche la boxe è molto importante per loro. Inoltre, il calcio sta guadagnando popolarità ultimamente.

Allo stesso modo, le spiagge di Popoyo, Rivas, sono una destinazione importante per i surfisti, quindi agli abitanti di questa zona piace praticare questo sport acquatico.

Popoli indigeni

In Nicaragua troviamo ancora diversi popoli indigeni che hanno le proprie tradizioni. Nel sud di Río Grande, a Matagalpa, abbiamo trovato il miskitos. Questi sono stati trovati qui dal XNUMX ° secolo e si ritiene che siano un misto tra alcune tribù, africani ed europei.

Inoltre, l' garifuna sono oltre 600.000, poiché si estendono tra il Nicaragua, Honduras, Belize, Guatemala e Stati Uniti. Questi hanno il loro stile musicale chiamato Punta. Organizzano anche gare di ballo caratteristici: il Chumba e della hunguhungu.

Allo stesso modo, nella Regione Autonoma del Sud Atlantico (RAAS) si trovano i Rama, che vivono vicino all'acqua e una delle loro attività principali è la pesca. Vivono in case collettive, un aspetto diverso dalle altre culture.

Se vuoi saperne di più sulle città popolazioni indigene dell'America centrale, consigliamo il seguente articolo: Gruppi etnici dell'America centrale e loro caratteristiche.

Usanze sociali

Per i nicaraguensi, arrivare in orario non è un aspetto importante, quindi il mancanza di puntualità È l'ordine del giorno. Sono persone che si considerano amichevoli e che conservano il valore dell'ospitalità.

Inoltre, sono abituati al contatto fisico mentre parlano con altre persone e di solito si salutano con un bacio o stringendosi la mano. Il modo popolare per chiamare la gente di questo paese è Nicas.

Credenze

Lo sono circa il 60% dei nicaraguensi Cristiani cattolici e 25% protestante. Gli altri non hanno credenze o professano una religione diversa.

Nonostante il Paese non abbia una religione ufficiale, in molte occasioni si ricorre alla Chiesa nei momenti importanti e gli abitanti tengono conto di ciò che essa pensa su diversi argomenti.

D'altra parte, un aspetto prominente della cultura del paese è quello delle leggende, storie di origine indigena che sono passate di generazione in generazione.

Uno di questi è La Carratenagua. Si dice che alcune notti passi per le strade un grosso carro, spinto dalla Morte e trainato da due magri buoi.

Questo articolo è stato condiviso 69 volte. Abbiamo impiegato molte ore a raccogliere queste informazioni. Se ti è piaciuto condividilo, per favore: