L'antica civiltà egizia è stata una delle più rilevanti della storia. La loro cultura ruotava attorno al fiume Nilo, che forniva loro tutto ciò di cui avevano bisogno. In questo articolo parliamo delle sue caratteristiche generali, nonché dell'importanza della religione e della divisione delle classi sociali.

Di seguito hai un indice con tutti i punti che tratteremo in questo articolo.

Indice degli articoli

La civiltà egizia: ubicazione, organizzazione e caratteristiche

Posizione e storia

Lo spazio geografico occupato dall'antica civiltà egizia era il Valle e delta del fiume Nilo, Africa nord-orientale. Questa zona hanno chiamato Kemet, Significato terra nera, poiché era fertile. Al contrario, il deserto era conosciuto come Desheretcos'è Terra rossa.



I limiti di questo territorio erano il Mediterraneo a nord, l'attuale Sudan a sud, il Mar Rosso a est e il deserto libico a ovest. Era diviso in due zone differenti: l'Alto Egitto a sud e la Bassa Egitto verso il nord.

Questo impero durò circa 3.000 anni, un tempo che può essere suddiviso in diversi periodi, che troviamo qui ordinati cronologicamente:

  • Periodo arcaico: dal 3000 al 2686 aC Dopo l'unificazione dell'Egitto da parte del re Menes, iniziano le dinastie I e II.
  • Antico impero: dal 2686 al 2181 a.C. Dinastie dalla III alla VI. La capitale era Memphis.
  • Primo periodo intermedio: dal 2181 al 2025 aC Dinastie dalla VII alla X. Tempo di decadenza e cambiamenti nelle credenze religiose.
  • Regno di Mezzo: dal 2025 al 1773 a.C. Dinastie XI e XII. Tempo di prosperità ed espansione.
  • Secondo periodo intermedio: dal 1773 al 1550 aC Dinastie dalla XIII alla XVII. Dominio degli Hyksos (capi dei popoli nomadi) e successiva liberazione.
  • Nuovo regno: dal 1550 al 1069 a.C. Dinastie XVIII-XX. Una data importante è il 1336 a.C., quando Tutankhamon inizia a governare.
  • Terzo periodo intermedio: dal 1069 al 656 a.C. Dinastie dalla XXI alla XXV. Instabilità politica.
  • Periodo tardo: dal 672 a.C. al 332 a.C. Dinastie dalla XXVI alla XXXI. Dominazione persiana.
  • Periodo ellenistico: dal 332 al 30 a.C. Dinastie macedone e tolemaica.

Le città principali erano caratterizzate dalla loro posizione, non dalle loro dimensioni. Non ci sono quasi resti di queste città, solo i grandi edifici.

Il più rilevante è stato Memphis, poiché si trovava tra la Valle del Nilo e il Delta. Fu la capitale dal 3100 al 2040 a.C. Fu il centro amministrativo, economico e religioso.

Tebe era a sud e fu la capitale dal 2040 a.C. al 1300 a.C. circa. Rovine come il Tempio di Luxor sono conservate. Un'altra città importante era Aketaton.

Economia

Una delle basi dell'economia era l'agricoltura. Grazie alle inondazioni del Nilo, avvenute tra giugno e settembre, la terra era abbondantemente fertile, quindi si coltivavano cereali, ortaggi e lino.

Per controllare queste inondazioni, è stato organizzato un sistema di stagni e canali di irrigazione. Inoltre, i cereali venivano tenuti nei granai per la conservazione.

Avevano anche il loro bestiame, che era vario. Tra le diverse specie, allevavano mucche, maiali, pecore e uccelli. Ogni anno tutti gli animali venivano contati in modo che i proprietari pagassero le tasse corrispondenti.

D'altra parte, venivano prodotti artigianato: ceramiche, gioielli e tessuti. Una parte di questi utensili è stata esportata, poiché il commercio con altre regioni era importante. Anche i materiali venivano importati, come il legno di Byblos.

Religione e cultura

La religione era uno stile di vita per gli egiziani, poiché era presente in ogni momento. La loro ideologia era politeista, poiché adoravano una moltitudine di dei, che controllavano gli elementi ei fenomeni della natura.

Credevano nell'immortalità dell'anima e della vita dopo la morte. Per ottenere ciò, il corpo del defunto doveva essere ben conservato, quindi il mummificazione.

A seconda dell'epoca dell'impero, a ciascuna divinità veniva data più o meno importanza. Tuttavia, questi erano alcuni degli dei principali:

  • Ammon: Era il dio della creazione, anche se con il passare del tempo si è fuso con Ra, diventando Amon-Ra. Era rappresentato come un essere umano con una corona composta da due piume.
  • Anubis: la sua funzione era quella di guidare le persone morte. Aveva la testa di un cane o di uno sciacallo.
  • Isis: dea della maternità e della medicina, nonché sorella e moglie di Osiride. Era una donna che a volte veniva raffigurata con le ali.
  • Osiride: dio della risurrezione, giudica le persone dopo la loro morte. La sua immagine era quella di un essere umano mummificato, a volte di colore verde.
  • Ra: il dio principale e simbolo del sole. Era disegnato come un falco su cui c'era un sole con un serpente.

Allo stato attuale, possiamo trovare numerosi disegni e rappresentazioni di queste figure, come quelle che abbiamo di seguito:

D'altra parte, gli egiziani conducevano una vita all'aperto, poiché il clima era caldo. All'inizio, il abbigliamento era fatto di cotone, ma in seguito il lino divenne il materiale predominante. Il colore più utilizzato era il bianco.

Gli operai lavoravano nudi o con un perizoma. Per quanto riguarda i reali e gli scribi reali, l'intero corpo è stato strappato, comprese le sopracciglia.



Gli uomini indossavano una gonna corta nota come schenti, che era cinta da una cintura di cuoio. Le donne della classe superiore indossavano un abito lungo e aderente, il kalasiris. Si sono protetti dal sole con un breve mantello. La classe inferiore indossava abiti più larghi.

Nel disegno seguente possiamo vedere un esempio degli abiti indossati dal faraoni e nobili di questa civiltà:

Organizzazione sociale e politica

La struttura sociale dell'antico Egitto era piramidale, cioè gerarchica. Nella parte superiore della cuspide c'era il Faraone, che era considerato scelto dagli dei. Doveva mantenere l'ordine del regno, così come la felicità delle divinità.

Se vuoi sapere quali sono stati i faraoni più importanti della storia, nonché il loro stile di vita, ti consigliamo di leggere il seguente articolo: Faraoni dell'antico Egitto.

Sotto di lui c'era la classe alta, che era composta da diversi settori della società:

  • famiglia reale: all'inizio avevano funzioni governative, ma queste passarono ai nobili.
  • sacerdoti: dovevano amministrare i templi e interpretare i desideri degli dei per soddisfarli.
  • nobiltà: si occupavano del governo, dell'esecuzione dei lavori pubblici e della riscossione delle tasse.
  • Scribi: erano uno dei pochi che sapevano leggere e scrivere. Inoltre, padroneggiavano la matematica. Scrissero la quantità di cibo e soldati che il regno aveva.
  • SoldatiProteggevano la popolazione da possibili attacchi, combattevano in caso di guerra e sorvegliavano le classi inferiori quando costruivano le piramidi.

La classe media era composta da commercianti, medici e artigiani. Questi ultimi erano falegnami, gioiellieri, pittori, scultori, ecc. A volte si concentravano in piccoli laboratori.

Per quanto riguarda la classe inferiore, troviamo innanzitutto i contadini, che lavoravano per il faraone oi nobili in cambio di vestiti e cibo. Vivevano in piccole case costruite con il fango. Nella foto seguente puoi vedere le diverse attività che hanno svolto:

Infine, c'erano i file schiavi, che erano prigionieri di guerra. Lavoravano nelle case dei nobili, nel palazzo reale o nei templi, sebbene potessero lavorare anche nelle miniere.

L'organizzazione legale era composta da un magistrato supremo, dal resto dei magistrati e dai tribunali. Adoravano Maat, la regina della giustizia. Avevano le loro regole, anche se non si conosce alcun codice di legge egiziano.

Alimentazione

Il cibo nell'antico Egitto dipendeva dalle inondazioni del fiume Nilo e dall'assenza di parassiti. Tuttavia, di solito non soffrivano la fame e tutte le classi avevano cibo in misura maggiore o minore.

La sua gastronomia aveva due prodotti base: pane e birra. C'erano diversi tipi e tutti gli abitanti li consumavano. Mangiavano anche verdure come cipolla e lattuga e legumi come ceci e lenticchie.

Quanto alla carne, il manzo era riservato alle classi alte, mentre il resto consumava pecora, maiale, capra, oca o anatra. Anche le uova e il latte servivano da cibo.

Allo stesso modo venivano cucinati i pesci del Nilo, come il pesce persico, la carpa e il cefalo. Se era avanzato, veniva essiccato o salato in modo che potesse essere conservato in condizioni ottimali.

Un'altra bevanda era il vino, ma era considerato un oggetto di lusso, quindi solo il faraone e i suoi associati lo apprezzarono. C'erano vini diversi, come quelli derivati ​​da fichi o datteri.

La classe inferiore mangiava due pasti al giorno e di solito non mangiava carne. La classe media aveva più a portata di mano. Quanto ai nobili, mangiavano tre volte al giorno e mangiavano carne di manzo, una prelibatezza esclusiva.

Questo articolo è stato condiviso 25 volte. Abbiamo impiegato molte ore a raccogliere queste informazioni. Se ti è piaciuto condividilo, per favore: