Ogni anno, circa 4 milioni di turisti visitano la Colombia, la sua capitale è Bogotà, la città più visitata. Oltre al turismo, altri stranieri si recano in Colombia per lavoro, scopi accademici o per risiedere nel paese. In ogni caso, sarà necessario soddisfare determinati requisiti e presentare la documentazione corrispondente.

Di seguito hai un indice con tutti i punti che tratteremo in questo articolo.

Indice degli articoli

Suggerimenti, documentazione e requisiti per viaggiare in Colombia

Passaporto e altri documenti

Oltre al visto, i cittadini stranieri devono presentare i seguenti documenti per attraversare il confine colombiano a seconda del loro paese di origine:



  • Passaporto valido
  • Documento di viaggio
  • Documento di identità nazionale (DNI)
  • Biglietto fuori dal paese

Inoltre, i cittadini di Canada dovranno pagare l'importo di 160.000 pesos colombiani (COP), che equivale a 76.0576 dollari canadesi (CAD), in conformità con la risoluzione 2146 del 2014. Ai canadesi che non effettuano il pagamento di tale importo presso i posti di controllo dell'immigrazione (PCM) verrà negato l'ingresso nel territorio colombiano e dovranno tornare immediatamente nel loro paese di origine .

Paesi membri della Comunità andina (CAN)

Gli stranieri provenienti da un Paese che fa parte della Comunità Andina (CAN) (Bolivia, Ecuador, Colombia, Perù e Cile) devono presentare i seguenti documenti:

  • DNI o carta di cittadinanza del paese di origine
  • Tessera migratoria andina (TAM) compilata
  • Stato civile (solo minori)

Paesi membri del Mercosur

D'altra parte, quei cittadini che provengono da un paese membro del Mercosur (Argentina, Brasile, Paraguay, Uruguay e Venezuela) sono tenuti a mostrare la seguente documentazione:

  • DNI o carta di cittadinanza del paese di origine
  • Passaporto (solo minori)
  • Tessera migratoria andina (TAM) compilata

Visa

I cittadini delle seguenti nazionalità sono tenuti a richiedere a Visto turistico:

  • A: Afghanistan e Algeria.
  • C: Cina, Corea del Nord e Cuba.
  • E: Slovacchia.
  • H: Haiti.
  • I: India, Iran e Iraq.
  • J: Giordania.
  • L: Libano e Libia.
  • M: Marocco.
  • N: Nicaragua.
  • P: Pakistan e Palestina.
  • R: Repubblica Ceca e Repubblica Dominicana.
  • S: Siria, Sri Lanka e Sudan.
  • V: Vietnam.
  • Y: Yemen.

Il resto dei paesi può entrare in Colombia senza dover richiedere un visto turistico. Tuttavia, devono compilare il file Carta migratoria andina (TAM) al fine di ottenere, senza costi aggiuntivi, uno dei seguenti permessi:

  • Permesso di ingresso e soggiorno (PIP): Il PIP è il permesso concesso dal servizio di controllo dell'immigrazione colombiano a quegli stranieri che desiderano visitare la Colombia per motivi turistici e che non richiedono un visto ai sensi del Decreto 834/13 nel suo Art. 20.
  • Permesso di ingresso di gruppo in transito (PGT): Questo permesso è rivolto agli stranieri che entrano in Colombia attraverso crociere turistiche, si imbarcano nuovamente sulla stessa nave o visitano i porti marittimi o fluviali del paese. Per ottenere il PGT non è necessario richiedere un TAM o un timbro di ingresso o di uscita sul passaporto o documento di viaggio, ma l'elenco dell'equipaggio e dei passeggeri deve essere comunicato tramite l'anagrafe SIRE, a cui si può accedere cliccando su questo link. Inoltre, se è per motivi di immigrazione, il tempo massimo di permanenza nel Paese sarà di 48 ore; Se invece è per motivi di emigrazione, deve essere comunicato tramite anagrafe SIRE con un massimo di 3 ore e un minimo di 1 ora prima della partenza della barca.

Il processo per ottenere uno di questi permessi è il seguente:

  1. Controllo della migrazione: All'arrivo dello straniero per via aerea, marittima, terrestre o fluviale, Migración Colombia, ai posti di controllo dell'immigrazione, timbra un timbro sul passaporto, documento di viaggio o carta migratoria andina (TAM) all'arrivo . Detto timbro conterrà l'ingresso di detto cittadino con le seguenti informazioni: data di ingresso, giorni di soggiorno autorizzati e tipo di ingresso.
  2. autorizzazione: lo straniero sarà autorizzato a soggiornare fino ad un massimo di 90 giorni consecutivi (3 mesi) nel Paese. Trascorso tale periodo è possibile richiedere una proroga di ulteriori 90 giorni. Pertanto, il soggiorno massimo di uno straniero che non ha bisogno di un visto in Colombia sarà di 180 giorni (6 mesi). In ogni caso, le Autorità per l'Immigrazione si riservano il diritto di autorizzare un minor numero di giorni se lo ritengono opportuno quando sia dimostrata l'esistenza di atti fraudolenti o per motivi di espulsione o espulsione.

Negozi

Esistono una serie di visti per affari per cittadini stranieri che desiderano avviare attività commerciali in Colombia. I quattro tipi esistenti sono elencati di seguito:

  • NE1: destinato agli stranieri che desiderano svolgere trattative commerciali e di affari, nonché promuovere scambi economici, creare impresa e fare investimenti.
  • NE2: per quegli stranieri che desiderano entrare temporaneamente in Colombia come persona d'affari per gestire uno dei seguenti strumenti internazionali in vigore: accordi di libero scambio, promozione degli affari, sviluppo degli investimenti, costituzione della presenza commerciale di una società, promozione scambi transfrontalieri di beni e servizi o altre attività definite all'interno di detti strumenti.
  • NE3: per gli stranieri che vogliono entrare nel Paese come manager o rappresentanti di un ufficio commerciale estero di natura governativa o per la promozione di scambi economici con la Colombia.
  • NE4: rivolto agli stranieri che si recano in Colombia come presidenti o senior manager di una multinazionale per generare affari o fare investimenti.

Temporale

Esistono quindici tipi di visti temporanei, elencati di seguito:



  • TP1: rivolto agli stranieri che vogliono entrare in Colombia come studente, insegnante, tecnico qualificato o professionista il cui scopo è uno dei seguenti: svolgere stage, partecipare a conferenze o lavorare come assistente linguistico. Questo visto è concesso fintanto che il programma abbraccia un trattato di cooperazione in corso a cui partecipa l'Istituto colombiano di credito educativo e studi tecnici all'estero. Mariano Ospina Perez (ICETEX) o quando si tratta di programmi o attività per promuovere lo scambio culturale o accademico.
  • TP2: rivolto agli stranieri che entrano in Colombia come membri dell'equipaggio o membri di alcuni mezzi di trasporto internazionale, draghe o pescherecci.
  • TP3: Rivolto a stranieri che si recano in Colombia per lo sviluppo di un programma accademico, con o senza borsa di studio, insegnato in un centro di istruzione o formazione colombiano. Per ottenere questo visto, deve essere presentato un certificato comprovante il suddetto scambio accademico e / o contratto di stage come studente. TP3 si rivolge anche a coloro che viaggiano in Colombia per formarsi in un'attività artistica o commerciale.
  • TP4: per coloro che desiderano attraversare il confine colombiano a causa di un rapporto di lavoro o di assunzione per la fornitura di servizi a una persona fisica o giuridica residente in Colombia oa un gruppo artistico, sportivo o culturale per lo svolgimento di spettacoli pubblici .
  • TP5: rivolto a quegli stranieri che si recano in Colombia per motivi religiosi, sia come religiosi di culto che come credo, purché abbia il riconoscimento ufficiale da parte dello Stato colombiano.
  • TP6: Può essere ottenuto da quegli stranieri che desiderano entrare in Colombia come volontari o cooperatori in un'organizzazione non governativa (ONG) o senza scopo di lucro, purché abbia il riconoscimento ufficiale da parte dello Stato colombiano.
  • Visto TP7 (Pacific Alliance): questo visto corrisponde a Programma Pacific Alliance, rivolto a giovani cittadini (tra i 18 ei 30 anni) che desiderano entrare temporaneamente in uno qualsiasi dei territori che compongono tale alleanza (Cile, Colombia, Messico e Perù) per motivi ricreativi e culturali. I giovani che usufruiscono di questo programma possono svolgere attività retribuite per coprire le spese del loro soggiorno.
  • TP7: rivolto agli stranieri che desiderano svolgere una delle seguenti attività o professioni nel territorio colombiano: pensionato o affittuario, partner o titolare di un'azienda, per effettuare cure mediche, per accompagnare la persona che effettuerà cure mediche, proprietari di beni immobili o per l'esercizio di attività autonome.
  • TP8: per coloro che desiderano entrare in Colombia per svolgere una di queste attività: adozione di minori o intervento in processi giudiziari o amministrativi.
  • TP9: per coloro che vogliono entrare o sono già entrati in Colombia come rifugiati o richiedenti asilo dal governo nazionale su richiesta della Commissione consultiva per la determinazione dello status di rifugiato.
  • TP10: per coloro che entrano in Colombia come coniuge o compagno permanente di un cittadino di nazionalità colombiana.
  • TP11: per coloro che viaggiano in Colombia per attività ricreative o di riposo.
  • TP12: rivolto agli stranieri che entrano in Colombia per partecipare o partecipare a uno dei seguenti tipi di eventi (indipendentemente dal fatto che abbiano o meno un contratto di lavoro): accademico, artistico, culturale, scientifico e sportivo. Anche per svolgere un colloquio o un processo di selezione in un'entità colombiana pubblica o privata, svolgere attività di formazione aziendale o ottenere contatti commerciali.
  • TP13: rivolto agli stranieri che desiderano presentare assistenza tecnica specializzata a enti pubblici o privati ​​in Colombia, che abbiano o meno un contratto di lavoro.
  • TP14: sarà necessario che tutti gli stranieri (indipendentemente dalla loro nazionalità) che stanno per entrare in Colombia transitino verso un paese terzo. Detti stranieri possono circolare solo attraverso la zona di transito internazionale di un aeroporto colombiano e non possono rimanere nel paese per più di 24 ore.
  • TP15: Questo visto è rivolto ai cittadini di uno qualsiasi dei paesi che compongono il Mercosur (Argentina, Brasile, Paraguay, Uruguay e Venezuela), attraverso i quali ottengono un permesso di soggiorno temporaneo fino a un massimo di 2 anni, purché il paese di provenienza concedono strutture simili ai cittadini colombiani che desiderano rimanere nel loro paese.

Resident

La Visto di soggiorno (RE) Agli stranieri che desiderano entrare in Colombia è concesso di rimanere nel territorio per un periodo di tempo indefinito. Detto visto è rilasciato dal Ministero degli Affari Esteri del Governo della Colombia a condizione che lo straniero che lo richiede si trovi in ​​una delle seguenti situazioni:

  • se sei il padre o la madre di una persona di nazionalità colombiana;
  • se entrambi i genitori di una persona di nazionalità colombiana sono stranieri;
  • se è uno straniero che ha rinunciato in passato alla nazionalità colombiana per motivi di adozione o nascita;
  • Se hai uno dei seguenti visti temporanei (TP) per un minimo di 5 anni consecutivi e ininterrotti: TP3, TP4, TP5, TP7 e TP9;
  • Se hai detenuto il visto temporaneo TP10 per un minimo di 3 anni consecutivi e ininterrotti;
  • Se, maggiorenne, sei beneficiario del visto RE da almeno 5 anni consecutivi e ininterrotti;
  • Se è un investitore che ha registrato un investimento estero presso il Banco de la República per uno stipendio superiore a 650 pesos colombiani (COP) al mese, legale e corrente.

Gli stranieri che ottengono il visto di soggiorno saranno autorizzati a esercitare qualsiasi occupazione legale nel paese, comprese quelle svolte in base a un contratto di lavoro. Vale la pena ricordare che i titolari di visto RE che sono assenti dal paese durante 2 anni o più, perderanno il diritto al possesso di detto visto.

Per informazioni sui requisiti che devi soddisfare per ottenere ciascuno dei suddetti visti e sul costo di ciascuno, ti consigliamo di cliccare su questo link.

Passaggio sicuro

Il salvacondotto è un documento temporaneo concesso agli stranieri che si trovano in Colombia per motivi eccezionali, sia che si trovino in uno stato di immigrazione irregolare o nel mezzo di un'azione amministrativa o giudiziaria. Esistono due tipi di salvacondotto: l'uscita e la permanenza. Lui Condotta sicura di permanenza è concesso in uno dei seguenti casi:

  • durante il processo di visto (massimo 30 giorni);
  • rimanere in libertà provvisoria o condizionale o per ordine dell'autorità competente fino a quando la loro situazione non sarà risolta;
  • rimanere in Colombia durante il processo di risoluzione della loro situazione di rifugiato o asilo, su richiesta del Ministero degli Affari Esteri;
  • per gli stranieri che, avendo potuto richiedere il visto nel Paese, hanno subito un soggiorno irregolare dopo aver annullato la sanzione irrogata;
  • per gli stranieri che si trovano nel bel mezzo della procedura di richiesta del visto per essere il coniuge di un cittadino colombiano, padre o madre di un cittadino colombiano, per cure mediche o per studenti.

Da Esci da Safe Conduct, questo è concesso in uno dei seguenti casi:

  • gli stranieri che si trovano in una situazione di residenza irregolare una volta risolta la loro situazione amministrativa;
  • stranieri che sono stati espulsi o deportati;
  • stranieri a cui è stato negato o annullato il visto;
  • stranieri a cui è stato revocato il permesso di entrare nel Paese.

Per ulteriori informazioni sul pass, ti consigliamo di fare clic su questo link.

Nazionalizzazione

I requisiti per ottenere la cittadinanza colombiana variano a seconda del paese di origine dell'interessato. Quindi, a seconda che tu sia spagnolo di nascita, dei Caraibi, dell'America Latina o di un altro paese diverso da quello sopra, devi soddisfare determinati requisiti. Di seguito vi mostriamo le caratteristiche corrispondenti a seconda dei casi:

  • Latinoamericani e stranieri dei Caraibi: devono risiedere in Colombia per almeno 1 anno. Verrà conteggiato dalla data di ottenimento del Resident Visa (RE).
  • spagnolo: devono risiedere in Colombia per almeno 2 anni. Verrà conteggiato dalla data di ottenimento del Resident Visa (RE).
  • Altri stranieri: devono risiedere in Colombia per almeno 5 anni o 3 se lo straniero è sposato con un cittadino colombiano, è un partner permanente di un cittadino colombiano o ha figli colombiani. Verrà conteggiato dalla data di ottenimento del Resident Visa (RE). Se durante questi 5 o 3 anni sei stato fuori dal territorio colombiano per almeno un anno, il periodo di calcolo per l'ottenimento della cittadinanza viene interrotto. Il Ministero degli Affari Esteri potrebbe richiedere un colloquio con l'interessato. L'interessato deve prestare giuramento dinanzi all'ufficio del sindaco o al governo, a seconda dei casi, in cui il governatore o il sindaco concederà la lettera di natura o copia della delibera di registrazione.

vaccini

I vaccini richiesti per entrare in Colombia variano a seconda del paese di origine. In questo modo, i cittadini di un paese di Europa Non hanno vaccini legalmente obbligatori, anche se raccomandano sempre il vaccino contro la febbre gialla. D'altra parte, se vieni da alcuni Paese sudamericano considerato endemico come Venezuela, Ecuador, Bolivia, Perù, Panama, Guyana o qualsiasi nazione africana, sarà obbligatorio che tu sia vaccinato contro la febbre gialla per poter attraversare il confine colombiano, poiché dovrai presentare il certificato corrispondente, che deve essere approvato dal Ministero della salute del tuo paese di origine. Il vaccino contro febbre gialla Deve essere applicato 10 giorni prima del viaggio e, se non è stato fatto, la compagnia aerea con cui stai viaggiando potrebbe negarti l'imbarco. Questo vaccino, inoltre, è valido per 10 anni, quindi se sei già vaccinato e questo periodo non è ancora scaduto, non avrai bisogno di riapplicarlo. Altri vaccini consigliati sono: epatite A e B, tetano e difterite.

Questo articolo è stato condiviso 959 volte. Abbiamo impiegato molte ore a raccogliere queste informazioni. Se ti è piaciuto condividilo, per favore: