In questo articolo scoprirai quali sono i principali requisiti e documentazione per entrare nel territorio britannico. Tuttavia, se la tua prossima destinazione è Londra, potresti anche essere interessato a visitare l'articolo Visto e documentazione per viaggiare a Londra.

Di seguito hai un indice con tutti i punti che tratteremo in questo articolo.

Requisitos de entrada

La documentazione necessaria per entrare nel Regno Unito dipenderà dal nostro paese di origine. Questo, a sua volta, dipende da due criteri principali: se il nostro paese di origine appartiene al Unione Europea (UE) o no. Tenendo conto di questa divisione, alcuni documenti o altri ci saranno richiesti.



In ogni caso, da qualunque parte tu venga, cioè che tu abbia bisogno di un visto o meno, è assolutamente indispensabile che tu porti il passaporto o I.D (DNI o il carta d'identità in inglese), perché te lo chiederanno quando arriverai al confine del Regno Unito, sia via terra che via mare o per via aerea. Questo passaporto o DNI dovrà rimanere in vigore per tutta la durata del soggiorno.

A parte questi due documenti, in Doganale Dovremo dichiarare, ancora una volta a seconda della nostra origine, uno dei seguenti elementi:

  • Qualsiasi articolo autorizzato da Duty free o esentasse.
  • Merci pericolose, proibite o soggette a restrizioni.
  • Prodotti o servizi che intendi vendere nel territorio inglese.
  • Più di 10.000 € o l'equivalente in altre valute in contanti se il tuo paese di origine non appartiene all'UE.

Nelle sezioni seguenti, citiamo il documentazione specifica necessario secondo l'origine del turista.

Paesi membri del SEE

Stranieri la cui nazionalità corrisponde a un paese appartenente al Area Economica Europea (EEE), in inglese Spazio economico europeo (SEE), possono entrare in Inghilterra solo presentando il passaporto valido o il documento di identità nazionale (DNI) rilasciato da un paese membro dello SEE. Ciascuno dei due dovrà essere in vigore per tutta la durata del soggiorno.

Di seguito è riportato un elenco con tutti i paesi appartenenti all'UE e, quindi, allo SEE:

  • A: Austria e Germania.
  • B: Belgio e Bulgaria.
  • C: Croazia.
  • D: Danimarca.
  • E: Estonia, Slovacchia, Slovenia e Spagna.
  • F: Finlandia e Francia.
  • G: Grecia.
  • H: Ungheria.
  • I: Irlanda e Italia.
  • L: Lettonia, Lituania e Lussemburgo.
  • M: Malta.
  • P: Paesi Bassi, Polonia e Portogallo.
  • R: Romania e Regno Unito.
  • S: Svezia.

Svizzera, Liechtenstein, Islanda e Norvegia

Lo Spazio economico europeo (SEE) comprende Islanda, Liechtenstein e Norvegia, che consente loro di far parte di Mercato unico dell'UE.

Da parte sua, la Svizzera non fa parte né dell'UE né del SEE, ma è inclusa nel mercato unico, il che significa che i cittadini svizzeri hanno gli stessi diritti di vivere di qualsiasi cittadino di un paese membro del SEE e lavorare nel Regno Unito.

Paesi non SEE

I cittadini di paesi non UE e non SEE devono avere, come indicato di seguito, a passaporto valido per entrare nel Regno Unito, che, inoltre, deve rimanere in vigore durante l'intero periodo del soggiorno. Inoltre, a seconda del tuo paese di origine, avrai bisogno di un file obiettivo o no. Nella sezione successiva, intitolata Visa, elenchiamo quali paesi richiedono un visto e quali no, nonché quale tipo di visto sarà richiesto in ciascun caso.

Visa

Come accennato in precedenza, i paesi non SEE possono richiedere o meno un visto, a seconda del paese e degli accordi che ha con il Regno Unito. Nelle sezioni mostrate di seguito, vengono raccolte tutte le opzioni esistenti. Tuttavia, alcuni cittadini devono tenere conto dei seguenti concetti:

  • Area Schengen: Va detto che il Regno Unito, sebbene sia un file Paese membro dell'UE, tuttavia, ha una clausola di opzione Schengen e una propria politica in materia di visti.
  • Area di viaggio comune (CTA): appartiene anche alla CTA, una zona senza passaporti che comprende le isole di Irlanda, Gran Bretagna, Isola di Man e Isole del Canale. Ciò significa che le frontiere interne sono soggette a controlli di frontiera minimi o addirittura nulli e, quindi, possono essere attraversate normalmente da qualsiasi cittadino irlandese o britannico che sia in possesso della propria carta d'identità.
  • Transito lato volo (transito aeroportuale): il concetto di Transito Airside si riferisce a quei passeggeri che non hanno bisogno di cambiare aeroporto o transitare attraverso il confine del Regno Unito. Va notato che non è possibile viaggiare in modalità airside verso l'Irlanda o qualsiasi altra area della CTA. Il prezzo è di £ 30.
  • Transito di terra (transito diretto): il concetto di Transito terrestre si riferisce a quei passeggeri che hanno bisogno o desiderano attraversare il confine del Regno Unito ed entrare nel territorio inglese (ad es. cambiare aeroporto, ritirare i bagagli o arrivare in aeroporti dove non è consentito viaggiare. transito lato volo). Il suo costo è di £ 30.

Visa Waiver Program (VWP)

El Programma di rinuncia VISA o Programma di Esenzione Visto (VWP) è un programma implementato dagli Stati Uniti che garantisce l'ingresso negli Stati Uniti senza la necessità di un visto per quei cittadini il cui paese di origine partecipa al VWP. Nel Regno Unito, dal 9 dicembre 2013, gli stranieri dei paesi elencati di seguito possono ottenere un'autorizzazione elettronica al viaggio (EVW) Esenzione dal visto elettronico) ed entrare in Inghilterra presentando detto documento:

  • Oman
  • Qatar
  • Emirati Arabi Uniti

Esenzione dal visto

Sono cittadini di uno dei paesi elencati di seguito esente della necessità di presentare un visto per entrare in Inghilterra quando il soggiorno non supera 6 mese (nel caso della Repubblica d'Irlanda, questo periodo è ridotto a 3 mesi):

  • A: Andorra, Antigua e Barbuda, Argentina e Australia.
  • B: Bahamas, Barbados, Belize, Botswana, Brasile e Brunei.
  • C: Canada, Cile, Corea del Sud, Città del Vaticano e Costa Rica.
  • D: Domenico.
  • E: El Salvador, Stati Federati di Micronesia e Stati Uniti d'America.
  • G: Grenada e Guatemala.
  • H: Honduras e Hong Kong.
  • I: Israele, Isole Marshall e Isole Salomone.
  • J: Giappone.
  • K: Kiribati.
  • M: Macao, Malesia, Maldive, Mauritius, Messico e Monaco.
  • N: Namibia, NZ e Nicaragua.
  • P: Palau, Panama, Papua Nuova Guinea e Paraguay.
  • S: Saint Kitts e Nevis, Saint Lucia, Saint Vincent e Grenadine, Samoa, San Marino, Seychelles e Singapore.
  • T: Timor orientale, Taiwan, Tonga e Tuvalu.
  • U: Uruguay.
  • V: Vanuatu.

Va notato che il motivo per cui Antigua e Barbuda, Australia, Bahamas, Barbados, Belize, Canada, Grenada, Isole Salomone, Giamaica, NZ, Papua Nuova Guinea, Regno Unito, Saint Kitts e Nevis, Saint Vincent e Grenadine, Saint Lucia e Tuvalu sono esenti dalla necessità di presentare un visto per entrare nel Regno Unito sia perché sono i 16 stati sovrani che compongono il Commonwealth delle Nazioni (Commonwealth of Nations), di cui è il Capo dello Stato Regina Elisabetta II.

Paesi che necessitano del visto

In primo luogo, elencheremo i paesi che Hanno bisogno di un visto indipendentemente dal modo in cui accedono verso l'Inghilterra, ovvero tramite transito diretto o transito aeroportuale:

  • A: Afghanistan, Albania, Algeria e Angola.
  • B: Bangladesh, Bielorussia, Birmania e Burundi.
  • C: Camerun, Cina, Congo, Cipro (area settentrionale) e Costa d'Avorio.
  • E: Egitto, Eritrea ed Etiopia.
  • G: Gambia, Ghana, Guinea e Guinea-Bissau.
  • I: India, Iran e Iraq.
  • J: Giamaica.
  • K: Kenya e Kosovo.
  • L: Libano, Lesotho, Liberia e Libia.
  • M: Malawi, Moldova e Mongolia.
  • N: Nepal e Nigeria.
  • P: Pakistan.
  • R: Repubblica Democratica del Congo, Repubblica di Macedonia e Ruanda.
  • S: Senegal, Serbia, Sierra Leone, Somalia, Sud Africa, Sud Sudan, Sri Lanka, Sudan e Siria.
  • T: Territori palestinesi, Tanzania e Turchia.
  • U: Uganda.
  • V: Venezuela e Vietnam.
  • Y: Yemen.
  • Z: Zimbabwe.

Di seguito sono riportati i paesi i cui cittadini devono richiedere un visto per entrare nel Regno Unito tramite transito diretto (transito terrestre):

  • A: Azerbaigian, Armenia e Arabia Saudita.
  • B: Bahrain, Butao, Burkina Faso, Benin e Bolivia.
  • C: Cambogia, Ciad, Comore, Colombia e Cuba.
  • E: Ecuador
  • G: Georgia, Gabon, Guinea Equatoriale e Guyana.
  • H: Haiti.
  • I: Indonesia.
  • J: Giordania.
  • K: Kazakistan, Kirghizistan e Kuwait.
  • L: Laos.
  • M: Madagascar, Mozambico, Mali, Mauritania e Marocco.
  • N: Niger.
  • P: Perù.
  • R: Russia, Repubblica Centrafricana e Repubblica Dominicana.
  • S: Sao Tome e Principe, Suriname,
  • T: Turkmenistan, Tagikistan, Thailandia, Togo e Tunisia.
  • U: Uzbekistan e Ucraina.
  • Y: Gibuti.
  • Z: Zambia.

eccezioni

Transito aeroportuale

I paesi precedentemente classificati come paesi i cui cittadini sono tenuti a presentare un visto per entrare in Inghilterra lo sono esente di tale obbligo quando si viaggia via transito aeroportuale (transito lato volo) se hanno uno dei seguenti documenti:



  • Visto valido per entrare in Australia, Canada, Nuova Zelanda o Stati Uniti (indipendentemente dal fatto che il titolare viaggi da o verso quei paesi).
  • Visto per entrare in Australia, Canada, Nuova Zelanda o Stati Uniti come parte di un viaggio, entro limiti ragionevoli, dal paese in questione per il quale è detenuto il visto, a condizione che siano trascorsi meno di 6 mesi dal titolare L'ultima volta che sei entrato in quel paese con un visto d'ingresso valido.
  • Permesso di soggiorno permanente valido rilasciato da uno di questi paesi: Australia, Canada (rilasciato dopo il 28/06/2002), Nuova Zelanda, Stati Uniti (rilasciato dopo il 21/04/1998).
  • Visto di immigrazione temporaneo USA I551 dagli Stati Uniti (quelli che sono inchiostro bagnato o contengono un file Timbro ADIT).
  • Permesso di soggiorno permanente tipo I-551 anche se scaduto purché accompagnato da una lettera I-797 che autorizza una proroga.
  • Modulo separato per l'immigrazione degli Stati Uniti 155A / 155B (insieme a una busta marrone sigillata).
  • Permesso di soggiorno comune valido rilasciato da qualsiasi paese SEE o dalla Svizzera.
  • Visto comune (categoria D) valido per l'ingresso nello SEE o in Svizzera.
  • Visto biometrico irlandese approvato BC o BC BIVS quando si viaggia verso una destinazione diversa dall'Irlanda o che non fa parte del CTA.
  • Visto di gruppo turistico valido nel regime di destinazione Schengen approvato (ADS), a condizione che il titolare si rechi nel paese di rilascio.
  • Biglietto aereo valido acquistato in un paese appartenente all'area Schengen, a condizione che il titolare possa dimostrare di essere entrato in tale paese meno di 30 giorni fa sulla base di un visto Schengen di tipo ADS valido.

Transito diretto

Per i casi di transito terrestre o transito diretto, i documenti di seguito citati esonerano l'interessato dalla necessità del visto:

  • Visto valido per entrare in Australia, Nuova Zelanda, Canada o Stati Uniti e un biglietto aereo valido per una rotta che attraversa il Regno Unito durante il viaggio, entro limiti ragionevoli, verso uno dei paesi sopra indicati.
  • Un visto valido per entrare in Australia, Nuova Zelanda, Canada o Stati Uniti e un biglietto aereo valido per una rotta che attraversa il Regno Unito durante il viaggio, entro limiti ragionevoli, da uno dei paesi sopra indicati.
  • Visto d'ingresso in Australia, Nuova Zelanda, Canada o Stati Uniti per viaggiare, entro un viaggio ragionevole, dal paese dal quale è stato rilasciato il visto purché siano trascorsi meno di 6 mesi dall'ultimo ingresso del titolare nel paese di destinazione.
  • Permesso di soggiorno valido rilasciato da Australia, Canada (rilasciato dopo il 28/06/2002) e Nuova Zelanda.
  • Permesso di soggiorno valido rilasciato dagli Stati Uniti (rilasciato dopo il 21/04/1998).
  • Visto di immigrazione temporaneo USA USA I551 (quelli con inchiostro bagnato o Timbro ADIT non saranno accettati).
  • Permesso di soggiorno permanente tipo I-551 anche se scaduto purché accompagnato da una lettera I-797 che autorizza una proroga.
  • Modulo di immigrazione indipendente degli Stati Uniti 155A / 155B (in busta marrone sigillata).
  • Permesso di soggiorno comune valido rilasciato da un paese dello Spazio economico europeo o dalla Svizzera.
  • Visto comune (categoria D) valido per l'ingresso nello SEE o in Svizzera.
  • Visto biometrico irlandese BC o BC BIVS quando la destinazione è la Repubblica d'Irlanda.
  • Visto biometrico irlandese BC o BC BIVS con partenza dalla Repubblica d'Irlanda purché siano trascorsi meno di 3 mesi dall'ultima volta che il titolare è entrato in quel paese.

Tipi di visto

A seconda del motivo per cui viaggiamo in Inghilterra, dovremo richiedere un tipo di visto o un altro se proveniamo da un paese per il quale esiste l'obbligo di richiedere un visto. Il più comune è aver bisogno di un visto turistico standard o Visto visitatore standard, quando è un viaggio per turismo. In altri casi, saranno richiesti altri tipi che puoi trovare nelle sezioni seguenti.

Visitor Visa

Questa categoria comprende tutti i visti turistici, così come quelli di breve durata. Con questo, ci sono un totale di 6 diversi visti elencati di seguito:

  • Visto per visita di matrimonio (Visto per visitatore di matrimonio): contrarre matrimonio o formalizzare un'unione civile in territorio inglese. Può essere richiesto tre mesi prima della partenza per il Regno Unito. Costa £ 85 ed è valido per 6 mesi dal tuo ingresso in Inghilterra. È per uso individuale.
  • Visto di paternità livello 4 (Genitore di un visto per bambini Tier 4): richiesto quando un bambino frequenta una giornata indipendente e gratuita in una scuola del Regno Unito. Può essere richiesto fino a 3 mesi prima. Il costo è di £ 324. Può durare dai 6 ai 12 mesi.
  • Visto di autorizzazione per contratto temporaneo retribuito (Visto per impegno retribuito consentito): rivolto agli stranieri che intendono entrare in territorio britannico per svolgere un'attività di lavoro temporaneo retribuito. L'ammissione al sistema di visti a punti non è richiesta. Il costo è di £ 85 e la durata è di 1 mese.
  • Visto per visitatore standard (Visto per visitatore standard): questo è il visto più comune se il tuo viaggio è per turismo. Questo visto è richiesto quando il viaggio è per piacere, come per le vacanze, o per visitare un familiare o un amico / i. Anche per lavoro, partecipare a un evento sportivo o artistico o per ricevere cure mediche. La sua durata è di massimo 6 mesi. Nel caso in cui debba ricevere cure mediche, può essere esteso fino a 11 mesi. C'è anche la possibilità di richiedere un visto a lungo termine. I prezzi sono: £ 85 (6 mesi), £ 324 (1-2 anni), £ 588 (5 anni) e £ 737 (10 anni).
  • Visto per gruppi dalla Cina (Visita il Regno Unito in un gruppo di turisti cinesi): rivolto a gruppi di turisti (minimo 5 persone) di origine cinese. La durata massima è di 30 giorni. La visita deve essere gestita da un'agenzia soggetta al regime di destinazione approvato dell'accordo sul turismo tra l'UE e la Cina.

Visto di lavoro

Se il tuo viaggio in Inghilterra non è per motivi turistici e, invece, è per motivi di lavoro e accademici, in quel caso dovrai richiedere uno dei visti abilitati per uno di questi due scopi. Ci sono più visti quando si tratta di migrazione per lavoro, tra questi, a imprenditori (Visto per imprenditore di livello 1) o a investitori (Visto per investitori Tier 1).

Va anche notato il tipo di visto chiamato Visto Tier 5 (Youth Mobility Scheme), destinato alla mobilità di persone di età compresa tra i 18 ei 30 anni che desiderano lavorare nel Regno Unito per un periodo massimo di 2 anni. Per richiedere questo visto, deve essere dimostrata una solvibilità finanziaria minima di £ 1.890. Il suo prezzo è di £ 225.

Puoi trovare un elenco di tutti i tipi di file Visa lavoro esistente (solo in inglese britannico) cliccando questo link.

Visto studenti

L'afflusso di cittadini stranieri che decidono di recarsi nel Regno Unito per effettuare Corsi di inglese Non ha smesso di crescere negli ultimi anni. Se questo è il tuo caso e vieni da uno dei paesi sopra elencati nella sezione Paesi che necessitano del visto, ti consigliamo di dare un'occhiata ai tre tipi di visto per studenti esistenti:

  • Visto per studenti a breve termine (Visto di studio a breve termine): può essere richiesto quando seguirai un breve corso nel Regno Unito. Se richiesto per 6 mesi, il prezzo è di £ 85, e se è per 11 mesi, il costo sarà di £ 162. Può essere richiesto fino a 3 mesi prima.
  • Visto per studente bambino (Visto per studenti di livello 4 per bambini): rivolto a minori di età compresa tra 4 e 17 anni. Per richiedere questo visto, deve essere presentato il consenso del genitore o del tutore legale. Inoltre, devi avere un posto di studio e avere una solvibilità finanziaria sufficiente per coprire le spese derivanti dal soggiorno. Il costo è di £ 322 e la durata varia a seconda della fascia d'età: da 16 a 6 anni (estendibile fino a 4 mesi) e da 16-17 anni fino a 3 anni (estendibile fino a 4 mesi).
  • Visto generale per studenti (Visto per studenti generale di livello 4): rivolto a studenti di età pari o superiore a 16 anni che dimostrano di avere conoscenza della lingua inglese sia scritta che orale e hanno la solvibilità finanziaria per coprire tutte le spese derivanti dal loro soggiorno. Il costo è di £ 322.

Naturalizzazione

Diventare cittadino britannico ti consente di partecipare sia alla vita pubblica del Regno Unito che di essere, in definitiva, cittadino a pieno titolo. Se ottieni la cittadinanza, otterrai quindi il passaporto britannico.

Ci a due vie Con il quale puoi ottenere la cittadinanza britannica: o rinunciare alla tua nazionalità attuale o richiedere la doppia cittadinanza. Questa scelta non è libera, ma dipende dal nostro Paese di origine, poiché molti Paesi non consentono la doppia cittadinanza o la rinunciano.

Pertanto, si consiglia di contattare il ambasciata o consolato del paese di cui abbiamo attualmente la cittadinanza.

Requisiti personali

Il seguente elenco elenca i requisiti personali necessari per completare il processo di naturalizzazione:

  • Essere in piene facoltà mentali, cioè avere la capacità di prendere le proprie decisioni.
  • Possedere la capacità di adempiere ai doveri e agli obblighi in conformità con il codice britannico. Questo requisito include il pagamento delle tasse e l'assenza di precedenti penali o condanne pendenti.
  • Continua a risiedere nel Regno Unito.
  • Approva il Test di vita nel Regno Unito. Sono esentati da questo test i minori di 18 anni e gli over 65. In questo esame vengono valutati il ​​livello di lingua inglese e la conoscenza dell'ambiente socio-culturale.

Documentazione da presentare

Devi compilare il file Un modulo di domanda, a cui puoi accedere direttamente facendo clic questo link. Il costo è di £ 906 e, se fatto in coppia, di £ 1.652. Inoltre, la cerimonia (obbligatoria) costa £ 80.

Inoltre, insieme alla domanda, dovrai presentare i seguenti documenti:

  • Prueba de identidad: passaporto o carta d'identità del tuo paese di origine.
  • La vita nel Notification Pass del Regno Unito: documento che dimostra che hai approvato il file Test di vita nel Regno Unito.
  • Domanda per motivi di residenza: Se hai fatto domanda perché hai vissuto in territorio britannico per un periodo continuativo di 5 anni, dovrai presentare i documenti che lo provano.
  • Domanda come marito / moglie o partner di un cittadino britannico: in questo caso dovrai presentare il passaporto, il certificato di nascita o naturalizzazione della coppia e il certificato di matrimonio o unione civile.

Immunizzazioni e esami medici

Per entrare nel Regno Unito non è richiesto alcun vaccino in particolare, poiché non vi è alcun rischio per la salute maggiore.

Tuttavia, è necessario che i cittadini dei paesi elencati di seguito superino una serie di test medici per escludere un possibile caso di tubercolosi:

  • A: Afghanistan, Algeria, Angola, Armenia e Azerbaigian.
  • B: Bangladesh, Bielorussia, Benin, Bolivia, Botswana, Brunei, Burkina Faso, Birmania e Burundi.
  • C: Cambogia, Camerun, Capo Verde, Ciad, Cina, Congo, Costa d'Avorio, Corea del Nord e Corea del Sud.
  • E: Ecuador, Eritrea, Etiopia e Stati Federati di Micronesia.
  • F: Filippine.
  • G: Guinea Equatoriale, Gabon, Gambia, Georgia, Ghana, Guatemala, Guinea, Guinea-Bissau e Guyana.
  • H: Haiti e Hong Kong.
  • I: India, Indonesia, Iraq, Isole Marshall e Isole Salomone.
  • K: Kazakistan, Kenya, Kiribati e Kirghizistan.
  • L: Laos, Lesotho e Liberia.
  • M: Macao, Madagascar, Malawi, Malesia, Mali, Mauritania, Moldova, Mongolia, Marocco e Mozambico.
  • N: Namibia, Nepal, Niger e Nigeria.
  • P: Pakistan, Palau, Papua Nuova Guinea e Perù.
  • R: Repubblica Centrafricana, Repubblica Democratica del Congo, Repubblica Dominicana, Russia e Ruanda.
  • S: São Tomé e Príncipe, Senegal, Sierra Leone, Sud Sudan, Sri Lanka, Swaziland, Somalia, Sud Africa e Sudan.
  • T: Timor orientale, Tagikistan, Tanzania, Thailandia, Togo, Turkmenistan e Tuvalu.
  • U: Uganda, Ucraina e Uzbekistan.
  • V: Vanuatu e il Vietnam.
  • Z: Zambia e Zimbabwe.

Questo articolo è stato condiviso 808 volte. Abbiamo impiegato molte ore a raccogliere queste informazioni. Se ti è piaciuto condividilo, per favore: