I requisiti per viaggiare in Israele variano a seconda della nazionalità del viaggiatore e della durata del soggiorno. In questa guida pratica, ti informiamo se hai bisogno o meno di un visto e ti diamo alcuni importanti suggerimenti da considerare se viaggi da solo. Inoltre, indichiamo se è pericoloso visitare questo paese.

Di seguito hai un indice con tutti i punti che tratteremo in questo articolo.

Documenti necessari

Tutte le persone che decidono di viaggiare in Israele devono avere un passaporto. Tuttavia, a seconda della nazionalità e del motivo della tua visita, potrebbero anche aver bisogno di un visto.



Passaporto

I cittadini di alcuni paesi non hanno bisogno di richiedere un visto, poiché fanno parte del Visa Waiver Program, purché vogliano visitare Israele per un massimo di 90 giorni e non vadano a lavorare. Gli stati beneficiari sono i seguenti:

  • A: Albania, Germania, Andorra, Argentina, Austria, Australia
  • B: Bahamas, Barbados, Belgio, Belize, Bielorussia, Bolivia, Botswana, Brasile, Bulgaria
  • C: Canada, Cile, Cipro, Colombia, Corea del Sud, Costa Rica, Croazia
  • D: Danimarca, Dominica
  • E: Ecuador, El Salvador, Slovenia, Slovacchia, Spagna, Stati Uniti, Estonia
  • F: Francia, Filippine, Finlandia
  • G: Georgia, Granada, Grecia, Guatemala
  • H: Haiti, Honduras, Hong Kong, Ungheria
  • I: Irlanda, Islanda, Isole Cook, Isole Fiji, Isole Salomone, Italia
  • J: Giamaica, Giappone
  • L: Lettonia, Lesotho, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo
  • M: Macao, Macedonia, Malawi, Malta, Mauritius, Messico, Micronesia, Moldova, Monaco, Mongolia, Montenegro
  • N: Nauru, Niue, Norvegia, NZ
  • P: Paesi Bassi, Palau, Panama, Papua Nuova Guinea, Paraguay, Perù, Polonia, Portogallo
  • R: Regno Unito, Repubblica Centrafricana, Repubblica Ceca, Repubblica Dominicana, Romania, Russia
  • S: San Marino, Saint Kitts e Nevis, Saint Vincent e Grenadine, Santa Lucia, Serbia, Singapore, Swaziland, Sud Africa, Svezia, Svizzera, Suriname
  • T: Taiwan, Tonga, Trinidad e Tobago
  • U: Ucraina, Uruguay
  • V: Vanuatu

Nel caso della Germania, possono entrare nel Paese i nati dopo il 1928. Come per la Moldova, i passaporti dei viaggiatori devono essere biometrici.

Le persone di questi paesi hanno bisogno di un passaporto valido almeno per sei mesi dall'ingresso. All'arrivo in Israele, sul passaporto verrà apposto un timbro o un visto.

Avere un visto israeliano nel passaporto potrebbe impedirti di entrare in qualsiasi paese arabo (ad eccezione della Giordania e Egitto). Per questo motivo, puoi chiedere loro di timbrare il timbro su un foglio separato.

Visa

Le persone appartenenti a un paese che non compare nell'elenco precedente devono richiedere un visto turistico o B / 2 viaggiare come turista in Israele per un massimo di tre mesi. I requisiti sono i seguenti:

  • Passaporto con una validità minima di sei mesi
  • Modulo di domanda compilato e firmato
  • Fotocopia del passaporto
  • Prova di sufficienza economica per il viaggio (estratto conto bancario negli ultimi tre mesi)
  • Volo di andata e ritorno
  • Due foto formato tessera (5 × 5 cm)
  • Pagamento della quota il cui prezzo è di € 22 (23 USD)
Con un visto turistico puoi lavorare come volontario in a kibbutz: una fattoria agricola tradizionale in Israele.

D'altra parte, qualsiasi persona ebrea può andare a vivere in Israele, perché per legge ne ha il diritto immigrare in questo paese. Per fare ciò, dovrai richiedere un visto di immigrazione.

Inoltre, se vuoi andare a lavorare in questo paese, puoi richiedere un visto di lavoro o B / 1, che si applica solo a un periodo di tempo limitato.

L'ingresso nel paese attraverso l'aeroporto internazionale Ben Gurion di Tel Aviv è vietato agli stranieri di origine palestinese o che sono sposati e viaggiano con una persona palestinese.

Raccomandazioni

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione della Spagna offre alcuni consigli o suggerimenti che è importante tenere a mente. La prima cosa da sapere è che negli ultimi anni ce ne sono stati alcuni attacco terroristico, quindi devi stare attento, soprattutto nelle aree affollate come le stazioni.

Si consiglia di non recarsi al confine israeliano con Siria e Libano, oltre al confine con la Striscia di Gaza, poiché queste aree ei 40 km intorno sono pericolosi.

Bisogna fare attenzione nei quartieri ebraici ultraortodossi: non scattare foto, vestirsi con spalle e gambe coperte e non guidare in un veicolo durante il sabba (dal tramonto del venerdì al sabato).



Gli spagnoli che viaggiano in questo paese possono registrarsi nel registro dei viaggiatori, che troverai cliccando in questo link.

Requisiti sanitari

Non esiste una vaccinazione obbligatoria per andare in Israele. Pertanto, si consiglia di mantenere aggiornate le basi:

  • Tetano-difterite
  • MMR (morbillo, rosolia e parotite)
  • Epatite A

Il paese dispone di centri sanitari di qualità. Tuttavia, questi sono piuttosto costosi, quindi è consigliabile assumere un assicurazione di viaggio che include il rimpatrio nel paese di origine.

L'unica malattia da cui dovresti proteggerti è la febbre del Nilo, che viene trasmessa dalle zanzare. Pertanto, è meglio usare un repellente per zanzare.

Domande degli utenti

Ci sono problemi a viaggiare in Israele con l'HIV o l'AIDS?

Israele impone alcune restrizioni alle persone con AIDS, quindi può essere un inconveniente quando si viaggia in questo paese. È meglio contattare l'ambasciata israeliana più vicina prima di iniziare il viaggio.

Puoi entrare in Israele con timbri dei paesi arabi sul passaporto?

Non deve esserci un problema. Tuttavia, ricorda che, come abbiamo indicato nella sezione 1.1, può essere un problema viaggiare in un paese arabo con un timbro israeliano sul passaporto.

C'è una borsa di studio per visitare Israele?

Ci sono alcune organizzazioni che promuovono la conoscenza di Israele da parte di persone di origine ebraica. Tra questi troviamo Taglit Birthright Israel e AMIA (Asociación Mutual Israelita Argentina).

In quale mese è meglio visitare Israele?

Un buon periodo per andarci è la primavera, tra marzo e giugno. A luglio e agosto le temperature sono piuttosto elevate, mentre tra ottobre e marzo le piogge sono frequenti.

È consigliabile viaggiare in Israele con i bambini?

Sì, poiché le grandi città come Tel Aviv hanno un'offerta turistica orientata ai bambini. Inoltre, escluse le zone di confine, Israele è considerato un paese ad alta sicurezza.

Questo articolo è stato condiviso 224 volte. Abbiamo impiegato molte ore a raccogliere queste informazioni. Se ti è piaciuto condividilo, per favore: