I costaricani sono anche chiamati colloquialmente Ticos. Hanno una ricca cultura piena di tradizioni, originate sia dall'epoca indigena che da quella coloniale. In questo articolo vi parleremo di alcune delle loro usanze più interessanti.

Di seguito hai un indice con tutti i punti che tratteremo in questo articolo.

Popoli indigeni

In Costa Rica oggi si conservano otto gruppi etnici indigeni la cui tradizione aborigena è stata preservata nel corso degli anni. Sono i seguenti:



  • Borucas
  • Bribri
  • Cabécares
  • corotega
  • Huetares
  • Malekus
  • Ngöbes
  • Teribes

I corotega Vivono nel nord del Costa Rica, soprattutto a Matambú, Guanacaste, e hanno influenze Maya e Azteche. Una delle attività che spicca nella sua cultura è la produzione di vasi e figure con terracotta. Loro sono politeistiCredono in divinità diverse, come Tipotani e Nenguitamali. Inoltre, considerano il coccodrillo un animale sacro.

Quanto a Bribri, vivono ancora intorno a 10.000. Colpisce che costruiscono le loro case abbastanza separate l'una dall'altra, a diversi chilometri di distanza, poiché amano godere di una certa indipendenza l'una dall'altra.

Allo stesso modo, ngöbe, Conosciuto anche come guaymíes, producono abiti con fibre naturali e coloranti vegetali. Il risultato è un tessuto colorato che indossano da soli.

Se vuoi saperne di più popolazioni indigene dell'America centrale, consigliamo il seguente articolo: Gruppi etnici dell'America centrale e loro caratteristiche.

Mascherate

Le mascherate sono gruppi di persone mascherate da maschere fatte a mano che camminano, inseguono le persone e ballano per le strade durante le vacanze. Tale è la loro importanza, che hanno persino il loro giorno speciale: il 31 ottobre è il giorno nazionale della tradizionale mascherata costaricana.

La storia di questa usanza è diversa, poiché mescola alcune tradizioni indigene con la festa di Giganti e grandi teste che si celebra in alcune parti della Spagna.

Vengono chiamati i personaggi rappresentati con le maschere mantudos o pagliacci. Per realizzarli, vengono prima modellati con fango. Successivamente, vengono applicati diversi strati di carta, viene rimossa la base di argilla e viene aggiunta una struttura in ferro. Il mantudos sono accompagnati da piccole bande musicali chiamate marroni.

Celebrazioni religiose

La società costaricana è strettamente legata alla religione, in particolare al cristianesimo cattolico. Per questo motivo, alcune delle sue feste più importanti sono religiose.

Uno di loro è il pellegrinaggio. In esso, la gente cammina da qualsiasi parte della Costa Rica alla Basilica degli Angeli, a Cartago. In esso, il 2 agosto viene celebrata una messa in onore della Vergine degli Angeli, nota anche come il grassetto, patrona del paese.

Un'altra data importante nel paese è la Settimana Santa. Il Venerdì Santo si celebra la Lagarteada a Ortega de Bolsón, Guanacaste. Consiste nel cacciare i coccodrilli nel fiume Tempisque, portarli al centro della città e poi rilasciarli di nuovo (in passato sono stati uccisi).

Tra le diverse celebrazioni religiose spicca il Natale. L'elemento decorativo è il portale o piccolo passo, parole con cui è conosciuta la mangiatoia, un insieme di figure che rappresentano la scena della nascita di Gesù.

Il 24 dicembre a mezzanotte, è normale che le persone vadano al Messa del gallo. Allo stesso modo, per alcuni chi porta i doni è Babbo Natale, ma per altri è il Cristo Bambino.

Le feste Zapote, a San José, sono conosciute in tutto il paese. Iniziano il 25 dicembre e durano fino alla prima settimana di gennaio. In esso il sborrate alla tica, in cui le persone corrono e combattono il toro senza ferirlo realmente. Intorno all'arena montano chinamos, gli stand della fiera.

Inoltre, il 26 dicembre, viene organizzato il National Top of San José, in cui si svolge una parata a cui partecipa un numero significativo di cavalieri.

A Capodanno, tra le usanze che troviamo ci sono quelle di mangiare dodici chicchi d'uva, fare una passeggiata o lasciare una valigia sulla porta per attirare i viaggi, oppure portare un fiore di Santa Lucia nel portafoglio per avere fortuna nel nuovo anno.

Tra le diverse pietanze quella che spicca di più è il tamale di maiale, che le famiglie preparano abitualmente in casa. Questo ha i seguenti ingredienti:

  • Foglie di banano
  • Pasta di mais
  • Purè di patate
  • carne
  • Verduras
  • Peperone
  • Riso
  • ceci
  • piselli

Usanze alimentari

Gli ingredienti base della dieta dei ticos o costaricani sono mais, riso e fagioli. Oltre ai tamales, di cui abbiamo parlato in precedenza, hanno altri piatti tipici.



Uno di questi è il pulcino di gallo, che è composto da riso, fagioli, patate, yucca e banana matura o zucca, un tipo di zucca. Anche le tortillas di mais giallo con formaggio vengono preparate regolarmente.

Allo stesso modo, il caffè è una bevanda importante nel paese, poiché è stata per secoli una delle basi dell'economia. Il caffè di questa zona è considerato uno dei migliori al mondo.

Cultura afro-caraibica

Nella città di LimoneSulla costa caraibica si concentra la popolazione di origine afro-caraibica. Queste persone denunciano che la loro cultura è invisibile nel paese nonostante sia strettamente legata a quella dei costaricani.

Il 31 agosto si celebra la Giornata della persona nera e della cultura afro-costaricana. A Limón vengono organizzate mostre, concerti, conferenze e molte altre attività.

L'atto più importante è la parata, chiamata Gran Parata di Gala, in cui le persone indossano costumi tipici di questa cultura dall'epoca coloniale ai giorni nostri.

Matrimonio

La sera prima della celebrazione del matrimonio, è consuetudine che lo sposo serenate la sposa per le strade della città per esprimere il suo amore per lei.

D'altra parte, nelle popolazioni indigene Bribri, è consentito agli uomini sposare più di una donna. Di solito si fanno con le sorelle della sua prima moglie. È questa prima donna che governa gli altri.

Bailes

El Punto Guanacaste Il punto costaricano è considerato la danza nazionale. Questo è ballato in coppia. Il ritmo della musica è veloce e il ritmo è comune.

https://www.youtube.com/watch?v=Cy1BSSWrs7o

Durante la danza, l'uomo insegue la donna ei due flirtano. Le donne indossano una camicetta bianca e una gonna lunga. Alla fine del ballo, il ballerino di solito bacia l'uomo.

Un'altra danza tradizionale del folclore del Costa Rica è il Torito. In questa tipica danza Guanacaste, l'uomo imita il toro e cerca di baciare la donna, mentre la donna emula il torero.

Negozi

Quando si tratta di fare affari, i costaricani non sono severi riguardo alla puntualità. Gli incontri non sono troppo lunghi ed è importante che possano fidarsi l'uno dell'altro. Gli appuntamenti vanno concordati in anticipo, ma si consiglia di confermarli qualche giorno prima.

Quando devi salutarti, la cosa comune è stringere la mano, a meno che tu non abbia una relazione più stretta. In tal caso, alle donne viene dato un bacio e agli uomini un abbraccio.

Per quanto riguarda i biglietti da visita, vengono consegnati sul lato in cui appare la lingua che la persona parla e non si vede molto bene che sono scritti sopra di essi.

Il boyeo e il carro

Questa è la tradizione Patrimonio culturale immateriale dell'umanità. Il ragazzo Era l'attività di allevamento degli animali, mentre il carro è un mezzo di trasporto che esisteva nel paese sin dall'epoca coloniale.

Questo è legato alla vita contadina, in quanto serviva sia per il lavoro nei campi che per il trasporto di merci e persone. I carri venivano costruiti a mano e, con il passare del tempo, divenne consuetudine che venissero decorati. Tradizionalmente, ogni carro emette un suono diverso.

Grazie alla conservazione di questa tradizione, oggi i carri vengono ancora prodotti e decorati in tutto il paese, ma a causa dei progressi tecnologici non vengono più utilizzati per il lavoro.

Questo articolo è stato condiviso 91 volte. Abbiamo impiegato molte ore a raccogliere queste informazioni. Se ti è piaciuto condividilo, per favore: