Il Regno Unito ha una vasta gamma di usi e costumi, alcuni dei quali più curiosi e altri estremamente rari. Partendo dal programma che si segue in una giornata normale, fino alla celebrazione di festività come la Pasqua, in questo articolo vi sveliamo quali sono le principali usanze in Inghilterra.

Di seguito hai un indice con tutti i punti che tratteremo in questo articolo.

Bevi il tè

L'ora del tè è una delle usanze più rappresentative della cultura inglese. Nel Regno Unito puoi trovare una vasta gamma di tè adatti a tutti i gusti. Anche se prenderlo in questo momento è quasi un rito, la verità è che gli inglesi bevono il tè a tutte le ore. È una bevanda che aiuta a scaldarsi, cosa che è senza dubbio un vantaggio se si tiene conto di come la tempo a londra.



Questa usanza risale all'alta società britannica diversi secoli fa, per la quale l'ora del tè si svolgeva tutti i giorni alle 16:00. Bere il tè include prendere vari biscotti e torte, anche se i più comuni sono senza dubbio focaccine, alcuni dolci rotoli rotondi dalla Scozia. Sono fatti con farina di frumento, segale o avena, lievito e burro.

Oltre all'ora del tè, una delle usanze inglesi per eccellenza è il cosiddetto pausa tè, che consiste in una breve pausa di circa 15 minuti che può avvenire in qualsiasi momento della giornata. Di solito consiste in una buona tazza di tè accompagnato da un panino o qualsiasi altro antipasto. In una normale giornata lavorativa, di solito c'è un file Tea Time e almeno due pause tè.

Modi per salutarsi

Il comportamento degli inglesi è solitamente riservato, modesto e poco abrasivo, cosa che di solito si riflette nel loro modo di parlare e di salutare. Per altre culture, come lo spagnolo o il latino, possono sembrare fredde o distanti, ma va notato che questo fa parte della loro cultura e che modi per salutarci in Inghilterra devono essere rispettati e presi in considerazione se ci rechiamo.

Il saluto più frequente è una stretta di mano gentile, sia quando saluti che quando saluti. È un gesto che viene solitamente utilizzato in tutti i tipi di contesti, informali o più formali, e viene utilizzato anche tra uomini e donne indistintamente. In contesti formali, non sarebbe insolito che il saluto avvenga tra una donna e un uomo, quest'ultimo si aspetta che lei faccia il primo passo per cortesia.

En Londra, è molto comune salutare oralmente con un semplice Cin cin, mentre per salutare si può dire da a Ciao fino a a Come si fa?, equivalente al nostro Che succede?

Anche il linguaggio del corpo deve essere molto attento. Come abbiamo detto prima, gli inglesi non sono molto favorevoli all'uso di un'eccessiva vicinanza quando si parla, soprattutto se è con estranei. Pertanto, è consigliabile cercare di mantenere le distanze, soprattutto no toccare la schiena o il braccio del nostro interlocutore, poiché potrebbe considerare questo gesto come una grande mancanza di rispetto. Guardare direttamente negli occhi è, invece, un gesto molto apprezzato.

Abitudini alimentari

In Inghilterra ci sono 4 pasti in totale: colazione, pranzo, tè e cena. Forse i più forti nel senso che includono un maggior numero di cibi sono la colazione e la cena o cena. Di solito non mancano i seguenti ingredienti: uova strapazzate con bacon, succo di frutta, cereali, toast, pasticcini, caffè, tè, latte ... Durante la settimana, a causa della fretta, non è così comune berlo, quindi di solito viene lasciato per i fine settimana .

A mezzogiorno, gli inglesi prendono ciò che è noto come pranzo. Sebbene questo concetto sia spesso equiparato all'usanza spagnola di mangiare correttamente all'ora di pranzo, la verità è che non è la stessa cosa. Lui pranzo Di solito viene fatto intorno alle 12: 00-13: 00 e la cosa tipica è prendere un file panino, un'insalata o una patata arrosto (patate al forno). In realtà, sarebbe più appropriato tradurlo come pranzo.

Cena o cena Di solito coincide con l'ora in cui termina la giornata lavorativa, motivo in più per cui è un momento della giornata così prezioso. È il pasto più forte della giornata per un britannico, qualcosa che suppone uno shock culturale rispetto alla cultura di altri paesi. Come lui pranzo, traducilo come cena non è del tutto corretto, poiché in realtà non è lo stesso.

El cena Di solito consiste in un piatto principale e un secondo e talvolta anche un antipasto. Può essere accompagnato da una birra, vino, acqua o qualsiasi altra bevanda analcolica. Il piatto principale è solitamente accompagnato da una guarnizione, già un'insalata, patate arrosto, verdure bollite, ecc.

Orario

Gli inglesi di solito si svegliano intorno alle 6 del mattino, quando inizia la routine. Anche se è normale andare a lavorare, in Londra È molto comune vedere gente del posto indossare tutta l'attrezzatura per andare in palestra. In tutti i casi, dovresti sapere che la puntualità è una norma in tutti i contesti della vita quotidiana di un inglese.

L'orario dei pasti si svolge tra le 12 e le 14 ore, cioè a metà giornata lavorativa, soprattutto per chi lavora durante l'orario di ufficio. Qualunque sia l'ora in cui inizia questa pausa, la sua durata è generalmente compresa tra 15 e 45 minuti, durante i quali la chiamata viene solitamente presa pranzo. Il tempo per lasciare il lavoro è di solito alle 17-18.

D'altra parte, i ristoranti sono generalmente aperti dalle 12:23 alle XNUMX:XNUMX dal lunedì al sabato. Negozi di abbigliamento, supermercati e negozi in genere Aprono dalle 10 del mattino alle 6 del pomeriggio, cosa che stona molto con il programma spagnolo (dalle 10:00 alle 22:00). Le banche sono aperte al pubblico dalle 9:17 alle XNUMX:XNUMX.

Quando esci la sera, pub e discoteche L'Inghilterra di solito chiude alle 11 o alle 12 di notte, mentre altre aprono fino alle 2 o alle 3 del mattino. In entrambi i casi, questo è lontano dagli orari della vita notturna spagnola, poiché l'orario di chiusura di una discoteca spagnola può essere perfettamente le 8:00 del mattino.

Il Natale, come in molti altri paesi del mondo, è una delle feste più amate e celebrate dell'anno. In Inghilterra, inizia in Avvento, cioè quattro domeniche prima del giorno di Natale (25 dicembre). È un periodo religioso in cui i cristiani celebrano l'imminente arrivo di Gesù. In questo senso, l'uso dei calendari dell'Avvento è comune in tutte le case, religiose o meno.

Le case sono solitamente adornate con ghirlande, alberi di Natale e altre decorazioni correlate, come agrifoglio, edera, vischio, ecc., Tutti associati ai rituali dei druidi britannici, che erano membri della classe sacerdotale della Gran Bretagna, Irlanda , Gallia e altre parti dell'Europa celtica durante l'età del ferro. Ghirlande natalizie fatte di pino, edera e agrifoglio sono poste su porte, tavoli e caminetti.

L'usanza di mettere l'albero di Natale divenne popolare a partire dal 1840, quando il marito della regina Vittoria chiese che fosse incluso nel Castello di Windsor durante le festività natalizie. Inoltre, è consuetudine dal 1947 che Norvegia Ho consegnato un grande albero di Natale in Inghilterra, che si trova a Trafalgar Square. Questo regalo è fatto come commemorazione della cooperazione anglo-americanaNorvegia durante la seconda guerra mondiale.

La vigilia di Natale, i più piccoli della casa di solito appendono i calzini nel camino o ai piedi del letto in modo che Babbo Natale possa riempirli di regali, caramelle e dolci. Molti bambini lasciano cibo e bevande per Babbo Natale, di solito torte, carote o persino whisky. I regali per la famiglia, invece, vengono posti sotto l'albero di Natale, un'usanza tipica in molti altri paesi.

Pasqua ebraica

Nel Regno Unito, la Pasqua è una delle più grandi celebrazioni cristiane dell'anno, con un gran numero di usanze e ricca di folclore e piatti tipici. Si svolge in una data diversa a seconda dell'anno, poiché dipende dalla prima luna piena dopo il primo giorno di primavera nell'emisfero settentrionale. Pertanto, puoi iniziare qualsiasi domenica tra il 22 marzo e il 25 aprile.

La prima festa importante durante la Pasqua britannica viene celebrata il giovedì prima di Pasqua, noto come giovedì Santo. Durante questo giorno una cerimonia conosciuta come Maundy reale, in cui distribuisce il sovrano d'Inghilterra Denaro Maundy tra i suoi sudditi.

È una cerimonia di elemosina ai bisognosi in cui la Regina dà ai bisognosi due borse. Mentre una (di colore bianco) contiene monete per il valore corrispondente all'età della regina, nell'altra (di colore rosso) c'è una moneta da 5 sterline e un altro per 50 pence. I destinatari sono divisi in donne e uomini, ogni gruppo è composto dal numero di persone che corrisponde all'età della regina.



D'altra parte, il venerdì prima della domenica di Pasqua e il lunedì dopo sono giorni festivi nel Regno Unito e, durante questo periodo, le scuole britanniche sono chiuse per due settimane. Il venerdì prima di Pasqua viene commemorata la crocifissione e la morte di Gesù Cristo ed è un giorno di meditazione noto come Venerdì Santo.

Matrimonio e matrimoni

Il matrimonio di solito inizia la proposta di matrimonio, una fase nota in inglese come proposta. Nelle coppie eterosessuali, è l'uomo che tradizionalmente chiede alla ragazza di sposarlo. La richiesta di solito comporta un intero rituale in cui viene mostrato per la prima volta un anello di fidanzamento e la famosa domanda "Mi vuoi sposare?" (in inglese: Vuoi sposarmi?), mentre si inginocchia davanti a lei.

Se la donna accetta, allora gli sposi sono fidanzati e la futura donna deve indossare il anello al terzo dito della mano sinistra. Sebbene sia consuetudine che l'uomo faccia la richiesta, nel Regno Unito si ritiene che il 29 febbraio (nell'anno bisestile) sia l'unico giorno in cui può essere la donna a chiedere matrimonio all'uomo e non viceversa . Dopo la richiesta è normale che gli sposi siano fidanzati per un po 'di tempo fino al matrimonio.

Il giorno del matrimonio è considerato per la sposa come "il giorno più felice della sua vita", anche se la realtà è che finisce per diventare un'esperienza un po 'stressante dato il gran numero di impegni e cose che devono essere fatte prima che lei abbia posizionare la cerimonia. Come in ogni matrimonio europeo, lo sposo attende l'arrivo della sposa accompagnato dal padre e da diverse damigelle d'onore, ragazze con mazzi di fiori e ragazzi incaricati di indossare gli anelli.

Scrivi messaggi di testo

Gli inglesi hanno le loro abitudini quando si tratta di inviare messaggi di testo (al giorno d'oggi, piuttosto WhatsApps) o e-mail ad altri. Nonostante la loro abitudine di mantenere le distanze e di essere sempre molto corretti, nei messaggi di testo possono essere davvero affettivi.

Quindi, uno dei costumi più strani e sorprendenti della società inglese è quello di saluta con una semplice "x". Cosa significa la lettera x scritta alla fine di un messaggio? Beh, non significa altro che Baci. A seconda del grado di vicinanza con quella persona, ci darà una o più "x" (quindi, in minuscolo).

D'altra parte, gli inglesi sono spesso molto insistenti quando si tratta di scusarsi, anche tramite messaggi di testo o e-mail. Anche nel mezzo di una discussione in cui la parte offesa potrebbe essere loro, spesso insistono per scriverci scusate più e più volte, modo di dire inglese Scusa.

Cashback al supermercato

L'usanza di cashback È qualcosa che non esiste in altri paesi come la Spagna e che, per questo motivo, può essere scioccante per i turisti. Quando paghi il tuo acquisto al supermercato, la persona alla cassa potrebbe chiederti qualcosa come "Vuoi un rimborso?" Cioè, "Vuoi un rimborso?" rimborso?«.

Letteralmente il termine cashback mezzi rimborso di denaro e, come vedrai di seguito, è una pratica molto utile. Questa pratica è possibile solo quando si paga con carta di debito E consiste nel pagare più soldi in modo che dopo paghino la differenza in contanti. È un modo per risparmiarci di dover andare al bancomat per prelevare denaro.

In sintesi, cashback Si tratta di utilizzare la cassa del supermercato come se fosse un bancomat. Per rispondere alla domanda di cui sopra, dovrai fornire un importo. Ad esempio, se rispondi con £ 10 e il totale del tuo acquisto è £ 25, ti verranno addebitati £ 35 sulla carta, quindi £ 10 ti saranno restituiti in contanti.

Halloween

Come in altri paesi, Halloween si svolge il 31 ottobre. Nonostante dipenda dalla famiglia o dal gruppo di amici, c'è chi organizza feste in questa data o nei giorni ad essa vicini. Gli ospiti di solito si travestono da teschi, fantasmi o altri personaggi terrificanti. D'altra parte, i simboli più rappresentativi di Halloween britannico sono zucche, pipistrelli e ragni.

Quanto ai bambini, è normale che vadano di casa in casa a dire dolcetto o scherzetto O qual è lo stesso, Dolcetto o scherzetto. Naturalmente i più piccoli lo fanno vestito e il loro obiettivo è ottenere caramelle da ciascuna delle case che visitano. Se ricevono caramelle o qualsiasi altro spuntino, viene considerato truco. Chi invece rifiuta verrà penalizzato con un trucco, di solito un piccolo scherzo.

La celebrazione di Halloween risale alle feste pagane che hanno avuto luogo in Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda diversi secoli fa. Va notato che Halloween non è considerato una festa nel Regno Unito, quindi scuole, aziende, negozi e altre istituzioni aprono durante il normale orario. Anche il trasporto pubblico funziona normalmente.

Monarchia

Certo, il Regina Elisabetta II e la famiglia britannica in generale ha le usanze più curiose. In un'intervista a Darren McGrady, ex chef del Famiglia reale britannica Per più di 15 anni, ha confessato di aver scoperto molti dei costumi più stravaganti di Sua Maestà.

Così, ad esempio, commenta che in un'occasione gli fu ordinato di sbucciare tre carote, tagliandone le punte e lasciandole non più lunghe di un dito indice. Discutendo con il resto della squadra di quanto la regina sembrasse apprezzare le carote, scoprì che in realtà non erano per lei, ma per il suo cavallo.

D'altra parte, McGrady ha anche osservato che né la regina né la famiglia reale in generale vogliono il essa fanno parte degli ingredienti dei tuoi piatti. Insomma, l'ex chef confessa che alla Regina piacciono i pasti cucinati e serviti come è stata abituata per tutta la vita, senza cambiamenti.

McGrady ha anche spiegato che ai reali piace mangiare "stagionalmente", cioè mentre in estate le fragole fanno parte del menu giornaliero della Regina, se vengono servite a gennaio, le rifiuterà perché non è il momento di questo frutta. Inoltre, preferisce quelli che vengono coltivati ​​e raccolti nel suo giardino al Castello di Balmoral, la sua residenza estiva in Scozia.

Funerale

Molte delle attuali usanze funerarie della società britannica risalgono all'epoca vittoriana. Quindi, in primo luogo, nel Regno Unito, come in molti altri paesi europei, le persone continuano a vestirsi di nero per partecipare ai funerali, a meno che la famiglia della persona deceduta non indichi diversamente. Inoltre, è normale che la famiglia annunci la morte della persona amata tramite un giornale locale o nazionale.

I daylilies sono i fiori più utilizzati per i funerali nel Regno Unito, sebbene il garofano e le rose siano tra le scelte più popolari. Tuttavia, oggi i fiori vengono spesso scelti in base alle preferenze del defunto. Molti sono gli inglesi che credono che i fiori siano un simbolo della continuazione della vita e, quindi, usano i fiori ai funerali.

La maggior parte dei funerali nel Regno Unito sono pubblici a meno che la famiglia non richieda che si svolgano in privato, solo tra la famiglia e gli amici. Dopo il funerale, è anche tradizione comune tenere una marcia in cui la bara e la corona sono in una carrozza scortata da un carro funebre o da una limousine. Tradizionalmente, la marcia veniva fatta lungo la strada e il direttore del funerale era colui che guidava il resto, un rito noto in inglese come cercapersone.

Sia la cremazione che la sepoltura tradizionale sono modi validi e comuni per dire addio al defunto nel Regno Unito. È anche personalizzato gettare lo sporco sopra la bara durante la sepoltura. Allo stesso modo, anche fiori o oggetti personali vengono spesso lanciati come simbolo di affetto e ricordo.

Questo articolo è stato condiviso 145 volte. Abbiamo impiegato molte ore a raccogliere queste informazioni. Se ti è piaciuto condividilo, per favore: