Secondo un rapporto presentato dal Fondo monetario internazionale (FMI) e dalla Banca mondiale (WB), il numero di persone in estrema povertà crescerebbe tra i 55 ei 90 milioni di persone a causa della recessione globale. Sebbene siano stati compiuti gli sforzi necessari per evitare questo problema, non vi è alcun segno di miglioramento in breve tempo.

povertà

Nonostante ciò, il 'Global Monitoring Report 2009: A Development Emergency' ritiene che il estrema povertà può essere ridotto del 15% entro il 2015, rispetto ai dati del 1990. Rappresenta anche la possibile crescita della povertà estrema in più della metà dei paesi in via di sviluppo. La cosa più allarmante, dice il rapporto, è la possibilità che l'Africa ei paesi a basso reddito siano i più colpiti.

povertà

Queste possibilità allarmanti si verificano perché nei prossimi due anni si prevedono la contrazione dei volumi di esportazione, la diminuzione della domanda interna e il calo dei prezzi. Accompagnato da una diminuzione delle rimesse, che sono di grande aiuto per milioni di persone nel mondo.

povertà 3