Se abbiamo tutti i nostri file viaggio programmato ma questo non è confermato e il linea aerea indica una cancellazione dello stesso, è importante che i passeggeri comunicaci i nostri diritti al momento della presentazione del reclamo corrispondente.

Per fare la richiesta avremo bisogno di avere il nostro prenotazione confermata sul volo, ovvero il nostro biglietto aereo - in versione cartacea o elettronica - o qualche altra prova di registrazione presso la compagnia aerea. Dopodiché dobbiamo esserci presentati per il check in agli orari indicati dal linea aerea o almeno quarantacinque minuti in anticipo se il biglietto aereo non indica un orario specifico.

Se abbiamo questi requisiti avremo il diritto al rimborso, questo può essere l'importo del biglietto o ricevere un'alternativa di trasporto aereo per non essere danneggiato dalla cancellazione del volo. In relazione a queste alternative dobbiamo tenere presente che il file rimborso del costo del biglietto Può essere fatto entro sette giorni, quindi se ciò di cui abbiamo bisogno è viaggiare immediatamente, ciò che dobbiamo fare è richiedere di essere imbarcati su un altro volo.

Se non riescono a trovarci un posto su un volo entro le prossime 24 ore, la compagnia aerea dovrà farlo offrirci alloggio e il trasporto tra l'hotel e l'aeroporto per non subire danni economici.

a parte, La compagnia aerea ci compenserà per il cancellazione del volo: se il volo era inferiore a 1500 chilometri, dobbiamo essere risarciti con 250 euro e se era compreso tra 1500 e 3500 chilometri con 400 euro (questi valori valgono all'interno dell'Unione Europea).

I risarcimenti non saranno applicati se la cancellazione del volo sfugge al controlli delle compagnie aeree (soprattutto in relazione alle condizioni meteorologiche), a causa di rischi per la sicurezza oa causa di uno sciopero che può pregiudicare il corretto rendimento dei lavoratori. Inoltre, non si applica se la cancellazione è stata comunicata con almeno due settimane di anticipo o se ai passeggeri viene offerta un'alternativa di viaggio che non superi le due ore di ritardo rispetto al volo iniziale e le quattro ore di ritardo rispetto al orario di arrivo previsto.