La Turchia è un paese che, sebbene una parte di essa sia in Europa, non appartiene all'Unione Europea. Pertanto, ha requisiti di ingresso specifici che dovrebbero essere conosciuti prima del viaggio. In questo articolo, ti diamo tutte le informazioni che devi sapere per viaggiare da solo in questo territorio.

Di seguito hai un indice con tutti i punti che tratteremo in questo articolo.

Documenti necessari

I cittadini dei seguenti paesi possono entrare in Turchia solo con il loro GIORNI o Documento di identità nazionale, purché per turismo e per un massimo di 90 giorni:



  • Germania
  • Belgio
  • Francia
  • Georgia
  • Grecia
  • Spagna
  • Italia
  • Liechtenstein
  • Lussemburgo
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Portogallo
  • Repubblica turca di Cipro del Nord
  • Svizzera
Sebbene gli spagnoli possano viaggiare con un DNI, devono avere un visto (nella prossima sezione troverai tutte le informazioni). Se invece viaggi con il tuo veicolo (che sia un'auto, un furgone, un camper, ecc.) O dichiari oggetti di valore alla dogana, devi portare con te il passaporto.

Allo stesso modo, alcune persone possono anche entrare nel paese con a passaporto scaduto per un periodo determinato. Sono i seguenti:

  • Germania
  • Belgio
  • Spagna
  • Francia
  • Lussemburgo
  • Portogallo
  • Svizzera

In questo caso, tutti questi paesi devono avere il passaporto scaduto negli ultimi cinque anni, ad eccezione della Germania, che deve avere il passaporto o la carta d'identità scaduti nell'ultimo anno.

Il resto delle persone di nazionalità anonima deve portare con sé il passaporto con una validità minima di 60 giorni dopo la durata del visto o del viaggio.

D'altra parte, anche la maggior parte dei viaggiatori ha bisogno di un visto, un aspetto che discuteremo in dettaglio nella prossima sezione.

Visa

La maggior parte delle persone avrà bisogno di un visto per visitare la Turchia. Tuttavia, ci sono alcune persone che possono entrare nel paese senza visto:

rinunce

Cittadini dei seguenti paesi non serve il visto Finché portano un passaporto valido, il loro soggiorno è inferiore a 90 giorni e il motivo del viaggio è per turismo o commercio:

  • A: Germania, Andorra, Argentina
  • B: Bolivia, Bulgaria
  • C: Cile, Città del Vaticano, Corea del Sud
  • D: Danimarca
  • E: Ecuador, El Salvador
  • G: Georgia, Grecia
  • F: Finlandia, Francia
  • H: Honduras, Hong Kong
  • I: Iran, Islanda, Israele
  • J: Giappone
  • K: Kirghizistan
  • L: Liechtenstein, Lussemburgo
  • M: Macedonia, Malesia, Marocco, Monaco
  • N: Nicaragua, NZ
  • S: San Marino, Singapore, Svezia, Svizzera
  • T: Trinidad e Tobago, Tunisia
  • U: Uruguay
  • V: Venezuela

Allo stesso modo, le persone provenienti dalla Bosnia ed Erzegovina possono rimanere in Turchia fino a 60 giorni senza visto e quelle dalla Costa Rica, Kazakistan e Macao, fino a 30 giorni.

Se arrivi nel Paese tramite nave da crociera, purché trascorra fino a 72 ore nella città vicino al porto e ti rechi per motivi turistici, sei esonerato dalla richiesta del visto.

Allo stesso modo, se devi fermarti in un aeroporto del Paese, purché non esci dall'area di transito, non hai bisogno di alcun permesso.

visto elettronico

Il resto dei territori che non abbiamo nominato necessita di un visto. Tuttavia, la maggior parte delle persone può richiederlo online. In questo modo, il processo è più veloce ed economico. I paesi che hanno questo diritto sono i seguenti:

  • A: Amministrazione greco-cipriota, Afghanistan, Angola, Antigua e Barbuda, Arabia Saudita, Algeria, Armenia, Australia, Austria
  • B: Bahrain, Bangladesh, Barbados, Belgio, Benin, Bhutan, Botswana, Burkina Faso, Burundi
  • C: Capo Verde, Cambogia, Camerun, Canada, Ciad, Cina, Costa d'Avorio, Croazia
  • D: Gibuti, Dominica
  • E: STATI UNITI D'AMERICA, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Eritrea, Spagna, Estonia, Etiopia
  • F: Fiji, Filippine
  • G: Gabon, Gambia, Ghana, Grenada, Guinea, Guinea Equatoriale, Guinea-Bissau
  • H: Haiti, Olanda, Hong Kong
  • I: India, Indonesia, Iraq, Irlanda, Isole Salomone
  • J: Giamaica
  • K: Kenya, Kuwait
  • L: Bahamas, Comore, Lesotho, Lettonia, Liberia, Libia, Lituania
  • M: Madagascar, Malawi, Maldive, Mali, Malta, Mauritius, Mauritania, Messico, Mozambico
  • N: Namibia, Nepal, Niger, Nigeria, Norvegia
  • O: Oman
  • P: Pakistan, Polonia, Portogallo
  • R: Regno Unito, Repubblica Centrafricana, Repubblica del Congo, Repubblica Democratica del Congo, Repubblica Dominicana, Ruanda
  • S: Saint Vincent e Grenadine, Santa Lucia, São Tomé e Principe, Senegal, Sierra Leone, Somalia, Sri Lanka, Sud Africa, Sudan, Suriname, Swaziland
  • T: Taiwan, Tanzania, Timor orientale, Togo
  • U: Uganda
  • V: Vanuatu, Vietnam
  • Y: Yemen
  • Z: Zambia, Zimbabwe

È possibile accedere al sito Web per richiedere il visto cliccando in questo link. Il suo prezzo è di $ 20 per la maggior parte dei paesi (€ 15 per lo spagnolo). Tuttavia, per i messicani è gratuito.

Una volta che richiedi il visto elettronicamente, arriverà alla tua email entro 24 ore. Persone provenienti da alcuni paesi come Spagna e Messico possono svolgere questa formalità all'aeroporto turco attraverso chioschi interattivi. Tuttavia, in questo modo, il visto è più costoso.

I minori potrebbero aver bisogno dell'approvazione di entrambi i genitori per ottenere un visto per la Turchia. Inoltre, se il bambino viaggia senza genitori, si consiglia di portare un'autorizzazione.

Visto ordinario

Se vieni da un paese che non è esente da visto e non può richiederlo online, come Cuba, Colombia o Perù, devi richiederlo tramite l'Ambasciata o il Consolato Turco. Si consiglia di farlo un mese prima. Tra i requisiti che vengono richiesti c'è quello di avere un'assicurazione medica. Inoltre, il prezzo del visto sarà di € 60.



D'altra parte, se vuoi vivere in Turchia e lavoro o studiare, devi avere un permesso speciale, quindi dovrai richiederlo anche tramite un'ambasciata o un consolato.

Consigli

Prima di recarti in Turchia, dovresti conoscere alcune informazioni utili e di notevole importanza per non subire imprevisti:

Raccomandazioni sanitarie

Non esiste una vaccinazione obbligatoria per viaggiare in Turchia. Tuttavia, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione spagnolo raccomanda di avere il trivalente contro la difterite, il tetano e la poliomielite. Inoltre, a seconda del rischio della zona e della durata del soggiorno, sono consigliati anche quelli per la febbre tifoide e per l'epatite A e B.

Nelle città ci sono cliniche private di buona qualità. Allo stesso modo, nelle farmacie troverai farmaci generalizzati nel resto del mondo. Per evitare di incorrere in spese elevate in caso di imprevisti, è altamente consigliabile avere un'assicurazione medica ad alta copertura.

La Turchia non fa parte dell'Unione Europea, quindi la Tessera Sanitaria Europea non è valida nel suo territorio.

Durante la stagione estiva si consiglia di lessare le verdure da consumare o di lavarle con una goccia di candeggina alimentare. Inoltre, si consiglia di evitare di mangiare pesce nelle zone non costiere dello Stato e di bere sempre acqua in bottiglia.

Nella parte dell'Anatolia centrale e della costa del Mar Nero, invece, sono aumentate le vittime della febbre emorragica Crimea-Congo, causata da una puntura di zecca. Pertanto, in quest'area, si consiglia di utilizzare repellenti.

Sicurezza

La Turchia è un paese che è sotto minaccia terroristica. Pertanto, devi stare all'erta ed evitare manifestazioni e folle. Inoltre, ad Ankara è meglio non attraversare l'area di Kizilay ed evitare edifici pubblici, militari e di polizia.

Dal tentativo di colpo di stato nel 2016, il paese ha adottato maggiori misure di sicurezza.

Tra le zone più pericolose del Paese troviamo le zone di confine con Siria e Iraq, oltre al sud-est del Paese. Ai civili è vietato entrare nelle regioni del Monte Ararat e Tendürek.

Inoltre, non è considerato pericoloso per le donne viaggiare da sole nelle grandi città. Ad ogni modo, nel seguente articolo hai informazioni più dettagliate sulla sicurezza a Istanbul: Sicurezza di Istanbul e aree pericolose.

Un altro aspetto da ricordare è che la Turchia si trova in una zona del pianeta con attività sismica, quindi i terremoti nel territorio non sono insoliti.

Domande degli utenti

Qual è il periodo migliore per viaggiare in Turchia?

La primavera e l'autunno sono periodi favorevoli per visitare il paese, poiché le temperature sono più miti. In inverno fa freddo e può nevicare, mentre in estate il caldo è piuttosto alto. Inoltre, il numero di turisti è più alto e quindi i prezzi salgono.

In caso di spagnolo, è meglio viaggiare con un passaporto o un documento d'identità?

È preferibile utilizzare il passaporto prima del DNI. Tuttavia, se non abbiamo tempo per ottenerlo, non andremo con il nostro veicolo né dichiareremo oggetti di valore in dogana, possiamo viaggiare con il DNI.

Puoi andare in Turchia con un cane?

Sì, ma devi soddisfare determinati requisiti come avere diversi vaccini (inclusa la rabbia) e avere un certificato veterinario favorevole rilasciato non più di 15 giorni prima del viaggio. Se tutto non viene fatto, l'animale potrebbe andare in quarantena.

È possibile sposarsi in Turchia?

Sì, puoi sposarti in Turchia, ma per questo dovrai presentare alcuni documenti come la traduzione ufficiale del passaporto e il certificato unico, tra gli altri.

Questo articolo è stato condiviso 453 volte. Abbiamo impiegato molte ore a raccogliere queste informazioni. Se ti è piaciuto condividilo, per favore: