In ogni comunità autonoma della Spagna troviamo diversi costumi regionali. In questo articolo parliamo dell'abbigliamento tradizionale di ogni zona del Paese, che, sebbene non sia utilizzato quotidianamente, viene vestito nei giorni speciali. Inoltre, potrai vedere le immagini dei modelli sia per uomo che per donna.

Di seguito hai un indice con tutti i punti che tratteremo in questo articolo.

Andalusia

In ogni provincia dell'Andalusia possiamo trovare un abito diverso. Ad esempio, a Córdoba quello di camper, in cui si indossano una gonna o pantaloni neri, una camicia bianca e una fascia rossa.



Tuttavia, l'abbigliamento più famoso è l'abito da flamenco, anche se, in origine, il suo nome è quello di costume zingaro. Questo consiste in un abito lungo e aderente con volant, che è accompagnato da uno scialle. Per quanto riguarda i loro capelli, li indossano.

L'abito corto è tipico degli uomini. Questo è composto da una camicia bianca, una giacca corta, pantaloni e talvolta un gilet. Intorno alla vita si indossa una fascia e in testa un cappello di cordovano, cioè a falda larga.

Nell'immagine seguente potete vedere un disegno dei due costumi regionali di questa comunità:

Madrid

L'abbigliamento tradizionale di Madrid è l'unico chulapo e chulapa, che risale al XIX secolo. La data in cui possiamo vedere i madrileni con questa veste è il 15 maggio, a San Isidro, anche se viene usata anche per altre festività.

La donna indossa un abito di cotone aderente con balze sul fondo. Di solito è bianco e decorato con pois o diamanti. Indossano anche uno scialle di manila per stare al caldo e un velo bianco.

I chulapos indossano pantaloni scuri chiamati Ali, una camicia bianca e un gilet. Sul risvolto del gilet indossano un garofano e sul collo una sciarpa bianca.

Catalogna

Il costume tipico della donna catalana è composto da un gandal o rete di filo per la testa, una camicia bianca, a tovaglia per coprire le spalle, sottoveste e gonna. Sopra di esso, di solito viene indossato un grembiule nero. Tra le braccia mettono delle reti di filo chiamate miteni.

Per quanto riguarda l'uomo, il pezzo fondamentale è il barretina: un cappello rosso e nero. Indossano anche una camicia bianca, a jupetí o gilet di velluto, fascia e pantaloni di velluto nero. Indossano tutti espadrillas di sparto.

Castilla la Mancha

In ogni provincia di Castilla la Mancha troviamo una diversa varietà di abbigliamento tipico, che si ispira a quella del XVIII e XIX secolo. Ad esempio, a Toledo quello di lagartera. Inoltre esistono due tipologie: quella da lavoro (quella giornaliera) e quella per la domenica (quella elegante).

Concentrandosi su domenica, la donna indossa un sottoveste o gonna di stoffa, a doppietto o corpetto nero, a grembiule o grembiule di seta e scialle. Per quanto riguarda le calze, possono essere strisce bianche o colorate.

Il modello maschile è caratterizzato da camicia bianca e gilet e pantaloni di colore scuro. Inoltre, vengono aggiunti una giacca corta e una cintura in pelle o velluto.

Isole Canarie

Il costume femminile generalizzato nelle Isole Canarie consiste in una camicetta bianca, a doppietto colorata o ricamata, una lunga gonna a righe (sotto si indossano sottovesti) e talvolta un grembiule. La testa è coperta da una mantiglia o da un cappello.

Gli uomini indossano una camicia bianca con una doppietto o giubbotto. I pantaloni o le brache arrivano al ginocchio e, stretti in vita, si indossa una fascia.

Ci sono alcuni elementi che sono caratteristici di ogni isola. Ad esempio, a Tenerife usano l'estensione Coperta Esperance per avvolgere caldo. D'altra parte, a Gran Canaria le donne tendono a indossare cappelli di feltro.

Galizia e Asturie

Il costume tradizionale della Galizia è quello usato dai contadini all'inizio del XX secolo. Le donne indossano una gonna lunga con nastri neri in basso e sopra un grembiule o grembiule nero. In alto una camicetta bianca, un gilet e un dengue (uno mantello nero che incrocia sul petto).

Gli uomini indossano camicie bianche, gilet, pantaloncini neri e pantacollant: una specie di tessuto che va dal ginocchio ai piedi. Inoltre, una cintura è indossata intorno alla vita.

L'abbigliamento delle Asturie è simile a questo. Tuttavia, qualcosa che spicca è che in questa zona il saya o la gonna è solitamente rossa o verde.

I Paesi Baschi

Uno dei costumi tradizionali dei Paesi Baschi è quello di baserritarra. La donna indossa una sottoveste, una gonna rossa con un tessuto nero o blu sopra e un grembiule nero. La parte posteriore è ricoperta da un panno bianco e nero, oltre a un mantello. Mettono una sciarpa sulla testa e sui piedi espadrillas.



Gli uomini baschi indossano camicette e pantaloni dello stesso colore, una camicia bianca, una cintura e calzini di lana. La testa è ricoperta da una txapela: una specie di berretto tipico della zona.

Valencia

A Valencia abbiamo trovato l'abito di Faller, utilizzato soprattutto durante la festa delle Fallas a marzo. Le donne che lo indossano indossano gonne stampate con motivi floreali, corpetti dello stesso tessuto, grembiule e tovaglia per le spalle. Inoltre, i capelli vengono raccolti in una crocchia e vengono posizionati i pettini.

Uomini o falleros hanno opzioni diverse. Uno di questi è indossare pantaloni neri e giacca corta, una camicia bianca e una fascia colorata.

Ad Alicante si indossa un abito simile ma con sfumature diverse. Ad esempio, le donne, che vengono chiamate damas, si coprono la testa con una mantiglia. La festa più importante in questa città è a giugno ed è conosciuta come Falò di San Juan.

Rioja

A La Rioja troviamo diversi modelli, anche se uno dei più eccezionali è quello di Albelda de Iregua. Di solito gli uomini indossano una camicia bianca, due nastri colorati legati su ciascun lato e quattro nastri sulle braccia, oltre a una sciarpa colorata intorno al collo.

D'altra parte, la donna indossa una camicia uguale a quella dell'uomo. A questo se ne aggiungono alcuni bloomers Pantaloncini bianchi al ginocchio con nastri colorati e pizzo, più una fascia rossa.

Aragona

Il costume tradizionale di Aragona è quello di baturro e baturra. Questo ha due diversi modelli: quello giornaliero e quello di gala. Nella vita di tutti i giorni, la donna indossa una sottoveste coperta da una gonna di cotone, un grembiule, una camicetta bianca o chambra e un mantello di cotone.

L'uomo indossa pantaloni neri al ginocchio, una camicia bianca, un gilet e una fascia, che di solito è rossa. La testa è ricoperta da una cachirulo, che è una sciarpa scozzese.

Murcia;

Il costume popolare di Murcia ha alcuni elementi di origine islamica. Il modello femminile è composto da corpetto, sottoveste o gonna colorati, camicia bianca, mantello e grembiule.

L'uomo indossa camicia, gilet ricamato, zaragüelles o pantaloni, pantaloncini e calzini o calzini. Una fascia rossa è aggiunta in vita e ai piedi espadrillas.

Cantabria

Il costume tradizionale della Cantabria è quello di Highlander. La donna indossa una camicia di tela con maniche larghe, una gonna lunga con spalline di velluto, a farsetto velluto o velluto a coste, una sciarpa sulle spalle e un'altra sulla testa.

L'uomo indossa una camicia di tela, un gilet di velluto a coste o di seta goffrata con retro in raso, una giacca scura, pantaloni di stoffa e un cintura in vita. Si mette un cappello in testa.

Extremadura e Castiglia e León

Gli elementi in comune tra ciascuna parte dell'Estremadura sono i saya, calzoni al ginocchio, grembiuli e camicette bianche. Ad esempio, a Montehermoso, Cáceres, vengono aggiunti nastri colorati e cappelli adornati con più materiali.

Nel caso di Castilla y León, sono ispirati a quelli usati tra il XVIII e il XIX secolo, sebbene esistano anche diversi modelli. La donna di solito indossa una camicetta bianca, una gonna di stoffa, a grembiule o grembiule rettangolare e a dengue.

Per quanto riguarda l'uomo, predominano i pantaloni di stoffa nera fino al ginocchio, le calze, la camicia di lino a maniche larghe, il gilet di stoffa nera e la fascia rossa. Sulle loro teste, a volte indossano un cappello di feltro.

In ogni zona della Navarra predomina un costume diverso. Nel caso di Roncal, gli uomini indossano una camicia di lino bianca, un gilet di lana chiuso, una giacca, pantaloncini scuri e una fascia viola o nera. In testa mettono un cappello di feltro nero.

Le donne portano due gonne: una pieghettata interna e una sopra dello stesso colore. In alto, portano un file farsetto ricamato e adornato il collo con girocolli o collane.

Isole Baleari

Nelle Isole Baleari troviamo la tuta payés, che risale alla fine dell'Ottocento e all'inizio del Novecento. La donna indossa un doppietto e gonne. Sotto questi, sottoveste y crinolina. Sulla testa c'è un cuffia o cambuix.

El crinolina È un telaio rigido con ferretto indossato sotto la gonna per svuotarla e modellarla.

L'abbigliamento maschile è caratterizzato da pantaloni larghi al ginocchio o lunghi bianchi, fusciacca, camicia bianca con mantello e cappello o foulard.

Questo articolo è stato condiviso 58 volte. Abbiamo impiegato molte ore a raccogliere queste informazioni. Se ti è piaciuto condividilo, per favore: