La cultura greca è una delle più antiche, quindi i suoi abitanti hanno molte tradizioni interessanti. In questo articolo vi parleremo delle usanze dei Greci di oggi, sia le più moderne che quelle che vengono dal passato.

Di seguito hai un indice con tutti i punti che tratteremo in questo articolo.

Rompere i piatti

La tradizione greca di rompere i piatti è una delle più sorprendenti. Questo viene fatto in occasione di grandi celebrazioni come matrimoni e compleanni e viene fatto per esprimere gioia.



Esistono diverse teorie sull'origine di questa usanza. Uno di questi è che in passato gli sposi hanno rotto i piatti alla porta di casa per spaventarli spiriti cattivi. Un altro spiega che rompendo le lastre si è fatto credere che si stesse svolgendo una scena violenta e, quindi, sono fuggiti.

Oltre che nei ristoranti o all'aperto, i greci a volte rompono anche i piatti in una casa. Per questo, i padroni di casa acquistano piatti di terracotta, una specie di argilla.

Allo stesso modo, un'usanza del passato era che quando una coppia doveva separarsi per un po 'a causa, ad esempio, di un viaggio, rompevano un piatto a metà in modo che, alla riunione, potessero riconoscersi.

Durante le vacanze di Natale, è tipico che i bambini girino per le case cantando canti natalizi in cambio di caramelle o soldi. Di solito accompagnano il loro canto con piccoli strumenti a percussione.

Alcuni esseri che si dice arrivino a Natale sono i kalikántzaroi, dei maliziosi folletti che scendono dai camini delle case e si dedicano a spaventare le persone fino al 6 gennaio, quando se ne vanno.

Sebbene oggi molte persone scelgano di addobbare l'albero di Natale, la cosa tradizionale in Grecia è decorare piccole imbarcazioni in onore di San Nicola, che è il santo patrono dei marinai, poiché la cultura greca è strettamente legata al mare.

Alla vigilia di Capodanno, le persone sono abituate Giocare a carte. Inoltre, in alcune zone del paese è consuetudine rompere una granata per attirare fortuna.

Nel nuovo anno la torta di San Basilio o vasilopita. Al suo interno è nascosta una moneta: chi la trova avrà fortuna. È San Basilio che, in questo 1 gennaio, ha il compito di portare i doni al popolo.

Matrimonio

Prima del matrimonio, lo sposo attende la sposa sulla porta della chiesa. In questo modo entrano insieme, tenendosi per mano e portando candele bianche. Nella cerimonia, vengono messe delle corone, poiché sono i re della loro famiglia.

Quando si tratta di scambiarsi gli anelli, la coppia deve farlo tre volte in onore della Santissima Trinità. Allo stesso modo, il sacerdote e gli sposi fanno il giro della tavola tre volte.

Una volta contratto il matrimonio, durante il banchetto, la famiglia e gli amici degli sposi mangiano insieme. Una danza tipica di questa celebrazione è il hasapiko, in cui i ballerini sono tenuti per le spalle. In questo video puoi vedere come si balla:

La sposa di solito risparmia parte dello zucchero da cui è stata presa durante il banchetto, poiché ciò assicura che la sua nuova vita di coppia sarà dolce.

Grecia antica

L'antica civiltà greca è una delle più importanti della storia, poiché le culture del Mediterraneo sono strettamente legate ad essa. Un evento che iniziò ad essere organizzato dall'VIII secolo a.C. furono i Giochi Olimpici, il predecessore dei Giochi Olimpici moderni. Durante questa celebrazione le guerre cessarono.

L'abbigliamento degli antichi greci era una tunica chiamata chitone Non aveva maniche ed era stretto in vita. Su questo è stato messo il file himation, un mantello che è passato attraverso l'uomo sinistro e incrociato.



Le donne schiave portavano i capelli corti, mentre le donne libere avevano i capelli lunghi, venivano depilate e truccate e attribuivano grande importanza all'igiene del corpo.

Una tradizione funeraria che richiama l'attenzione di questo tempo è quella di mettere monete negli occhi alla persona deceduta. Questo è stato fatto perché si pensava che quando sei morto avresti dovuto attraversare un fiume e l'unico modo per Caronte era di passarti con la sua barca. Con le monete, il morto potrebbe pagarti per portarlo via.

Se sei interessato alla storia delle civiltà antiche, ti piacerà sicuramente questo articolo: Antiche civiltà del mondo.

Religione e credenze

La stragrande maggioranza dei greci sono cristiani ortodossi. Per loro, una data importante è il 6 gennaio, giorno dell'Epifania, quando celebrano il battesimo di Gesù. Allo stesso modo, per i greci la celebrazione del santo è più importante del compleanno.

Per quanto riguarda le superstizioni, nelle zone rurali credono nel malocchio o matiasma. Questo è creato dall'invidia di una persona e produce disagio. Per evitare ciò, indossano un amuleto: un occhio azzurro.

Allo stesso modo, quando i greci sentono cattive notizie, sputano, perché in questo modo allontanano il male. Questo atto viene solitamente eseguito anche durante i matrimoni e i battesimi per benedire le persone.

Tradizioni culinarie

Per i greci è importante condividere i pasti con la famiglia e gli amici, è un evento sociale che si svolge regolarmente. Non è comune che il cibo venga lasciato nel piatto, in quanto considerato scortese.

La dieta dei Greci è mediterranea, quindi è abbondante nelle verdure e nelle verdure, oltre che nell'olio d'oliva. La carne che consumano di più è l'agnello. Inoltre, producono anche formaggio.

Allo stesso modo, una parte della sua gastronomia è influenzata anche dal cibo tipico di Turchia, poiché consumano prodotti come dolmades. Se vuoi sapere cos'è il file piatti tipici greci, consigliamo questo articolo: Gastronomia della Grecia.

Usanze sociali

I greci non salutano con il palmo aperto, poiché lo considerano maleducato. Per salutarsi, si stringono la mano, ad eccezione di amici e familiari, che si baciano o si abbracciano.

Questa società è tranquilla ospedale. Si pensa che questo fatto sia dovuto al fatto che in passato si pensava che un estraneo potesse essere Dio, quindi lo hanno sempre trattato bene.

carnevale

Il Carnevale, noto come Apocries, è una celebrazione importante per i greci. Inizia dieci settimane prima della Pasqua ortodossa e dura diversi giorni. La città con il più grande carnevale è Patrasso, dove si svolge un'enorme sfilata.

Allo stesso modo, in alcune città si organizzano eventi che possono sembrarci strani. Ad esempio, in Galaxidi, il file Alexropolemos o Guerra della farina, in cui tutti gli abitanti gettano farina per strada.

Nelle stesse date, a Kastória, eseguono il Ragoutsaria. In esso, tutti si vestono mendicanti e percorrono le strade ballando e suonando una specie di campane di bronzo.

Questo articolo è stato condiviso 174 volte. Abbiamo impiegato molte ore a raccogliere queste informazioni. Se ti è piaciuto condividilo, per favore: